Aggiornato alle: 22:24 Martedì, 18 Giugno 2024 cielo sereno (MC)
Attualità Provincia Macerata

Il questore Silipo ai saluti: "Lascio una Macerata sicura. Mi porto dietro il rapporto con la gente" (VIDEO)

Il questore Silipo ai saluti: "Lascio una Macerata sicura. Mi porto dietro il rapporto con la gente" (VIDEO)

Come comunicato nei giorni scorsi, il questore di Macerata Luigi Silipo è in procinto di lasciare il capoluogo per il nuovo incarico come questore di Viterbo. Prima di assumere il nuovo incarico, il questore ha voluto porgere il proprio saluto alla stampa ricevendola nel proprio ufficio.

"Ormai sento Macerata come casa mia, quindi è ovvio provare malinconia nel doverla lasciare", ha dichiarato Silipo, visibilmente emozionato."Lascio comunque una città e una provincia sicura. I cittadini di Macerata e provincia, come giusto che sia, pretendono un livello e uno standard di sicurezza molto elevato. Mi sento di dire di aver vissuto in una Macerata sicura, ma dobbiamo comunque continuare ad assicurare questa sicurezza ascoltando le esigenze delle persone. Il nostro lavoro è quello di servire e aiutare la gente, di non sottovalutare e sminuire mai nulla".

Il questore ha ripercorso il suo anno di servizio a Macerata, sottolineando l'importanza del rapporto con la comunità: "Quando sono arrivato un anno fa, il mio auspicio era quello di diventare 'il questore della gente'. Non volevo esser visto come un questore ma come una persona con qualche responsabilità e dovere nei confronti della comunità. Ho sentito il senso di responsabilità del dovere e dell’impegno da mettere per soddisfare le richieste delle persone. Se ci sono riuscito o meno non spetta a me dirlo, però sicuramente il rapporto con la città e la gente di Macerata è quello che mi ha regalato più emozioni che porterò sempre con me, oltre al rapporto con i colleghi. Posso dire di sentirmi realmente un cittadino maceratese".

Grande appassionato di calcio, Silipo ha seguito con entusiasmo le vicende sportive locali: "Uno dei ricordi più belli è la chiacchierata con gli ultras della Maceratese sotto la Curva Just al termine della partita con la Jesina. Ho avuto modo di conoscerli e confrontarmi con loro. Posso dire che nel mondo ultras ci sono anche tanti aspetti positivi. Gli scontri durante la partita con l’Osimana rimangono comunque una questione spiacevole, in cui siamo dovuti intervenire emettendo vari Daspo per salvaguardare la sicurezza della cittadinanza. Mi porterò con me le splendide immagini regalate dai tifosi durante i derby fra Maceratese e Civitanovese di quest’anno. Al cuor non si comanda però e devo confidare che fra le due sono diventato tifoso della Maceratese".

Infine, un pensiero speciale è andato a Pamela Mastropietro: "Non ho conosciuto Pamela perché non ero qui a Macerata. Ho conosciuto però Sara Di Pietrantonio e Desire Mariottini. Mi è rimasta impressa l’immagine di un murales a Roma con su scritto 'Giustizia per Desire'. Allo stesso modo dico 'Giustizia per Pamela'. Parlandone e ricordandola è sicuramente un modo per renderle giustizia. Pamela vive e continuerà a vivere a Macerata e mando un abbraccio con tutto il cuore alla mamma Alessandra".

Luigi Silipo lascia dunque Macerata con il cuore colmo di ricordi e con l'auspicio che la città possa continuare a prosperare in sicurezza. Si trasferirà, come detto, a Viterbo, che gli permetterà di riavvicinarsi leggermente alla sua famiglia, residente in Calabria. Al suo posto arriverà Gianpaolo Patruno, proveniente da Bari, con l'avvicendamento che si concretizzerà fra un mese.

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni