San Severino Marche

San Severino, Incendio in una palazzina: evacuati gli inquilini

San Severino, Incendio in una palazzina: evacuati gli inquilini

Nella mattinata odierna, intorno alle 10:45, in via Gorgo Nero a San Severino Marche, la squadra dei Vigili del Fuoco del comando di Tolentino è intervenuta per spegnere un incendio divampato in un appartamento situato al secondo piano di una palazzina.   Ancora da chiarire le cause del rogo sulle quali si stanno conducendo tutti gli accertamenti e le indagini del caso.   Dopo aver domato le fiamme, partite dalla cucina dell'immobile, i Vigili del Fuoco hanno fatto evacuare tutti gli inquilini presenti negli altri appartamenti adiacenti e successivamente hanno effettuato la messa in sicurezza dell'area interessata.   Nessuna persona è rimasta coinvolta nel rogo ma non può dirsi lo stesso dell'abitazione, danneggiata a causa delle fiamme nei locali della cucina e del soggiorno.     

16/02/2020
Tomassini fa gioire la Cluentina: passo falso casalingo per la Settempeda

Tomassini fa gioire la Cluentina: passo falso casalingo per la Settempeda

Va alla Cluentina la sfida che metteva in palio il secondo posto con i maceratesi che restano in scia alla capolista Trodica e mantengono la piazza d’onore. Tutto ciò grazie al successo di misura al “Gualtiero Soverchia”. Per la Settempeda, invece, una brusca frenata alle ambizioni di vertice (ora al quarto posto) anche se i giochi playoff sono ancora tutti da fare viste le otto giornate che restano. Finisce male per i padroni di casa, al secondo ko casalingo del torneo, che non hanno trovato la giornata migliore per avere la meglio su un avversario molto organizzato, pratico e cinico. È stata una Settempeda opaca, imprecisa, poco lucida, quella che è scesa in campo, tutte cose che sono emerse nel primo tempo a metà del quale è arrivato l’episodio decisivo, un grave errore che ha punito i biancorossi che non sono riusciti poi a recuperare malgrado ci abbiano provato nel finale ma è stata una reazione soprattutto istintiva che non ha sortito l’effetto sperato. Nel complesso le squadre si sono equivalse dimostrando di avere enorme rispetto reciproco. Gara tattica con poche occasioni e decisa da un episodio che ha premiato gli ospiti. Nel prossimo turno Settempeda in trasferta a San Claudio. LA CRONACA – Il match più atteso del settimo turno di ritorno va in scena a San Severino Marche dove arriva la Cluentina, seconda forza del girone, con la Settempeda, terza, che cerca il successo per operare il sorpasso. Ospiti che recuperano qualche elemento importante, fra tutti Andrea Mancini, e puntano su di un 4-2-3-1 che vede Tomassini agire da terminale offensivo. In casa biancorossa finisce l’emergenza delle scorse giornate con i rientri di Latini e Fiecconi, entrambi partono in panchina, e soprattutto di Borioni che può tornare titolare grazie al ricorso presentato dal club che gli ha fatto togliere un turno di squalifica. La novità nel 4-3-3 di base è quella di Montanari terzino sinistro al posto di Scocchi. Per il resto conferma in blocco dell’undici di Pollenza. Fin dalle battute iniziali si capisce che il match sarà molto tattico, con le formazioni che si temono conoscendo le rispettive qualità. La Settempeda prova a fare la partita, mentre la Cluentina attende e controlla non disdegnando di ripartire. Al 7’ un calcio piazzato da destra è l’ideale per il sinistro di Montanari. Palla direttamente in porta con Torresi che controlla in due tempi. Al 14’ un disimpegno all’indietro di Rossi si trasforma in passaggio per Pettinari che conclude dalla media distanza. Destro largo non di molto con Caracci che dà comunque la sensazione di essere sulla traiettoria. Al minuto 26 episodio fotocopia. Questa volta letale per i locali. Caracci serve Rossi che posizionato davanti alla propria area(era da solo) decide di toccare all’indietro di prima ancora al proprio portiere, ma il passaggio è impreciso e diventa preda di Tomassini che aggira Caracci e con un destro preciso trova la porta rimasta sguarnita. 0-1. Pur colpita a freddo la Settempeda ha una reazione immediata. Minnucci affonda a sinistra e crossa. Gianfelici stoppa in piena area e prima di poter calciare finisce giù. L’arbitro fa proseguire. Da qui fino all’intervallo gli uomini di Ruggeri perdono la misura della manovra e non riescono a fare il solito gioco fluido e incisivo, anche a causa del pressing e della aggressività dei rivali. Nel frattempo i locali perdono Marasca, infortunato, con Fiecconi che ne prende il posto. Torresi può andare al riposo senza aver corso rischi. Il primo squillo della ripresa è della Cluentina grazie ad un cross da destra che raggiunge a centro area Tomassini. Girata di testa di poco sul fondo. La curiosità era vedere con quale atteggiamento la Settempeda sarebbe rientrata in campo, ma le difficoltà già viste nella frazione precedente vengono confermate. Gli ospiti si chiudono bene senza rischiare e al 17’ costruiscono una buona ripartenza con Pettinari che fa tutto da solo. Fuga sulla sinistra e tiro una volta entrato in area con pallone che sfiora la traversa. Arrivano i cambi da una parte e dall’altra. La Settempeda rivoluziona il centrocampo, a parte Minnucci ancora fra i più positivi, cercando più ritmo che però continuerà a latitare. Accade ben poco, anche perché i locali fanno molta fatica a trovare varchi per andare al tiro. Nel finale mister Ruggeri ordina il passaggio alla difesa a tre con Montanari messo alto a destra. Nell’ultimo quarto d’ora il forcing della Settempeda aumenta e si vede almeno voglia, orgoglio e maggiore grinta. Al 42’ ecco la chance migliore per pareggiare. Fiecconi sfonda sulla destra e crossa rasoterra. Rocci all’altezza del primo palo devia trovando la risposta di istinto di Torresi(bravo in precedenza a sventare una mischia da angolo dopo un tocco sulla linea di un compagno) con palla sui piedi di Minnucci che calcia da posizione ideale ma davanti alla linea di porta un difensore salva tutto respingendo con il volto. Sul capovolgimento di fronte bella girata di Andreucci che chiama ad un grande intervento Caracci che si distende in tuffo per mettere in angolo, salvando così il risultato e mantenendo viva la speranza di evitare il ko. Nel recupero (5’) la Settempeda ci prova ancora attaccando soprattutto a destra ma, aldilà di qualche corner(proprio sull’ultimo Minnucci manca il tocco risolutivo di testa), non si registrano occasioni propizie per il pari che infatti non arriva con la Cluentina che, pur con affanno, resiste e porta a casa tre punti fondamentali.         IL TABELLINO SETTEMPEDA-CLUENTINA 0-1 MARCATORI: pt 26’ Tomassini SETTEMPEDA: Caracci, Del Medico(49’st Latini), Montanari, Gianfelici (27’st Dedja), Massi, Galuppa, Minnucci, Rossi(17’st Broglia), Borioni, Marasca(35’pt Fiecconi), Rocci. A disp. Sorichetti, Scocchi, Botta, Panzarani, Pierandrei. All. Ruggeri CLUENTINA: Torresi, Porfiri, Mancini Luca, Marcantoni, Menghini, Foglia (15’st Scocco), Sopranzetti(12’st Cacchiarelli), Trobbiani, Tomassini(35’st Andreucci), Mancini Andrea(31’st Scoccia), Pettinari. A disp. Scoppa, Mariucci, Giulianelli, Gianfelici, Danchivskyi. All. Canesin ARBITRO: Taboubi di Jesi NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti: Gianfelici Tommaso, Mancini Luca, Porfiri, Foglia, Marcantoni, Cacchiarelli. Angoli: 4-3 per la Settempeda. Recupero: pt 3’, st 5’

15/02/2020
San Severino, gli staffettisti del Blugallery nuoto di salvamento al quinto posto del campionato italiano di Lifesaving

San Severino, gli staffettisti del Blugallery nuoto di salvamento al quinto posto del campionato italiano di Lifesaving

Hanno centrato un ottimo quinto posto alla loro prima partecipazione al tricolore di specialità. Gli staffettisti del Blugallery nuoto di salvamento, disciplina di recente costituzione, hanno sfiorato il colpaccio per questione di centesimi al Campionato italiano invernale di categoria di Lifesaving, mentre le ragazze hanno chiuso in una buona 12^ piazza. Per tutti, squadra maschile e femminile, allo stadio del nuoto di Riccione si è trattato della prima esperienza ad un campionato italiano di Lifesaving, per cui al tirar delle somme i due tecnici del Blugallery Team, Matteo Colli e Michele Bastari, si sono detti "molto soddisfatti per aver visto i ragazzi lottare senza timori reverenziali in una manifestazione di così grande prestigio, sotto gli occhi, tra gli altri, del presidente del team natatorio settempedano, Gian Luca Pecchia". In vista del prossimo appuntamento agonistico di Lifesaving, il meeting di Lignano, dal 24 al 26 aprile, ricordiamo i protagonisti del tricolore indoor di Riccione: Esordienti A femmine: Giulia Forconi, Stella Ilari, Vanessa Leonori e Hailie Medei. Esordienti A maschi: Riccardo Balloriani, Giacomo Cantarini, Mishel Dhamo e Tommaso Forconi.

15/02/2020
San Severino, il Corpo filarmonico bandistico rinnova il direttivo

San Severino, il Corpo filarmonico bandistico rinnova il direttivo

Il Corpo filarmonico bandistico “Francesco Adriani “ Città di San Severino Marche ha rinnovato il proprio Consiglio direttivo. Alessandra Aronne è il nuovo presidente dell’associazione mentre Francesco Carducci è stato indicato come vice presidente, Riccardo Brandi segretario, Maria Carla Saliu segretario per la comunicazione. Il maestro Vanni Belfiore continuerà nel suo ruolo di direttore della banda, Angelica Petrocchi diventa vice capo banda, Raffaella Santinelli incaricata alla sovrintendenza della gestione amministrativa e finanziaria, Michele Mennichelli delegato ai rapporti con l’Anbima. Sono stati inoltre nominati consiglieri organizzativi per gli eventi della banda e del coro Gianni Pierucci, Lorella Massei e Cadia Carloni. Il consiglio direttivo nella sua prima seduta ha riconfermato all’unanimità il maestro Simone Montecchia come direttore del gruppo vocale “Tourdion Ensemble” e ha nominato il presidente uscente Stefano Leonesi presidente onorario. Grazie anche all’operato di quest’ultimo, com’è stato riconosciuto dal nuovo presidente Aronne nel corso dell’assemblea di insediamento, l’associazione è cresciuta in modo sponenziale. Le attività del Corpo Bandistico sono aumentate negli anni. Insieme ai servizi bandistici e ai concerti, la banda Città di San Severino Marche ha visto crescere la scuola di musica e si è arricchita di un prestigioso gruppo vocale.      

15/02/2020
San Severino, la carica dei duecento: al via i campionati studenteschi di scacchi

San Severino, la carica dei duecento: al via i campionati studenteschi di scacchi

Duecento baby giocatori e più di sessanta squadre iscritte: la sfida provinciale del Campionato scolastico regionale Trofeo Scacchi Scuola della Federazione Scacchistica Italiana, riservato agli studenti delle scuole secondarie di 1° e 2° grado statali e paritarie, si presenta anche nei numeri come una sfida da record. L’appuntamento sarà ospitato lunedì prossimo (17 febbraio) al palasport comunale “Albino Ciarapica” di San Severino Marche. A promuoverlo, con il patrocinio del Comune, l’associazione sportiva dilettantistica “La Torre degli Smeducci” e l’Ufficio Scolastico Regionale che ha invitato alla partecipazione tutte le scuole del Maceratese. Ciascuna istituzione scolastica iscritta sarà rappresentata da una o due squadre per plesso, formate da quattro studenti e due eventuali riserve, per ciascuno dei tornei maschile, misto e femminile. Queste le categorie ammesse: - Scuole secondarie di 1° Grado: Categoria unica sperimentale – nati/e negli anni 2006 – 2007 – 2008 (2009 nei casi di alunni/e in anticipo scolastico e anche 2005 nel caso di alunni con disabilità); - Scuole secondarie di 2° Grado: Categoria Allievi – nati/e negli anni 2003 – 2004 – 2005 (2006 nei casi di studenti/esse in anticipo scolastico e anche 2002 nel caso di alunni con disabilità); - Scuole secondarie di 2° Grado: Categoria Juniores – nati/e negli anni 2001/2002 (anche 2000 nel caso di alunni con disabilità). La manifestazione avrà inizio con le iscrizioni poi, a partire dalle ore 9, l’inizio dei tornei. Intanto l’Asd “Torre degli Smeducci” sta preparando anche un’altra manifestazione di grande richiamo: il 1 marzo verrà ospitato, infatti, il Campionato Giovanile Individuale under 18. La sfida, una selezione sempre a livello provinciale, sarà valida per l’accesso alla fase nazionale 2020.    

15/02/2020
Pattinaggio, Campionati italiani: un bronzo per la Rotellistica Settempeda

Pattinaggio, Campionati italiani: un bronzo per la Rotellistica Settempeda

Una medaglia di bronzo individuale, la vittoria di gruppo in una semifinale che ha fatto sognare a tutti il gradino più alto del podio e poi una prestazione di squadra ancora una volta eccellente. La Rotellistica Settempeda torna a casa soddisfatta dai Campionati italiani corsa indoor di pattinaggio e Trofeo Skate Italia riservato alla categoria ragazzi 12, disputatisi nell’impianto ex Gesuiti di Pescara. Ben 700 gli atleti ai nastri di partenza, 85 le società partecipanti, sulla pista a curve sopraelevate con pendenza costante. Una caratteristica, questa, completamente diversa dall’abituale luogo di allenamento degli atleti settempedani che si sono però comunque messi in gioco ed hanno primeggiato. Cinque i portacolori di casa nostra, guidati dall’ atleta Andrea Angeletti e dall'allenatore Francesco Crognaletti. Alcuni pattinatori erano alla loro prima esperienza a un campionato tricolore come Jacopo Crognaletti e Alessandro Brunacci. Con Andrea Angeletti, Daniele Di Dio e Edoardo Marinelli il team Rotellistica Settempeda ha vinto la semifinale e mancato il risultato eclatante per un soffio. Poi Andrea Angeletti ci ha messo del suo ed ha conquistato comunque un bronzo nei 1000 metri a punti.                    

12/02/2020
San Severino, la Polisportiva Serralta festeggia 30 anni d'attività

San Severino, la Polisportiva Serralta festeggia 30 anni d'attività

Festa di compleanno per la Polisportiva Serralta. Il sodalizio, fondato il 9 febbraio 1990, ha salutato i trent’anni di attività con una piacevole rimpatriata che ha coinvolto dirigenti, tecnici, giocatori e famiglie. Partita come sigillo di un'avventura a carattere amatoriale, oggi la società è non solo cresciuta sensibilmente ma si è consolidata ed è diventata un punto di riferimento per lo sport settempedano, con tantissimi tesserati e svariate discipline sportive.  Oltre alla società dai colori giallo azzurri, la prima “impresa” fu la costruzione dell’attuale campo sportivo, poi intitolato alla memoria di Stefano Palazzesi, realizzato dal quel gruppetto di amici che si trasformarono in manovali per alcune settimane creandosi un terreno di gioco tutto loro. L’amicizia è sempre quella di un tempo così come l’armonia, l’unione e la passione, sentimenti che anche oggi sono rimasti intatti e non sono stati scalfiti dal tempo che è passato.  Marco Crescenzi è da anni al timone della Polisportiva e oggi, a trent’anni, mostra ancora l’emozione del primo giorno come tutti i suoi amici soci fondatori che hanno scommesso in questa impresa unica, non solo dal punto di vista sportivo. Tra i tanti presenti alla festa anche Sauro Orazi, primo e storico presidente del Serralta. L’iniziativa ha dato ora il via alle celebrazioni del trentennale della Polisportiva che proseguiranno anche nei prossimi mesi.  

12/02/2020
Contratto Fiume Alto Potenza: assemblea pubblica a San Severino per presentare le strategie

Contratto Fiume Alto Potenza: assemblea pubblica a San Severino per presentare le strategie

Domani (giovedì 13 febbraio) si terrà un'assemblea pubblica per discutere delle strategie e della formazione del quadro d'insieme del Contratto di Fiume dell’Alto Potenza, con particolare riferimento ai territori montani dello stesso bacino idrografico. L’incontro si terrà a San Severino Marche, alle ore 17, nell’ex sala del Giudice di Pace, a palazzo Governatori. L’assemblea servirà per presentare e delineare le possibili azioni da sviluppare e per confrontare le strategie alle programmazioni già predisposte dagli enti di gestione del territorio. Sarà fatto un focus in ambito locale con il coinvolgimento di tutti gli attori, cittadinanza compresa, che è invitata a partecipare all’importante discussione. All’iniziativa seguirà una riunione della cabina di regia del Contratto di Fiume per concordare le modalità per giungere alla presentazione della bozza del primo Piano di azione. L’assemblea sarà aperta e quindi sarà possibile far pervenire proposte di azione e segnalazioni che possono anche essere indirizzate, comunque, all’Unione Montana Potenza Esino Musone o alla pagina Facebook Contratto di fiume dell’alto Potenza.

12/02/2020
San Severino, aumenta la conta dei danni causati dal forte vento (FOTO)

San Severino, aumenta la conta dei danni causati dal forte vento (FOTO)

Prosegue la conta dei danni causati dal forte vento che sta continuando a flagellare il vasto territorio di San Severino Marche e che, dalla serata di ieri, sta costringendo operai e tecnici del Comune e agenti della Polizia Locale a un super lavoro in centro storico ma anche, e soprattutto, lungo le strade a servizio delle tantissime frazioni. Per dare aiuto e supporto alle pattuglie, e agli addetti alla viabilità, sono stati chiamati ad operare anche i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile. In località Sassuglio interventi continui per numerose piante cadute a terra e che hanno finito per interrompere la circolazione, in particolare lungo la strada di collegamento con l’abitato e che serve diverse abitazioni. Piante in mezzo alla carreggiata anche sulla comunale Pieve – Colmartino, chiusa per la rimozione delle stesse. Una plancia luminosa all’incrocio tra viale Bigioli e via Ercole Rosa è finita a terra, nella notte, dopo che la furia del vento ne ha sradicato il basamento in ferro. Si è schiantata su di un’auto in sosta, che ha riportato alcuni danni alla carrozzeria, anche una seconda plancia in via XX Settembre. Lungo la stessa via la Polizia Locale ha dovuto perimetrare alcuni parcheggi per il pericolo di caduta di tegole da un edificio dichiarato non utilizzabile a seguito delle scosse di terremoto dell’ottobre 2016. Alberi sulla strada anche lungo la comunale Serrone, nei pressi della località Biagi e sulla comunale per Sassuglio dove un albero si è schiantato sulla recinzione di un’abitazione privata. Un altro albero è finito sopra la rete di recinzione dei giardini comunali nel rione Di Contro. Nel cimitero civico di San Michele vasi di fiori a terra a causa delle violente folate di vento.      

11/02/2020
San Severino, torna agibile edificio in via Salimbeni

San Severino, torna agibile edificio in via Salimbeni

Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha revocato l’Ordinanza di inagibilità di un edificio sito in via Salimbeni, in pieno centro storico, dichiarato non utilizzabile a seguito delle scosse di terremoto dell’ottobre 2016. Al termine dei lavori di ristrutturazione edilizia e riparazione del danno, effettuati dai proprietari in autonomia con ricorso al cosiddetto “Sisma bonus”, lo stabile che risulta composto da quattro abitazioni e tre locali pertinenziali al piano terra, è tornato di nuovo utilizzabile.

11/02/2020
San Severino, conta dei danni causati dal vento: alberi caduti e cartelli divelti. Chiuse alcune strade

San Severino, conta dei danni causati dal vento: alberi caduti e cartelli divelti. Chiuse alcune strade

Strade chiuse per alberi e rami caduti, marciapiedi vietati al transito dei pedoni a causa di pannellature schiantatesi al suolo, segnali stradali pericolanti e cartelloni pubblicitari divelti. Il fortissimo vento che da ieri sta interessando il vasto territorio settempedano, ha fatto diversi danni ma, fortunatamente, nessun ferito. Gli agenti della Polizia locale hanno chiuso via Del Vallato, la strada che porta al centro storico dall’ingresso su via Ponte Sant’Antonio, per alcuni alberi che, sradicati dalla ripida scarpata, sono finiti sull’asfalto. Grande lavoro per gli operai e i tecnici dell’ufficio Manutenzioni e del servizio Viabilità per la messa in sicurezza dell’area con il taglio di tre cipressi dell’Arizona che solo per un caso non sono finiti sulle auto in transito. Un’autovettura in sosta è stata invece danneggiata da una plancia pubblicitaria divelta in via XX Settembre. Sulla stessa via sono caduti anche alcuni calcinacci “piovuti” da edifici resi inagibili a causa del terremoto. Un’altra plancia pubblicitaria, con indicazioni stradali, è finita a terra all’altezza dell’incrocio tra via Ercole Rosa e viale Bigioli Altri alberi caduti al suolo, uno ha centrato la recinzione di un’abitazione privata, hanno fatto chiudere via Donato Bramante, la strada comunale che porta alla località Sassuglio. Pannelli divelti in viale Mazzini, sulla facciata del palazzo che ospita anche la sede dell’Unione Montana Potenza Esino Musone, la cui copertura è stata interessata dal distacco di alcune parti di guaina. In via precauzionale è stato chiuso al transito dei pedoni il marciapiede sottostante. Un pannello della copertura divelto anche nel plesso di Cesolo dell’Istituto comprensivo “Tacchi Venturi”. Ovunque interventi per segnali stradali divelti, antenne e parabole spezzate sui tetti, cartellonistiche nei cantieri distrutte. A supporto degli agenti della Polizia Locale e del personale dell’ufficio Manutenzioni del Comune sono intervenuti anche i volontari del gruppo Comunale di Protezione Civile.      

11/02/2020
San Severino, la Polisportiva Serralta festeggia i 30 anni dalla sua fondazione

San Severino, la Polisportiva Serralta festeggia i 30 anni dalla sua fondazione

Nove febbraio 1990. Un venerdì sera. Un gruppo di amici residenti a Serralta si ritrovano in una abitazione (casa di Ugo uno dei fondatori, poi divenuta sede ufficiale) per realizzare ciò che avevano a cuore: istituire una società sportiva tutta loro. L’idea si concretizzò. Nacque la Polisportiva Serralta e con essa la squadra di calcio. Sono passati trenta anni. Il nove febbraio 2020 è stata la coincidenza perfetta, perché essendo domenica è stato possibile ritrovarsi per i fondatori  e così quasi tutti quei ragazzi (erano in diciotto)hanno celebrato e ricordato quel giorno con una piacevole rimpatriata (presso il ristorante “La Collina dei Ciliegi”, pranzo allargato anche ai familiari con una bella tavolata di una quarantina di persone). Quest’anno ricorre, dunque, il trentennale della nascita della Polisportiva Serralta, partita come una avventura a carattere amatoriale mentre oggi è una società consolidata, cresciuta sensibilmente e diventata un punto di riferimento per lo sport settempedano con tantissimi tesserati e svariate discipline sportive. Oltre alla società dai colori giallo azzurri, la prima “impresa” fu la costruzione dell’attuale campo sportivo(poi intitolato alla memoria di Stefano Palazzesi) interamente realizzato dal quel gruppetto di amici che si trasformarono in manovali per alcune settimane creandosi un campo da gioco tutto loro. Fu questo il primo passo che contribuì alla realizzazione del “sogno” che coinvolse tutti gli abitanti della piccola frazione settempedana. Dopo trenta anni ben poco è cambiato fra quei baldi giovani. L’amicizia è sempre quella di un tempo così come l’armonia, l’unione e la passione, sentimenti che anche oggi sono rimasti intatti e non sono stati scalfiti dal tempo che è passato. Marco Crescenzi è da anni al timone della Polisportiva e durante la giornata ha preso la parola per i saluti di rito per poi leggere il testo originale dello statuto del 1990(composizione del direttivo e assegnazione delle cariche). Sono stati chiamati per un intervento tutti i soci fondatori i quali hanno raccontato episodi e aneddoti, alcuni dei quali molto divertenti. Non sono mancati momenti di pura emozione. Ad ognuno di loro sono stati donati una pergamena con sopra il proprio nome e una maglia celebrativa. Ha fatto da cerimoniere per la consegna dei gadget Sauro Orazi, primo e storico Presidente del Serralta. L’iniziativa è stata quella che ha dato il via alle celebrazioni del trentennale della Polisportiva. Ne seguiranno altre che sono già in cantiere e che si svolgeranno nei prossimi mesi.                                                                   

11/02/2020
San Severino, nuova gestione per il bar della bocciofila: la scommessa di tre giovani settempedani (FOTO)

San Severino, nuova gestione per il bar della bocciofila: la scommessa di tre giovani settempedani (FOTO)

Taglio del nastro per la rinnovata attività del bar “Le Bocce”, nella sede dell’associazione sportiva dilettantistica Società Bocciofila in viale della Resistenza. L’attività, che ha anche cambiato gestione, fa capo a tre giovani settempedani: Cristiano Borri, Stefano Corridoni e Lorenzo Primucci. Alla festa d’apertura sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, l’assessore comunale allo Sport, Paolo Paoloni, il presidente della Società Bocciofila, Filippo Coppari, e il presidente del Rione Settempeda, Daniele Prato. Nel presentare gli auguri per la loro attività, il primo cittadino settempedano ha voluto personalmente ringraziare i tre giovani per aver scommesso, come altri giovani negli ultimi mesi, sulla loro città e sul territorio.    

10/02/2020
San Severino, il sindaco Piermattei riceve l'Ambasciatore del Messico presso la Santa Sede

San Severino, il sindaco Piermattei riceve l'Ambasciatore del Messico presso la Santa Sede

Incontro diplomatico per il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, che ha ricevuto in città la visita del nuovo ambasciatore del Messico presso la Santa Sede, Alberto Medardo Barranco Chavarría. Docente presso la Scuola di giornalismo “Carlos Septién García” e presso l’Università Nazionale Autonoma del Messico, già direttore del settimanale cattolico “Señal”, del programma culturale delle Frontiere, conduttore e commentatore di programmi radio di taglio politico, economico e culturale sulle frequenze di Radio Xeq, fondatore dei periodici “La Jornada”, “El Norte de Monterrey”, “El Financiero” e “Reforma”, giornalista ed editorialista della colonna economica “Empresa”, del quotidiano “El Universal”, conduttore del programma radiofonico “Leyenda Urbana” e co-conduttore del programma “Tu economía en juego” su Adn40 – Tv Azteca; il diplomatico era accompagnato dalla consorte. Dopo la stretta di mano tra sindaco e ambasciatore, nel salone dei ricevimenti di palazzo Gentili, la visita ha permesso di far conoscere al diplomatico le bellezze cittadine: il teatro Feronia, la pinacoteca civica “Tacchi Venturi”, il complesso del Castello al Monte.  

10/02/2020
Basket, Macerata espugna San Severino e si conferma al primo posto

Basket, Macerata espugna San Severino e si conferma al primo posto

Se serviva una risposta dopo la sconfitta interna contro Pedaso è arrivata forte e chiara, questa ABM è e vuole restare la regina del campionato di serie D. Macerata ha sbancato il campo di San Severino, dove sinora la compagine di casa aveva saputo solo vincere. in una partita complicata dal punto di vista mentale, viste le eventuali ripercussioni sulla classifica, i ragazzi di coach Palmioli hanno dimostrato di poter superare le difficoltà e lo hanno fatto partendo dal marchio di fabbrica, la difesa, che ha limitato al minimo stagionale lo spauracchio Magrini ed ha controbilanciato una serata deficitaria nel tiro dall'arco. La gara è stata in bilico per tre quarti, con vantaggi minimi dei maceratesi che non riuscivano a staccare i padroni di casa anche per i molti errori al tiro e non solo dall'arco, visto i tanti canestri sbagliati in lay up. La svolta si ha nel periodo finale coi biancorossi a stringere le maglie difensive  a trovare il canestro con continuità, soprattutto con uno straripante Nardi, prendendo così un vantaggio in doppia cifra gestito senza patemi nel finale. Ecco le parole di un soddisfatto coach Palmioli al termine dell'incontro: "Innanzitutto stasera faccio i complimenti ai ragazzi perché non era facile per mille motivi ma soprattutto per il valore dell'avversario, reduce da dieci vittore consecutive ed a memoria direi l'unica che ancora era imbattuta in casa. Secondo me abbiamo giocato una buona partita sia in attacco che in difesa, i primi due quarti abbiamo sbagliato diversi tiri da sotto e questo non ci ha mai permesso di andare via; San Severino, a cui faccio i miei complimenti, non ha mai mollato cedendo solo nell'ultimo quarto quando siamo riusciti a fare un break importante grazie ad un buon flusso nelle giocate offensive che ci ha permesso di trovare tiri con la loro difesa non ancora ben schierata. Ora abbiamo la pausa che ci permetterà di ricaricare le pile dopo questi due impegni terribili, dovremo approfittarne per allenarci al meglio in vista del prossimo avversario, ci aspetta un derby, quello contro il Picchio Civitanova, che va preso con le pinze anche perché è una squadra in crescita reduce da due vittorie consecutive". Amatori San Severino - Basket Maceratese 74-86 San Severino: Giuliani, Tortolini 25, Buttafuoco ne, Severini 5, Massaccesi 5, Potenza 4, Grillo, Ortenzi, Fucili 11, Cruciani 11, Callea, Magrini 13. All. Sparapassi Macerata: Santinelli 2, Nardi 19, Zamponi 3, Soricetti 10, Tomassini 2, Bartoli 19, Antonante 15, Core, Severini 16, Illuminati ne, Centioni, Naspi. All. Palmioli    

09/02/2020

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.