Aggiornato alle: 20:35 Domenica, 28 Novembre 2021 cielo sereno (MC)
Attualità Matelica

Pedemontana, Baldassarri punge: "In pochi lavoravamo per avere tangenziali...senza tangenti"

Pedemontana, Baldassarri punge: "In pochi lavoravamo per avere tangenziali...senza tangenti"

Il presidente  Acquaroli, inaugurando ieri il tratto Fabriano-Matelica (leggi qui), gli ha riconosciuto la “paternità”, condivisa con gli indimenticabili Ermanno Pupo e Gennaro Pieralisi, della 'Quadrilatero" da cui tutto promana. E lui, oggi, qualche sassolino, guardandosi indietro (con vista sul 28 luglio 2016 inaugurazione della nuova Val di Chienti) qualche sassolino dalla scarpa...di sinistra, se lo toglie.

Dichiara infatti il professor Mario Baldassarri, già viceministro all'Economia e Finanze, poi senatore: "I tappeti non volano più ma diventano strade moderne e sicure. Nel silenzio assordante di tutti quelli che si opponevano al coraggio e alla concretezza di pochi che osavano pensare con la propria testa e lavoravano per avere tangenziali... senza tangenti".

Il “via” al collegamento tra Fabriano e Matelica è stato peraltro una pagina aperta con quasi mille giorni (per l’esattezza 937) di ritardo. La previsione  era stata dall'allora premier Giuseppe Conte, accompagnato dall'allora ministro Danilo Toninelli, al primo atto del così detto 'sbloccacantieri' celebrato a Borgo Tufico davanti a 300 maestranze, due governatori e sindaci umbro-marchigiani nei cantieri colpiti da tre crisi aziendali. Anni non mesi. Una storia italiana, pochi tuttavia stavolta.

E pure Enrico Mattei...avrà pazientato riguardo l'attesa (rispetto a quella trascorsi per chiarire la natura della sua morte) e “non si sarà girato nella tomba”. L'auspicio, al contrario, fu anche questo di Conte. A parte le metafore, per Matelica una bella notizia: una città cara anche questa a Mattei che vi era fortemente legato.

A Roma, il prof  Baldassarri ricorda: "All'inaugurazione della Val di Chienti, il 28 luglio 2016, arrivai di notte, la sera prima. Avvertito non propriamente in anticipo ero rientrato in aereo dalla Sardegna, ma ancora ripendo con piacere quel percorso in solitaria da Foligno a Macerata, E il giorno dopo, pur non essendo stati citati all'inaugurazione, il pranzo a Colfiorito a La Botteguccia con i carissimi Ermanno e Gennaro che purtroppo di lì a breve ci avrebbero lasciato...".

 

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni