Aggiornato alle: 01:25 Giovedì, 20 Giugno 2019 cielo sereno (MC)
Politica Camerino

Camerino, la lista "Ripartiamo" a sostegno del candidato sindaco Sborgia si presenta alla città

Camerino, la lista "Ripartiamo" a sostegno del candidato sindaco Sborgia si presenta alla città

Ascolto, concretezza, determinazione, ma soprattutto volontà di essere al servizio dei cittadini. Con queste parole si è presentato alla città il candidato sindaco di Camerino, Sandro Sborgia, insieme alla sua squadra, la lista “Ripartiamo” (12 candidati, 4 donne e 8 uomini), in un ristorante DQuadro gremito. Un breve video, molto coinvolgente, girato alla Rocca, nel cuore di Camerino, con una frase per ogni candidato che spiega il motivo per cui si è messo in gioco, ha aperto il pomeriggio. Non ha nascosto l’emozione il candidato sindaco Sandro Sborgia davanti a tanta partecipazione: “Ci presentiamo alla cittadinanza oggi per la prima volta con l’entusiasmo, la caparbietà e la determinazione di porci al servizio della nostra comunità consapevoli delle difficoltà che ci attendono per uscire dall’immobilismo e dall’indecisione che hanno caratterizzato questi due anni e mezzo che ci separano dal sisma. Vogliamo ripartire. Basta aspettare. Ci attende un percorso difficile, lo sappiamo.

Il lavoro che dobbiamo affrontare non sarà facile, ma abbiamo la forza, la competenza e la determinazione per realizzarlo. Nessuno potrà fermarci. Nessuno di noi ha interessi che vanno oltre l’attaccamento a questa zona, nessuno ha bisogno di fare politica e questo ci rende liberi da ogni condizionamento. Il nostro unico pensiero è restituire a tutto il territorio, alla nostra gente ciò che è necessario e a cui tiene – ha precisato, per poi toccare diversi argomenti - I giovani devono avere opportunità; agli anziani servono occasioni per sentirsi attivi; le imprese un bene sociale, patrimonio della comunità da salvaguardare, da sostenere, da supportare, da incentivare. La città e le frazioni sono casa nostra e dobbiamo averne cura – per poi continuare guardando all’Università - L’Ateneo e Camerino sono strettamente legate, non si può pensare di prescindere da un rapporto strettissimo di collaborazione, di non sedersi a un tavolo tutti insieme per percorrere la stessa strada; l’Amministrazione comunale sarà al servizio della gente”. La parola è poi passata ai candidati della lista Ripartiamo. “Si può parlare di continuità se si è avanti con un percorso, ma a Camerino si deve ancora iniziare a fare – ha detto Marco Fanelli, il primo a parlare – Per questo serve assolutamente discontinuità rispetto a quanto è stato negli ultimi anni. Non possiamo e non dobbiamo restare isolati: Camerino deve tornare ad essere un punto di riferimento. Per questo bisogna creare una rete, anche di rapporti, con chi ci sta intorno”. Sul tema ricostruzione Anna Ortenzi, altra candidata, ha richiamato l’attenzione “sulla necessità di avere un piano strategico su come procedere, non cambiando idea continuamente come purtroppo è stato fatto creando lungaggini e staticità nonché scoramento nella cittadinanza”.

Tanti gli argomenti trattati, dall’imprenditoria, ai rapporti col territorio, l’agricoltura e i commercianti: “Tutti insieme possiamo fare tanto, dateci la possibilità perché è ciò che desideriamo: fare” ha detto Giovanna Sartori. Emblematica l’immagine del campanile della chiesa di Santa Maria in Via crollato, mostrata dall’ex procuratore della Repubblica, Vincenzo Luzi, scattata a ridosso del sisma del 26 ottobre 2016 e alla fine di aprile 2019: “Il fatto che tutto sia rimasto uguale, purtroppo, da allora, significa che qualcosa non ha funzionato”. L’importanza di mantenere i servizi, a partire dall’ospedale è stata manifestata dal dottor Stefano Sfascia. “L’agricoltura va incentivata e potenziata, è uno dei punti di forza del nostro territorio e siamo convinti che possa essere una grande opportunità occupazionale. Chi decide di intraprendere questo percorso va aiutato” ha concluso Sauro Tromboni, imprenditore agricolo.

I candidati della lista Ripartiamo che si sono presentati uno a uno:

Marco Fanelli 45 anni chimico ARPAM; Lucia Jajani 45 anni quadro direttivo bancario; Vincenzo Luzi 75 anni ex procuratore della Repubblica; Luca Marassi 46 anni ingegnere-dirigente industriale; Marco Marsili 48 anni commerciante; Anna Ortenzi 64 anni ex segretario comunale; Maria Giulia Ortolani 33 anni ricercatore universitario; Riccardo Pennesi 29 anni insegnante – ricercatore; Giovanna Sartori 34 anni avvocato; Roberto Scalla 53 anni preparatore atletico; Stefano Sfascia 50 anni dirigente medico presso Ortopedia e Traumatologia; Sauro Tromboni 64 anni imprenditore agricolo.

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni