Aggiornato alle: 16:51 Domenica, 4 Dicembre 2022 nubi sparse (MC)
Eventi Civitanova Marche

Civitanova, gli studenti diventano "Apprendisti Ciceroni": giornate Fai all'Istituto "Tacito"

Civitanova, gli studenti diventano "Apprendisti Ciceroni": giornate Fai all'Istituto "Tacito"

Nel mese di novembre all'Istituto "Tacito" di Civitanova Marche si sono svolte le "Giornate Fai per la scuola" con lo scopo di far conoscere agli alunni i beni culturali e artistici presenti nel territorio maceratese e accrescere, allo stesso tempo, il loro amore per l’ambiente. 

Gli studenti delle classi prime della scuola secondaria sono stati per un giorno "Apprendisti Ciceroni" illustrando ai bambini di classe quarta primaria storie, tradizioni e leggende legate a particolari monumenti civitanovesi, descrivendone le caratteristiche architettoniche e artistiche. 

Nelle mattine del 22 e 23 novembre i volontari del Fai e alcuni docenti della scuola secondaria hanno fatto scoprire e riscoprire i tesori nascosti nel Santuario Mariano di S.M. Apparente, presente nella zona rurale del quartiere, un piccolo, ma incantevole scrigno, immerso nel verde, ricco di suggestive tradizioni e leggende; e il santuario di San Marone, nell'omonimo quartiere di Civitanova Marche, che custodisce le reliquie del Santo, primo apostolo del Piceno e patrono della città. 

Qui hanno ascoltato, con interesse e curiosità, il racconto della straordinaria vita di San Marone e la suggestiva storia del santuario, uno dei luoghi più amati dai civitanovesi e cuore pulsante del quartiere.

 In entrambi gli incontri i ragazzi, guidati dalle loro insegnati, hanno saputo comunicare, ai loro amici più piccoli, tutto il loro sapere, ma soprattutto hanno trasmesso l’amore e il senso di responsabilità che ciascun cittadino dovrebbe sentire per ciò che di bello è stato ereditato dal passato e di cui c’è da avere la massima cura. 

Grazie alla collaborazione delle Delegazioni e dei Beni Fai, i ragazzi hanno avuto l’occasione di accompagnare il pubblico di alunni della scuola primaria alla scoperta del patrimonio di arte e natura del proprio territorio e di sentirsi direttamente coinvolti nella vita sociale, culturale ed economica della comunità, diventando esempio per altri giovani in uno scambio educativo tra pari. 

Il dirigente scolastico Iacucci sottolinea, con soddisfazione, l’importanza dell’evento “che ha permesso di approfondire alcune nozioni fondamentali quali paesaggio, beni culturali, patrimonio culturale materiale e immateriale”. 

“La scuola - aggiunge - ha il compito di contribuire a formare le coscienze dei giovani sui temi della conoscenza, del rispetto, della salvaguardia e della valorizzazione del patrimonio d'arte e natura italiano, così da stimolare l'assunzione di responsabilità e la condivisione dell'impegno ambientale e a fornire strumenti di lettura del paesaggio e di indagine del territorio di appartenenza”, ha aggiunto Iacucci.

 

 

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni