Aggiornato alle: 09:25 Domenica, 4 Dicembre 2022 nubi sparse (MC)
Economia Provincia Macerata Macerata

Macerata, scarpe e pelletteria: +20% di presenze alle fiere milanesi, ma preoccupa il caro energia

Macerata, scarpe e pelletteria: +20% di presenze alle fiere milanesi, ma preoccupa il caro energia

Le prospettive del settore calzaturiero e manifatturiero dopo la partecipazione alle fiere milanesi. Ad illustrarle, nel corso di una conferenza stampa indetta da Confindustria Macerata, sono stati il direttore Gianni Niccolò, il presidente sezione accessoristi Alessio Castricini, il presidente della sezione calzature Matteo Piervincenzi e il presidente della sezione pellettieri Sergio Sciamanna. 

Motivo dell'incontro, per l'appunto, è stato il resoconto della partecipazione delle imprese marchigiane al Micam, Mipel e Linea Pelle, le tre più importanti fiere del settore calzaturiero e manifatturiero, svoltesi dal 18 al 20 settembre a Milano.

Le fiere hanno registrato un aumento della partecipazione del 20% rispetto al 2021, rispecchiando i risultati dei primi mesi del 2022, con un'affluenza importante di buyer esteri provenienti da Usa, Canada, Germania, Francia e Spagna ma anche da nuovi mercati come il Messico, Sudafrica, Nigeria e Congo. Grandi assenti sono stati i visitatori cinesi, a causa dei continui lockdown per il covid-19 oltre a russi ed ucraini per via delle recenti vicende geopolitiche.

Il presidente Piervincenzi sottolinea come il recupero del settore calzaturiero potrebbe subire "un arresto a causa dell'aumento dei costi delle materie prime, del caro energia e delle conseguenze del conflitto russo-ucraino".

Il tema del caro bollette è un argomento condiviso che desta preoccupazione per la futura ripresa dell'intero settore manifatturiero e calzaturiero marchigiano motivo per cui si auspica un celere intervento del neo eletto governo.

"Partecipazione confortante alla fiera Lineapelle - dichiara il presidente Alessio Castricini -. In particolare si è registrato un aumento della partecipazione del 32% con un'incidenza del 70% di visitatori stranieri provenienti da Usa, Messico e Turchia". Inoltre, Castricini afferma come si stia "lavorando a soluzioni di economia circolare per far fronte all'aumento dei prezzi di produzione e al fine di ridurre l'impatto ambientale".

Un ulteriore argomento condiviso è la difficoltà nel trovare personale da inserire e formare all'interno delle aziende, mancanza generata dall'assenza di ricambio generazionale nel settore calzaturiero e manifatturiero.

Per far fronte alla carenza di organico, il presidente Sciamanna evidenzia "la necessità di incentivare e contribuire alla formazione del personale al fine di valorizzare il settore manifatturiero e attrarre la manodopera".

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni