Aggiornato alle: 20:55 Mercoledì, 29 Settembre 2021 nubi sparse (MC)
Eventi Macerata

Macerata, al via la 3 giorni di incontri dedicati all'Alzheimer

Macerata, al via la 3 giorni di incontri dedicati all'Alzheimer

 

Il Comune di Macerata, in collaborazione con l’Asur Marche, l’Ambito Sociale Territoriale 15, l’Azienda Pubblica Servizi alla Persona “IRCR Macerata”, l’Impresa Sociale Cambiamenti Srl e l’Associazione Afam Alzheimer Uniti Marche Odv, celebra la Giornata Mondiale dell’Alzheimer organizzando “La nostra forza: fragili, inimitabili - Alzheimer Fest in viaggio”, tre giornate di incontro, il 17, 18 e 19 settembre, per riflettere, informare, comprendere, per far ritrovare alle persone fragili, a chi è affetto da Alzheimer, un ruolo attivo nella vita socio-culturale della comunità.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla presenza del sindaco nonché presidente dell’Ambito territoriale Sociale 15, Sandro Parcaroli, del vice sindaco e assessore ai Servizi sociali Francesca D’Alessandro, del presidente dell'APSP IRCR Macerata Giuliano Centioni e del presidente dell’ Afam Alzheimer Uniti Marche Odv Manuela Berardinelli.

“Il 21 settembre si celebrerà la XXVII Giornata Mondiale dell’Alzheimer e Macerata – è intervenuto il sindaco e presidente dell’ATS 15, Sandro Parcaroli - dimostra sensibilità e attenzione verso una malattia che colpisce gli anziani ma che coinvolge in maniera importante le famiglie, che spesso si trovano spaesate e impotenti nei confronti del proprio congiunto. A Macerata, il progetto della Città Amica della Persona con Demenza, va in questa direzione e assume un valore molto importante ma la strada da fare verso la sensibilizzazione è ancora lunga. Sono certo che questi tre giorni di appuntamenti, incontri e confronti ci permetteranno di guardare all’altro con un occhio più attento e ci daranno anche l’occasione di compiere un viaggio interiore durante il quale capiremo che è importante riscoprirsi comunità, responsabilizzarci e riconoscere il valore della fragilità per avere come obiettivo il benessere di chi ci sta a fianco. Un obiettivo che possiamo raggiungere tutti insieme e la sinergia che si è creata per la realizzazione di questo momento ne è una perfetta testimonianza”.

“Con queste tre giornate mettiamo al centro dell’attenzione una realtà molto importante come quella dell’Alzheimer – ha detto l’assessore ai Servizi sociali Francesca D’Alessandro -. Quando qualcuno all’interno di un nucleo familiare viene affetto da questa patologia generalmente sopravviene il disorientamento perché non si sa come gestirla. Diversi sono gli obiettivi di questa iniziativa frutto di un lavoro collettivo: innanzitutto informare su quali sono le realtà che possono concretamente dare una mano, poi formare. Essere insieme è fondamentale, la rete oggi è una realtà che dobbiamo assolutamente tessere per essere efficaci. Non una rete ideale ma sostanziale. E’ importante rendere edotta la cittadinanza su quello che il territorio può offrire per affrontare nel migliore dei modi questa malattia che sta interessando una fetta sempre più grande della popolazione mondiale”.

"Le istituzioni pubbliche devono assumersi la responsabilità di impegnarsi in prima linea per chi soffre di questa patologia – ha detto il presidente dell'APSP IRCR Macerata Giuliano Centioni:-. L'approccio all'Alzheimer va sicuramente nella direzione del coinvolgimento di tutta la comunità, pur rimanendo fondamentale il ruolo dei servizi che devono rispondere, in modo immediato ed efficiente, ai bisogni reali delle persone e delle famiglie. Risulta necessaria una normativa diretta e ben definita in grado di dare uniformità agli interventi su tutto il territorio nazionale."   

“Il Covid ha tirato fuori tutta la polvere che avevamo messo sotto il tappeto, in particolare ci ha consapevolizzato sulla necessità di un ripensamento delle cure verso le persone con Alzheimer e con altre forme di demenze – ha affermato il presidente dell’Afam Odv Manuela Berardinelli - che vivevano già una situazione molto critica e complessa prima della pandemia. Il progetto della comunità amica avviato a Macerata quattro anni fa diviene allora quanto più necessario in questo periodo dove tutti ci sentiamo più fragili e vulnerabili. Di amore non si è mai vecchi, ci sono esperienze che sono e restano uniche, inimitabili. Ci sono storie che profumano di ricchezza, volti, luoghi. La fragilità non toglie soltanto ma anzi ci ribadisce ancora una volta il valore inestimabile dell'individuo e della vita. Assumere la fragilità come pilastro fondante della Comunità ci consente di riconoscerne il valore, crescere e responsabilizzarci. La buona vita è sempre possibile ed è un obiettivo comune”.

Il programma delle tre giornate, che prenderà il via venerdì 17 alle 17 in piazza Mazzini – location dove si svolgeranno tutti gli appuntamenti in calendario - è molto ricco e prevede momenti di informazione sui servizi del territorio all'interno dello STAND CURACARI dedicato alla persona fragile e alla famiglia, incontri con esperti del settore che ribadiranno quali sono gli stili di vita sani per prevenire le malattie cronico - degenerative SPAZIO PREVENZIONE ed infine nello STAND MARATONA DIFFUSA si potrà firmare la petizione per il diritto alla specificità delle cure per le persone con demenza e attraverso una donazione ricevere gadget della Maratona Alzheimer: individualmente o insieme, nelle camminate organizzate durante il weekend, accumuleremo chilometri a sostegno dei diritti e per la cura e la ricerca sull'Alzheimer.

Venerdì 17 settembre, inoltre, alle 21, al Teatro Lauro Rossi concerto dell’Orchestra di fiati “Insieme per gli altri” (il biglietto al prezzo intero di 15 euro, ridotto 8 euro, è acquistabile alla Biglietteria dei Teatri in piazza Mazzini, 10 aperta dal martedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 17.30 alle 19.30 tel. 0733.230735, e mail boxoffice@sferisterio.it )

 

Sabato 18 settembre, alle 21, invece, al cinema Italia è prevista la proiezione del film “The father” di Florin Zeller con Anthony Hopkins e Olivia Colmann mentre nelle tre giornate di “Alzheimer Fest in viaggio”, sempre al cinema Italia, sarà possibile vedere il film “Falling – Storia di un padre” per la regia di Viggo Mortensen (venerdì 17 settembre ore 21, sabato 18 settembre ore 18.30, domenica 19 settembre ore 17.30 e mercoledì 22 settembre ore 21).

Nel corso delle tre giornate del festival, infine, ci sarà l’“Aperitivo antiossidante”: si potranno gustare nei bar che hanno aderito all’iniziativa – “Pasticceria Piazza Mazzini”, “Giro Lab”, “Tempo scaduto”, “Claudia en plaza” e “Lokanda Mala Gel” - un cocktail analcolico ricco di antiossidanti.

Tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle norme anti Covid 19 e per tutta la durata della manifestazione e per tutti gli eventi è richiesto il Green pass.

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni