San Severino Marche

San Severino, primo giorno di scuola: il sindaco Piermattei incontra gli alunni

San Severino, primo giorno di scuola: il sindaco Piermattei incontra gli alunni

“Fate della scuola il vostro luogo di conoscenza ma vivetela anche come luogo di socializzazione e di gioco. Aiutate i compagni che hanno più difficoltà cercando in aula la vera palestra di formazione per le vostre vite”. Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha fatto visita, in occasione del primo giorno di scuola, agli alunni dell’Istituto comprensivo “P. Tacchi Venturi”, sia nella sede centrale di viale Bigioli che in quella di via Lorenzo d’Alessandro, inaugurata dopo il sisma e che accoglie alunni e alunne della Primaria. Invitato e accompagnato dal dirigente scolastico, professor Sandro Luciani, il primo cittadino settempedano ha voluto personalmente incontrare, dopo un momento di ricevimento nell’auditorium della scuola, gli studenti delle nuove classi, gli insegnanti e il personale.  

16/09/2019
San Severino,"Pericolo caduta massi": chiuso il sentiero di Sant’Eustachio in Domora

San Severino,"Pericolo caduta massi": chiuso il sentiero di Sant’Eustachio in Domora

Il pericolo caduta massi dal costone a monte del sentiero per le grotte di Sant’Eustachio in Domora, nel territorio di San Severino Marche, ha fatto chiudere al transito dei pedoni il percorso verde che attraversa il cuore della Valle dei Grilli. L’Unione Montana Potenza Esino Musone è intervenuta in maniera tempestiva, sbarrando le strade d’accesso alla zona, per scongiurare pericoli a persone e cose. Il sentiero, infatti, è frequentato da pellegrini, turisti e appassionati delle camminate all’aria aperta. “Siamo dovuti intervenire, anche a seguito di segnalazioni, a tutela innanzitutto della sicurezza pubblica” - sottolinea il presidente dell’ente comunitario, Matteo Cicconi, che ha inviato una richiesta al dirigente dell’Ufficio speciale per la Ricostruzione della Regione Marche perché sia previsto un intervento di messa in sicurezza nel secondo Piano opere pubbliche da finanziare con i fondi del terremoto. “Anche su sollecitazione del Comune di San Severino Marche abbiamo fatto presente la necessità di un intervento straordinario visto che la zona - sottolinea ancora Cicconi - è zona di interesse ambientale ma anche storico culturale”. Già lo scorso anno l’Unione Montana Potenza Esino Musone aveva effettuato la messa in sicurezza di un tratto del percorso, in particolare quello a ridosso delle grotte. La chiusura è stata segnalata con apposita cartellonistica sia a valle che a monte. E’ comunque possibile attraversare la Valle dei Grilli tramite percorsi alternativi.  

16/09/2019
Da Bologna alle isole: La Mille e 118 Miglia del Soccorso torna a San Severino Marche

Da Bologna alle isole: La Mille e 118 Miglia del Soccorso torna a San Severino Marche

Da Bologna a Catania, passando per Cerignola e Napoli, Genova a Verona, Biella e Olbia. Ma anche San Severino Marche, Pescara, Cosenza, Reggio Calabria, Palermo, Messina, Modena. Ecco le 15 piazze che accoglieranno la terza edizione de La Mille e 118 Miglia del Soccorso. La partenza è alle porte: 25 settembre, alle 15, dai Giardini Margherita di Bologna. E poi via lungo tutto lo stivale, con la novità delle tappe isolane, per un tour di indiscusso impegno civile. Parola d’ordine: promuovere e divulgare la cultura del primo soccorso, del volontariato in ambulanza e della sicurezza stradale. È proprio questo il Dna della manifestazione on the road ideata da Cristian Manuel Perez, medico anestesista di Bologna e direttore sanitario de La Sorgente Onlus di Granarolo dell’Emilia, da sempre in prima linea con azioni concrete di assistenza e formazione per la difesa della vita. “Il 9 ottobre – commenta il dottor Perez – ritorneremo nella nostra città dopo aver toccato 16 piazze, da Nord e Sud dell’Italia, isole comprese. Attraverseremo il Paese con lo spirito altruistico e completamente gratuito che ci contraddistingue. Spiegare come fronteggiare un’emergenza, a casa come a scuola o sul lavoro, non deve avere prezzo. Per noi è di fondamentale importanza diffondere la cultura del soccorso e della sicurezza sulle strade. E così, grazie al consolidato supporto tecnico di Anas, assieme agli amici di Mapfre e tanti altri, torneremo a metterci a disposizione delle comunità che incontreremo. Con mini corsi gratuiti di primo soccorso per adulti e ragazzi e maxi esercitazioni che coinvolgeranno intere città”. Senza contare che quest’anno, la manifestazione si tinge di green. Già: sarà presentata la prima Porsche Panamera Hybrid attrezzata in via esclusiva per il trasporto urgente di organi e plasma. I numeri collezionati fin qui da La Mille e 118 Miglia del Soccorso parlano da soli: 40 città visitate, più di 5000 studenti che hanno partecipato a mini corsi di primo soccorso, senza contare le migliaia di rappresentanti dell’associazionismo e delle istituzioni che hanno sostenuto l’evento. Segno inequivocabile che per promuovere, sviluppare e perseguire la cultura del primo soccorso e della sicurezza stradale oggi più che mai oltre i concetti servono azioni concrete. Ecco, questo è il pilastro de La Miglia e 118 Miglia del Soccorso: rifondare i valori sociali, civili e culturali della società con l’impegno di tutti. Perché il rispetto della legalità nella vita di tutti i giorni, e sulla strada in particolare, significa innanzitutto cambiare i propri atteggiamenti. Nelle piazze e nelle scuole, i volontari medici e soccorritori de La Mille e 118 Miglia del Soccorso offriranno a tutti la possibilità di imparare le manovre basilari di rianimazione, come allertare in modo corretto i soccorsi e, attraverso il “percorso ebbrezza”, capire de visu cosa accade quando ci si mette alla guida in condizioni di alterazione psico-fisiche.

16/09/2019
Restyling per i campi da tennis di San Severino: inaugurato il nuovo manto in resina acrilica

Restyling per i campi da tennis di San Severino: inaugurato il nuovo manto in resina acrilica

Taglio del nastro per la nuova pavimentazione dei campi all’aperto del Tennis Club settempedano. Due i nuovi terreni di gioco nell’impianto di via Campo Fiera, un tempo in terra rossa, ai quali si aggiungono altri due campi indoor in sintetico. “Era da anni che c’era bisogno di questo intervento - ha sottolineato il sindaco, Rosa Piermattei, inaugurando il nuovo fondo realizzato grazie al bando “Sport missione Comune” e al sostegno finanziario dell’Istituto Credito Sportivo - La nuova superficie permetterà non solo prestazioni migliori per gli atleti, e in totale sicurezza, ma anche l’apertura del centro sportivo a un numero maggiore di ragazzi”. L’utilizzo dei campi esterni all’impianto grazie al nuovo fondo passerà, infatti, da due a dodici mesi l’anno. Anche in caso di pioggia, nel giro di un’ora dal termine delle precipitazioni, il terreno di gioco sarà utilizzabile garantendo una velocità di gioco media e sicuramente più adatta anche a chi pratica. a livello professionistico e semi professionistico, questo tipo di sport. Il primo cittadino settempedano ha voluto anche ringraziare presidenza e comitato di gestione del Tennis Club per aver messo a disposizione le strutture coperte in piena emergenza terremoto. Qui era stato allestito uno dei punti di prima accoglienza per garantire un tetto a chi viveva nella paura o, peggio ancora, era rimasto senza una casa. “Gli iscritti al nostro circolo, in tutto un centinaio - ha ribadito portando il proprio saluto il presidente del sodalizio, Loretta Maglie - prima erano limitati dall’assenza di campi a disposizione. Finalmente risolviamo un problema annoso che ci ha costretto a fare delle scelte sofferte a discapito dei nostri stessi tesserati. Quello che festeggiamo con gioia è un sogno che si realizza”. I lavori, costati circa 80 mila euro e realizzati dalla Tennis Service Srl di Giulianova, hanno permesso la realizzazione di un sottofondo in cemento e la successiva posa in opera di un tappetino in gomma di 4mm sul quale è stata poi poggiata una resina acrilica Mapei Tns Comfort insieme a una finitura Itf3, il top di gamma per questo genere di impianti. Alla cerimonia di inaugurazione, benedetta da don Aldo Romagnoli, hanno preso parte anche il presidente regionale del Coni, Fabio Luna, l’assessore comunale allo Sport, Paolo Paoloni, il presidente regionale della Federazione Tennis, Emiliano Guzzo, e il consigliere della Fit, Andrea Pallotto. Con loro pure il presidente del Consiglio comunale, Sandro Granata, gli assessori Tarcisio Antognozzi, Vanna Bianconi e Jacopo Orlandani, i consiglieri di minoranza Francesco Borioni e Pietro Cruciani. Soddisfazione per la ristrutturazione dell’impianto è stata espressa dal presidente regionale del Coni, Fabio Luna: “Ultimamente sempre più Amministrazioni comunali, come quella di San Severino Marche, hanno deciso di investire nello sport per i giovani”.    

16/09/2019
Esordio difficile in Prima Categoria per la Settempeda: contro Camerino finisce 1-1

Esordio difficile in Prima Categoria per la Settempeda: contro Camerino finisce 1-1

Arriva un punto dal debutto in campionato per la Settempeda che esce dal “Livio Luzi” con un pari (1-1) che alla resa dei conti può soddisfare, anche se non manca il rammarico per una partita che poteva andare diversamente soprattutto se fosse arrivato un altro tipo di prestazione.  È stato un esordio in Prima Categoria difficile per una prova che non è andata come i tifosi speravano, perché la squadra biancorossa non ha saputo esprimersi al meglio e come è in grado di fare dal punto di vista del gioco e della qualità. L’impegno c’è stato, ma è sembrato evidente che in un torneo come questo serva metterci qualcosa in più rispetto a quanto fatto l’anno scorso. Le attenuanti non mancano (assenze, formazione rimaneggiata, condizione non al top, ecc.), ma si poteva senza dubbio fare meglio davanti ad un avversario apparso battibile e di un livello non certo superiore. In generale si è visto un match non entusiasmante e tanto meno spettacolare, con diversi errori di misura e con rare occasioni da rete. Essendo un derby la gara, abbastanza spezzettata per i continui fischi arbitrali, non ha tradito le attese dal punto di vista dell’intensità agonistica e non sono mancati scontri di gioco e qualche “mischia”, tanto che alla fine si contano quattro ammoniti e ben quattro espulsi (tutti nel secondo tempo), tre nel Camerino e uno nella Settempeda. Come palle gol limpide si è fatta preferire la squadra camerte (un palo all’attivo), ma si può considerare equo il pareggio che permette alle due contendenti di partire con un risultato positivo che sicuramente non guasta. Ora la Settempeda dovrà archiviare questa prima giornata e puntare l’obiettivo verso il debutto casalingo (sabato 21 ore 15.30 contro l’Elpidiense Cascinare) cercando di lavorare per crescere e migliorare e il tempo e il modo per farlo indubbiamente ci sono. IL TABELLINO CAMERINO – SETTEMPEDA 1-1 MARCATORI: 21’ Gianfelici, 32’ Di Nicola su rigore CAMERINO: Grelloni, Romoli, Colonnelli, Salvetti, Trabalza, Ferri, Moriconi (94’ Francucci), Cottini (98’ Cataluffi), Di Nicola, Zaccheo, Fede. A disp. Pallotti, Rossetti, Salvi, Vitali, Aquili, Cesari, Micarelli. All. Rossi SETTEMPEDA: Caracci, Paciaroni (60’ Massi), Dedja (76’ Selita), Broglia (57’ Scocchi), Latini, Galuppa, Gianfelici, Rossi( 65’ Panzarani), Borioni, Fiecconi (79’ Prioglio), Rocci. A disp. Sorichetti, Botta, Fattori, Pierandrei. All. Ruggeri NOTE: spettatori 100 circa. Espulsi: 71’ Fede per gioco violento, 89’ Di Nicola per somma di ammonizioni, 92’ Trabalza e Gianfelici per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Ferri, Di Nicola, Dedja, Massi. Angoli: 4-2 per il Camerino. Recupero: pt 1’, st 9’

15/09/2019
"Invece che affidarsi agli algoritmi, assumano storici dell’arte": Sgarbi cita Facebook per danni

"Invece che affidarsi agli algoritmi, assumano storici dell’arte": Sgarbi cita Facebook per danni

La richiesta del critico d’arte al noto social network è di un milione di euro di risarcimento per aver oscurato quattro post in cui veniva mostrate delle celebri opere. “Il 7 ottobre ci sarà il primo incontro di mediazione davanti all’avvocato Francesco Governatori al tribunale di Macerata – spiega il legale di Vittorio Sbargi, l’avvocato Giampaolo Cicconi -. Se Facebook non offrirà nulla o comunque declinerà l’udienza già prima di quella data procederemo con la causa civile. Se questo non dovesse accadere invece, Vittorio Sgarbi ha confermato la sua presenza all’incontro di mediazione.” Quattro gli episodi contestati. Il primo fatto risale al giugno del 2015 quando il noto social network oscurò la pagina social del critico d’arte per 24 ore dopo che Sgarbi pubblicò una sua foto al Musée d’Orsay a Parigi davanti al dipinto di Gustave Coubert “L’origine du monde” che ritrae una donna nuda. Due anni dopo, Facebook oscurò il profilo social della Antonio Canova onlus, presieduta da Sgarbi, eliminando due post che mostravano la scultura di “Amore e Psiche”, relativi a due mostre a Gualdo Tadino. L’ultimo episodio riguarda invece la censura di una immagine contenente nudi maschili, quelli di Wilhelm Von Gloeden.” “Invece che affidarsi agli algoritmi, assumano storici dell’arte” aveva commentato Sgarbi lo scorso 31 agosto sulla sua pagina social. “Inaccettabile che social network popolari, danarosi e tecnologicamente avanzati come Facebook ed Instagram non siano riusciti ancora ad oggi a trovare una soluzione per distinguere una immagine porno da un’opera d’arte: per questa ragione, considerato che le censure si ripetono di continuo, ho deciso di promuovere un’azione legale per il danno che questa lacuna arreca al mondo dell’arte e a tutti gli operatori (artisti compresi) che vi lavorano. Sarà quella che in inglese definiscono una class action”. “Il punto - spiega Sgarbi - è proprio l’algoritmo: società stracolme di soldi, come Facebook, non possono affidare il controllo delle inserzioni sull’arte a un algoritmo. L’algoritmo non pensa, esegue. L’algoritmo non possiede conoscenza, ma applica dei blocchi che prescindono da valutazioni di merito. Ecco perché una scultura del Canova viene paragonata al culo di una Valentina Nappi qualsiasi: un orrore estetico. È un oltraggio al nostro patrimonio artistico. Basterebbe assumere giovani storici dell’arte. Facebook farebbe un’opera meritoria, e potrebbe vantarsi di promuovere l’arte invece delle stronzate (per non dire delle bufale) pubblicate ogni giorno da milioni di utenti nulla facenti. Il paradosso dei social network è che bloccano le opere d’arte ma non le notizie false”.  

14/09/2019
San Severino, campagna di prevenzione del cheratocono: visita gratuita per giovani dai 15 ai 35 anni

San Severino, campagna di prevenzione del cheratocono: visita gratuita per giovani dai 15 ai 35 anni

A partire da lunedì 16 settembre sarà avviata, presso l’Ospedale Bartolomeo Eustachio di San Severino Marche, la campagna di prevenzione e diagnosi del cheratocono, promossa dall’Università degli Studi di Verona, dal Centro Nazionale di Alta Tecnologia in Oftalmologia (CNAT) dell’Università di Chieti – Pescara e dal Centro Ambrosiano Oftalmico (CAMO), in collaborazione con Neovision e con il patrocinio dell’A.S.U.R. - Area Vasta n.3 di Macerata, della Società Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare (S.I.TRA.C.), della Società Oftalmologica Italiana (SOI) e dell’Associazione Italiana Cheratoconici (A.I.CHE ).   Il cheratocono, una patologia di cui poco si parla, è una malattia progressiva della cornea che causa l’assottigliamento e la deformazione della stessa, provocando una riduzione anche molto grave della capacità visiva, fino a portare alla cecità. Può esordire fin dalla giovane età e, se non immediatamente diagnosticata, è un disturbo difficilmente curabile se non con un trapianto corneale. La campagna di informazione e prevenzione prevede screening oculistici gratuiti presso diversi centri su tutto il territorio nazionale e terminerà l’11 ottobre. Per la Regione Marche è stato individuato come centro di riferimento l’Unità Operativa di Oculistica dell’Ospedale di San Severino Marche. Lo screening è dedicato a giovani di età compresa tra i 15 e i 35 anni e che non abbiano mai avuto una diagnosi di cheratocono. Gli interessati potranno recarsi, previa prenotazione, presso l’Unità Operativa di Oculistica dell’Ospedale Bartolomeo Eustachio, in Via del Glorioso 8, dove l’equipe di specialisti, guidata dal Dottor Vincenzo Ramovecchi, sarà a disposizione per individuare la patologia e suggerire eventuali visite o esami di approfondimento per diagnosticare un disturbo oculare che, se non trattato tempestivamente, può arrecare gravi danni alla vista. Per usufruire dello screening gratuito è indispensabile prenotare la visita sul sito www.curagliocchi.it. Le giornate individuate per effettuare gli screening, nella fascia oraria 15-18 , sono le seguenti: lunedì 16, mercoldì 18, lunedì 23 e mercoldì 25 settembre; mercoldì 2 e mercoldì 9 ottobre. Per ulteriori informazioni: Divisione di Oculistica Ospedale di San Severino Marche- Daniela Martusciello -  tel  0733/642297 (dal lunedì al venerdì) Eleonora Cossa – e.cossa@vrelations.it - 02.37071485 - 347.7467250 Cristina Depaoli – c.depaoli@vrelations.it – 02.37071476 – 347.9760732  

13/09/2019
Il settempedano Massimo Orazi e il suo modello di moto elettrica in passerella a Como

Il settempedano Massimo Orazi e il suo modello di moto elettrica in passerella a Como

ll tour del campionato italiano di Custom Bike Show Italian Motorcycle Championship riprende, dal 13 al 15 settembre, al Parco Calvi a Carugo (in provincia di Como) con il “Brianza biker Festival”: una grande tappa con tante fantastiche special. E tra queste ci sarà anche la moto realizzata da Massimo Orazi di San Severino Marche, in gara per la categoria “Free style”. “Ci sto lavorando da tempo – dice Orazi – e il mio obiettivo è superare le selezioni per portarla alla finale nazionale del campionato che si terrà il prossimo anno a Lignano. Nei mesi scorsi ho partecipato ad altri contest e la moto, seppur mancasse di rifiniture e componenti, è piaciuta, ha avuto un buon successo, tanto da finire anche sulle pagine delle riviste di settore”. Stiamo parlando ovviamente del primo e unico Campionato italiano per costruttori di moto Custom, cioè mezzi customizzati, prodotti modificati secondo il gusto degli appassionati o le esigenze del mercato. E qui sta la particolarità del modello di Massimo Orazi che, oltre ad avere una linea estetica del tutto originale, si presenta come una delle prime moto ibride al mondo installando un motore elettrico mozzo nella ruota anteriore. Inoltre, nella sua moto Massimo Orazi ha sviluppato un sistema "Allroad", sia all'anteriore che al posteriore, il quale consente al mezzo di alzarsi e abbassarsi a piacimento del pilota secondo il cambiamento del fondo stradale. Dunque, creatività e tecnica che si sposano per dar vita a una moto proiettata al futuro. “Sì, sto sviluppando anche un prototipo con questo innovativo sistema che permette alla moto di sollevarsi rispetto al piano stradale. La passione è tanta, ci sto mettendo tutto me stesso perché con l'evoluzione dei motori elettrici si avrà la possibilità di avere potenze molto elevate. Si tratta di una nuova e affascinante frontiera, tutta da scoprire e vivere da protagonisti”.

13/09/2019
San Severino,  nuovo manto in resina acrilica per i campi da tennis di via Campo Fiera

San Severino, nuovo manto in resina acrilica per i campi da tennis di via Campo Fiera

Una nuova pavimentazione, un manto di quattro millimetri in resina acrilica top di gamma della Mapei capace di garantire velocità media ma, soprattutto, assoluta sicurezza nei movimenti degli sportivi che la utilizzeranno, sarà inaugurata domani pomeriggio (sabato 14 settembre), alle ore 17, al Circolo tennis di via Campo Fiera a San Severino. Alla cerimonia del taglio del nastro prenderanno parte, tra gli altri, il presidente del Coni regionale Fabio Luna, il sindaco settempedano Rosa Piermattei, l’assessore comunale allo Sport Paolo Paoloni e la presidente del Circolo Tennis Loretta Maglie.  L’opera, realizzata con i fondi erogati dal Coni attraverso l’Istituto per il credito sportivo grazie al bando “Sport missione Comune”, oltre al rifacimento della pavimentazione, ha consentito anche il rifacimento del sottofondo impermeabilizzato in massetto di calcestruzzo armato, dei muretti e delle canalette per il deflusso delle acque piovane.  Dopo il taglio del nastro del nuovo manto sintetico, i due campi di via Campo Fiera ospiteranno l’ottavo “Memorial Luigi Gheroni”, in calendario dal 14 al 29 settembre, un open maschile e femminile limitato 2.6 che vedrà impegnati giocatori e giocatrici di spessore, non solo marchigiani.   

13/09/2019
San Severino, città in lutto per la scomparsa di don Luigi Rottini

San Severino, città in lutto per la scomparsa di don Luigi Rottini

Comunità settempedana in lutto per la scomparsa di don Luigi Ambrogio Rottini, abate presidente emerito della Congregazione cistercense di S. Bernardo in Italia. Don Luigi si è spento mercoledì 11 settembre, all'età di 76 anni. Dal 1993 al 2010 aveva guidato la Congregazione cui apparteneva.  A darne notizia l’abate don Stefano Zanolini e la comunità cistercense del monastero di Santa Caterina. Don Rottini aveva festeggiato  56 anni di professione monastica e 48 di sacerdozio. Presente in città da tanti anni, prima al santuario della Madonna dei Lumi poi al Castello dalle suore cistercensi, aveva sempre per tutti una buona parola.  I funerali si terranno domani (venerdì 13 settembre), alle ore 14.30, nel monastero di Santa Caterina.  Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, si è unita al cordoglio per la scomparsa facendosi portavoce della comunità settempedana tutta. Una lettera di condoglianze all’abate generale dell’Ordine Cistercense è stata inviata anche dall’Arcivescovo di San Sebastiano di Rio de Janeiro, sede metropolitana della Chiesa cattolica in Brasile, mons. Orani João Tempesta.  

12/09/2019
San Severino, "Rientrare nel nuovo istituto il prima possibile": il sindaco Piermattei saluta gli studenti del "Divini" (FOTO)

San Severino, "Rientrare nel nuovo istituto il prima possibile": il sindaco Piermattei saluta gli studenti del "Divini" (FOTO)

“Continuerò a battermi affinché possiate entrare nel nuovo istituto il prima possibile”. Con queste parole il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha accolto in aula gli studenti delle prime classi dell’Istituto tecnico tecnologico statale “Eustachio Divini”. Invitato dal nuovo dirigente scolastico, professor Sandro Luciani, che continuerà a mantenere la reggenza della presidenza anche all’Istituto comprensivo “P. Tacchi Venturi”, il primo cittadino settempedano ha assistito al rientro degli studenti in aula dopo le vacanze estive. Insieme al dirigente scolastico la Piermattei ha poi portato il saluto ai ragazzi e alle ragazze del primo anno, in tutto sette nuove classi. L’Itts, nonostante i disagi legati alla sistemazione provvisoria di aule e laboratori nel plesso “Luzio”, ha mantenuto non solo il numero di iscritti ma ha pure incrementato le presenze delle nuove “matricole”. Demolito all’indomani delle scosse di terremoto dell’ottobre 2016, il nuovo “Divini” sorgerà al posto della vecchia scuola. Sarà un edificio modello anche per quanto riguarda l’aspetto sicurezza, visto che verrà costruito su isolatori sismici e avrà una struttura prefabbricata in cemento armato e acciaio. Grande attenzione sarà pure posta nei confronti delle tematiche ambientali perché la nuova scuola sarà in classe Nzeb, ovvero ad emissioni pressoché zero.

San Severino, un anno dopo il progetto torna agibile un villino bifamiliare

San Severino, un anno dopo il progetto torna agibile un villino bifamiliare

Meno di anno dopo la presentazione del progetto torna di nuovo agibile un villino bifamiliare in località Scaloni a San Severino Marche danneggiato dalle scosse di terremoto dell’ottobre 2016. Il sindaco Rosa Piermattei ha firmato la revoca dell’Ordinanza con la quale aveva dichiarato non utilizzabile l’immobile interessato, nel frattempo, da lavori di riparazione del danno per complessivi 120mila euro.

12/09/2019
Giro delle Marche in Rosa, prima tappa a San Severino

Giro delle Marche in Rosa, prima tappa a San Severino

Una corsa in rosa che arriva dopo il Giro d’Italia e il Giro della Toscana. Anche la nostra regione, con la Città di San Severino Marche protagonista, sarà coinvolta in una delle kermesse più importanti, a livello agonistico, per gli appassionati dei pedali. Torna, infatti, da giovedì 19 a sabato 21 settembre il Giro delle Marche in Rosa, competizione di ciclismo internazionale promossa dalla Born To Win in collaborazione con la Regione Marche. Giunto alla seconda edizione, l’evento sportivo è stato inserito ufficialmente nel calendario internazionale da Uci. L’apertura sarà affidata proprio a San Severino Marche, con arrivo e partenza in piazza Del Popolo, poi tappa intermedia da Loreto alla Rivera del Conero e finale sul circuito di Offida. Scenari suggestivi e carichi di storia e fascino per esaltare la bellezza di un territorio veramente unico. “Una vetrina importante per la nostra regione che sta investendo in progetti che riguardano la mobilità sostenibile e quindi la bicicletta - ha spiegato, nel corso della cerimonia di presentazione ospitata al teatro Italia, l’assessore allo Sport e al Turismo della Regione, Moreno Pieroni, sottolineando - Rispetto e valorizzazione dell’ambiente, promozione delle nostre bellezze e sostegno alle comunità colpite dal terremoto sono perfettamente rappresentate in un evento sportivo di grande valore grazie al Giro delle Marche in Rosa”. “Siamo orgogliosi e onorati di ospitare questa corsa - è poi intervenuto il primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei - Lo sport ancora una volta unisce e appassiona ma serve anche per rilanciare un messaggio forte che è quello legato alla voglia di rinascere dopo momenti difficili come quelli che abbiamo vissuto”. Tra i numerosi ringraziamenti, oltre a quelli destinati agli organizzatori, quelli indirizzati a Marco Scarponi, fratello di Michele campione di ciclismo morto dopo essere stato investito da un furgone mentre di allenava, e a Marina Romoli, ciclista su strada vice campionessa mondiale in linea tra le juniores nel 2006 finita su di una sedie a rotelle dopo un incidente durante un allenamento nel 2010. Presenti in sala, Marco e Marina hanno ricordato l’impegno delle fondazioni che oggi rappresentano in tema di sicurezza stradale ma anche in progetti che coinvolgono ciclisti e opinione pubblica. “E’ bello alzarsi in piedi sui pedali per lanciare questo genere di messaggi” - ha detto Scarponi con gli occhi lucidi per il ricordo del fratello, un campione vero del ciclismo. A presentare i dettagli tecnici delle tre tappe sono stati Roberto Baldoni, presidente della Born to Win che promuove il Giro delle Marche in Rosa insieme a Gianni Spaccasassi della Sca Offida. Con loro anche Lino Secchi, presidente della Federciclismo Marche e Giancarlo Pierantozzi della Federazione Ciclismo Professionistico. Presente anche Emanuele Senzacqua, presidente della Commissione regionale dei Giudici di Gara, insieme al sindaco di Offida, Luigi Massa, e all’assessore comunale allo Sport. A rappresentare la Città di San Severino Marche anche l’assessore allo Sport, Paolo Paoloni, il vice sindaco, Vanna Bianconi, e la presidente della Pro Loco, Paola Miliani.  Ben 120 le iscritte portacolori di 20 team e 20 Nazioni del mondo comprese Spagna, Svizzera, Polonia,  Francia, Brasile, Belgio, Norvegia, Brasile, Israele, Nuova Zelanda, Germania, Inghilterra e Russia.  Al via anche le campionesse delle Nazionali di Kazakistan e Russia, con la campionessa europea Garaeva Aigul. In gara, nei vari club, atlete del calibro di Elisa Balsamo, Vittoria Guazzini, Marta Cavalli, Elena Pirrone: super medagliate e custodi di numerosi titoli mondiali ed europei in bacheca. Saranno al Giro delle Marche anche la campionessa della Lituana Rasa Leleivite, la campionessa brasiliana Silva Fernadez, la campionessa rumena Ana Maria Covrig. Lingue, storie e tradizioni si mescoleranno per una grande festa di amicizia oltre che per una kermesse sportiva dal valore tecnico assoluto. San Severino Marche, Loreto, la Riviera del Conero ed Offida si preparano a vivere uno spettacolo unico.                  

11/09/2019
San Severino, post-sisma: tornano agibili due edifici in via Brunelleschi

San Severino, post-sisma: tornano agibili due edifici in via Brunelleschi

Due edifici siti in via Brunelleschi, nella zona del quartiere Uvaiolo uno dei maggiormente colpiti dalle scosse di terremoto dell’ottobre 2016, sono tornati di nuovo agibili dopo la firma della revoca dell’Ordinanza di non utilizzabilità da parte del sindaco, Rosa Piermattei, a seguito di lavori di riparazione del danno. Per il ripristino dell’agibilità delle due abitazioni, si tratta di appartamenti al piano terra di due distinti edifici, è stato elargito un contributo complessivo di 75mila euro.  

11/09/2019
San Severino, Giro delle Marche in Rosa: presentazione al teatro Feronia

San Severino, Giro delle Marche in Rosa: presentazione al teatro Feronia

Sarà presentata domani (mercoledì 11 settembre), nel corso di un incontro con la stampa previsto per le ore 12 nell’atrio del teatro Feronia, la seconda edizione del “Giro delle Marche in Rosa”, manifestazione di ciclismo internazionale promossa dalla Born To Win, in collaborazione con la Regione, che partirà giovedì 19 settembre proprio da piazza Del Popolo, a San Severino Marche.  L’evento sportivo, inserito nel calendario internazionale dell’Uci, si chiuderà sabato 21 settembre con la tappa finale sul circuito di Offida dopo un intermezzo che venerdì 20 settembre interesserà Loreto e la riviera del Conero.  Tantissime le iscritte alla competizione in rappresentanza di team italiani e stranieri provenienti da Spagna, Svizzera, Polonia,  Francia, Brasile, Belgio e Norvegia. Tra le campionesse al via anche le atlete delle nazionali di Kazakistan e Russia, la leader europea Garaeva Aigul, le italiane Elisa Balsamo, Vittoria Guazzini, Marta Cavalli, Elena Pirrone, Rachele Barbieri e Silvia Valsecchi.  Alla presentazione del “Giro delle Marche in Rosa”, durante la quale verranno esposti i dettagli tecnici e sportivi, prenderanno parte anche l’assessore della Regione Marche, Moreno Pieroni, e il sindaco, Rosa Piermattei.  

10/09/2019

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433