Aggiornato alle: 09:56 Lunedì, 16 Settembre 2019 cielo sereno (MC)
Varie Macerata

Macerata e il futuro digitale

Macerata e il futuro digitale

 Se qualche anno fa era più che legittimo nutrire dubbi sulle reali applicazioni della realtà aumentata e di quella virtuale, oggi le cose stanno andando in maniera parecchio diversa. Da più settori, dal turismo alla medicina, passando per il gaming e l’intrattenimento ci arrivano conferme di quanto i mondi virtuali siano sempre più spazi accessibili, comodi e rassicuranti attraverso i quali veicolare una molteplicità di contenuti. Quelli turistici in particolare visto che la VR potrebbe essere uno dei volani dei viaggi del futuro.

Assaggi a distanza di quello che poi il turista troverà una volta giunto a destinazione. E tanto più questi spazi saranno realistici, interattivi e ricchi di elementi, tanto maggiore sarà la conversione del digitale in risorsa economica per le realtà locali.

Un caso nel nostro territorio ci ha particolarmente colpito. Durante l’ultima edizione della BIT tenutasi a Milano nel Febbraio scorso abbiamo avuto modo di descrivere una delle maggiori attrazioni della fiera del turismo. La visita virtuale della città di Morrovalle ha rappresentato un esempio interessante di quanto le nuove tecnologie possano diventare risorsa importante per la promozione e valorizzazione di un borgo storico e, in ultima analisi, di un intero territorio.

Bastano davvero pochi click e dei comuni visori VR come gli economici Cardboard di Google per accedere a una visita immersiva del bordo storico in provincia di Macerata. La realizzazione tecnica del progetto è opera della Empix Multimedia di Civitanova Marche che ha dato vita a un Tour Virtuale estremamente suggestivo. La ricchezza di informazioni storiche e informazioni presenti sulla piattaforma ne fanno un esempio significativo di come il futuro marketing turistico possa essere davvero rivoluzionato dall’impiego di simili strumenti.

L’accessibilità dei contenuti da remoto dimostra la propria efficacia anche là dove un territorio abbia bisogno di mettere in vetrina i propri prodotti con negozi che si interfacciano nello spazio digitale per accedere a un pubblico più vasto. È il caso ad esempio della pagina www.provinciamaceratashop.it portale virtuale che in funzione random aggiorna i negozi presenti sulla piattaforma in maniera casuale tra quelli che hanno aderito al progetto.

È possibile trovare pasticcerie e strutture alberghiere, così come concessionarie di automobili e articoli per la casa con pagine dedicate e altre informazioni utili per l’utente. Una strategia di marketing che ancora una volta sfrutta i canali digitali per abbracciare un pubblico che sempre più entra in relazione con negozi fisici attraverso gli strumenti messi a disposizione dalla rete.

L’efficacia di tool di questo tipo si rivela altrettanto potente nel veicolare emozioni con un livello di coinvolgimento impensabile fino a pochi anni fa. L'ultimo esempio in ordine di tempo, applicato al territorio marchigiano, è PlayMarche 2.0. Un gioco esperienziale i cui dettagli sono disponibili alla pagina www.dce.playmarchesrl.com piattaforma digitale spinoff dell’Università di Macerata. Un gioco, abbiamo detto, ma non solo, visto che si tratta comunque di veicolare contenuti culturali secondo una modalità nuova: più divertente e accattivante. Attraverso animazioni, ricostruzioni in 3D e l’accessibilità da mobile il progetto di PlayMarche si rivela estremamente potente nel coinvolgere il proprio target di riferimento.

Non sorprende più di tanto, per gli addetti ai lavori, che i giochi siano diventati, attraverso un processo di gamification, strumenti per veicolare contenuti culturali. Vari musei in giro per l’Italia hanno adottato da tempo i videogame in una strategia di marketing tesa a sviluppare una relazione più coinvolgente ed emozionante con il proprio pubblico. Modalità di fruizione che naturalmente trova nel settore specifico del gaming le innovazioni più all’avanguardia. In particolare nel campo del gaming dal vivo, là dove la distanza tra spazio fisico e quello digitale si riduce al minimo.

È sufficiente accedere alla pagina www.sportpesa.it/casino/live dell’operatore SportPesa Italia per avere una dimostrazione pratica di ciò che intendiamo. In questo caso infatti l’utente si trova di fronte a un gioco online in un live casino con dealer in carne e ossa in una simulazione di una sala da gioco indistinguibile da quella reale. Se qualche anno fa era legittimo parlare di distanza tra il mondo digitale e quello reale, oggi una simile distinzione sembra essere superata e questo vale nel game così come in tanti altri settori.

Quello che è certo è che proprio dal mondo del gaming viene mutuata la maggior parte delle tecnologie oggi impiegate con tanta efficacia nell’ambito del marketing turistico. Basta pensare al successo della realtà aumentata che di recente ha trovato un’ulteriore conferma con il lancio di Minecraft in versione AR e che già da qualche anno è impiegata dalla Galleria Nazionale delle Marche attraverso l’apposita app Ducale.

Un’applicazione che consente di accedere ai contenuti presenti nelle varie sole in maniera aumentata, offrendo informazioni, dettagli e curiosità sulle opere d’arte, altrimenti inaccessibili attraverso i tradizionali canali analogici.

Per quanto gli esempi proposti siano dimostrazioni virtuose di quello che può essere fatto in ambito digitale, occorre comunque tener presente la necessità che un vero e proprio rinascimento digitale può essere compiuto solo attraverso l’informazione e la consapevolezza. Ben vengano allora iniziative come quella di recente tenutasi a Macerata dal titolo: Villaggio digitale. Buone pratiche di cittadinanza digitale. Per navigare informati verso il futuro che ci aspetta.

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni