Aggiornato alle: 15:28 Sabato, 20 Luglio 2024 poche nuvole (MC)
Macerata e Provincia Castelraimondo

Castelraimondo, commozione al Parco della Rimembranza per l'ottava cerimonia ai caduti

Castelraimondo, commozione al Parco della Rimembranza per l'ottava cerimonia ai caduti

Una giornata carica di significato quella che ieri, 31 ottobre, ha visto riunirsi presso il Parco della Rimembranza di Castelraimondo il gruppo degli Alpini Val Potenza, il sindaco Patrizio Leonelli e diverse altre autorità civili e militari per celebrare il ricordo dei soldati italiani caduti nella missione Nato Isaf in Afghanistan e in altre missioni estere. Si tratta dell'ottava cerimonia religiosa e civile realizzata con la collaborazione del Comune e del Consiglio Regionale delle Marche, iniziata al mattino con il raduno degli Alpini di fronte al monumento eretto a memoria dei 55 soldati caduti, seguita dal consueto alzabandiera e dalla deposizione della corona d'alloro in onore degli stessi. Una celebrazione composta, toccante e molto partecipata, come lo stesso sindaco Leonelli ha voluto sottolineare nel corso della giornata. «E’ la prima volta che vivo questo momento da primo cittadino del Comune di Castelraimondo, perciò l’emozione e la commozione sono maggiori di sempre. In giornate cariche di significato, come quella di oggi, il mio intervento vuole essere un appello affinché i valori per i quali i nostri giovani militari si sono sacrificati, non smettano mai di essere tramandati di generazione in generazione. Per età, ognuno di questi ragazzi potrebbe essere mio figlio e non posso minimamente immaginare lo strazio che si può provare nel perdere un figlio.»

«Sono trascorsi più di 8 anni - ha concluso Leonelli - da quel 29 settembre del 2013, giorno nel quale questo suggestivo Parco della Rimembranza ha iniziato a prendere la forma che vedete oggi, grazie alla ferma volontà del Gruppo Intercomunale Alpini Val Potenza, sostenuta dal pieno appoggio dell’amministrazione comunale della quale facevo parte anche allora. Da uomo delle istituzioni, posso soltanto dire che ciascuno di noi ha il dovere, nell’esercizio del rispettivo ruolo, di ispirare, ogni giorno, il proprio operato affinché questi giovani angeli che oggi stiamo ricordando e che ci stanno guardando dal cielo, non vedano vanificato il loro estremo sacrificio compiuto per il bene collettivo e, allo stesso tempo, i loro familiari possano trovare, non nelle parole, bensì nelle nostre azioni concrete, le risposte di cui hanno continuamente bisogno e che meritano senza alcun dubbio.»

 

 

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni