Fiastra

Fiastra - Natura, gusto e risate con il Doppiatore Marchigiano: il tartufo re del weekend

Fiastra - Natura, gusto e risate con il Doppiatore Marchigiano: il tartufo re del weekend

Il presidente dell'Unione Montana Marca di Camerino, Alessandro Gentilucci, fa il punto sulla nuova tappa della manifestazione gastronomica che, dopo Pieve Torina e Muccia, quest'anno approda a Fiastra: "Un altro obiettivo centrato per Le Terre del Tartufo. Essere riusciti a portare tante persone al belvedere Ruffella di Fiastra per scoprire la bellezza della natura e assaporare i tesori della nostra terra, a cominciare dal tartufo, decreta il successo dell’iniziativa". Sempre il presidente Gentilucci ha messo in luce le aspettative e i successi dei questa edizione: "La sfida era portare qui gente, e tra musica, street food di qualità e le gags del Doppiatore Marchigiano, siamo riusciti a creare un'esperienza assolutamente originale in un contesto d'incanto. È un modo di promuovere il territorio con intelligenza mettendo insieme il meglio che queste terre producono, offrendo la possibilità di degustare le specialità gastronomiche e, al tempo stesso, respirare la bellezza, la storia, il benessere che, naturalmente, avvolgono questi luoghi". "Tutto questo è il frutto di un lavoro costante che ha visto e vede impegnato in prima persona il presidente Gentilucci, e di questo gliene siamo grati" ha sottolineato Sauro Scaficchia, sindaco di Fiastra. "La nostra è una realtà che vive soprattutto di turismo, ed è importante riuscire ad innescare un circuito virtuoso che qualifichi ulteriormente le nostre proposte: oltre al lago, eccellenza nazionale per la balneazione, all'essere immersi in pieno nella natura del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, valorizzare le produzioni locali è un passaggio fondamentale e Le Terre del Tartufo sono lo strumento adatto". Un impegno costante e, soprattutto, di squadra, insiste Gentilucci: "Quello di Fiastra è il terzo appuntamento con il tartufo, altri ne verranno, sino a fine anno. Voglio ringraziare i sindaci dell'Unione e lo staff che mi supporta, senza il quale ciò non sarebbe stato possibile. In primis il Doppiatore Marchigiano, straordinario testimonial della manifestazione, la ditta Varnelli, la società Imagina e le aziende intervenute con gli stand gastronomici, dell’artigianato e produzioni tipiche insieme ai figuranti del festival Fiastra Fantasy e ai musicisti. Tutti loro hanno reso la serata indimenticabile. È fondamentale far capire l'enorme potenziale che questi nostri meravigliosi borghi racchiudono nonostante le ferite del sisma: vediamo la luce in fondo al tunnel anche se continuiamo ad aver bisogno dell’attenzione delle istituzioni regionali e nazionali”.

24/07/2023 17:48
Fiastra, si infortuna alle Lame Rosse e non riesce a proseguire il cammino: soccorsa una donna

Fiastra, si infortuna alle Lame Rosse e non riesce a proseguire il cammino: soccorsa una donna

Si infortuna durante un'escursione e viene soccorsa in ambulanza. È quanto accaduto intorno alle 18 del pomeriggio di oggi ad una donna, caduta sul sentiero delle Lame Rosse a Fiastra. Una squadra dei vigili del fuoco, unitamente al personale del Soccorso alpino, sono intervenuti per recuperare l'infortunata. Dopo le prime cure del caso, i soccorritori hanno provveduto a accompagnare la donna in un parcheggio vicino al sentiero dove è stata presa in cura dai sanitari del 118, che l'hanno poi trasferita per accertamenti al pronto soccorso.    

20/07/2023 19:22
Fiastra, un sabato con il tartufo protagonista: dallo street food alle risate con il Doppiatore Marchigiano

Fiastra, un sabato con il tartufo protagonista: dallo street food alle risate con il Doppiatore Marchigiano

È il Presidente dell’Unione Montana "Marca di Camerino", Alessandro Gentilucci, ad annunciare la prossima tappa, sabato 22 luglio a Fiastra, de "Le Terre del Tartufo".  "Il tesoro di questi territori è il tartufo, ma non solo; vi è anche la straordinaria bellezza di un contesto ambientale unico, con scenari mozzafiato come quello che si apre dalla terrazza belvedere di Ruffella di Fiegni, palcoscenico naturale sopra il lago dove si terrà l’evento", sottolinea il primo cittadino.  "Il nuovo appuntamento del tour gastronomico promosso dall’Unione che ha nel tartufo il suo punto di forza - prosegue Gentilucci - offrirà qualcosa di assolutamente sorprendente: sarà possibile degustare le prelibatezze della Marca di Camerino ma anche godere del paesaggio, di ottima musica, delle battute e delle gags del Doppiatore Marchigiano". L’inizio è previsto per le ore 17 e proseguirà fino al tramonto. Tartufo estivo protagonista negli assaggi di montagna in modalità street food curati da Dino Casoni chef e Laila Nonsolopasta, insieme allo "Spritz della Marca di Camerino" e tanti altri sapori, dallo zafferano all’immancabile Varnelli, senza dimenticare legumi, formaggi e salumi. Accanto ai cibi anche angoli dedicati alla lavanda di Camerino e alla cosmesi con latte di capra dei Sibillini. "Una vetrina del territorio - conclude Gentilucci - organizzata in collaborazione con il Comune di Fiastra, aperta a tutti quelli che vorranno scoprire, divertendosi, la bontà dei nostri prodotti e la bellezza dei luoghi in cui nascono". Il programma è consultabile su www.terredeltartufo.it così come anche le modalità di accesso al sito garantite da un servizio navetta gratuito.

18/07/2023 16:50
Incidente sul lavoro a Fiastra, operaio viene travolto dal ponteggio. Trasportato a Torrette

Incidente sul lavoro a Fiastra, operaio viene travolto dal ponteggio. Trasportato a Torrette

Travolto da un ponteggio: un operaio trasportato a Torrette. Incidente sul lavoro, questa mattina, in un cantiere della Ricostruzione a San Marco di Fiastra. L'allarme è scattato alle 9.30, quando per cause in corso di accertamento un uomo di 39 anni è rimasto ferito nel cantiere dove stava lavorando. Stando una prima ricostruzione, sembra che l’operaio stesse applicando una staffa per agganciare un pergolato quando sarebbe stato investito dal ponteggio. Sul posto i sanitari del 118 che hanno deciso per il trasporto del ferito all'ospedale di Torrette ad Ancona in eliambulanza. Sul luogo dell'incidente è intervenuto anche il personale dello Spsal per ricostruire quanto accaduto. 

17/07/2023 14:20
Fiastra, incidente con il quad sulle Lame Rosse: task force per il recupero di una donna

Fiastra, incidente con il quad sulle Lame Rosse: task force per il recupero di una donna

L'allarme è stato lanciato, intorno le 14.15, dai compagni di avventura. Stando a una prima ricostruzione, una donna era alla guida di un quad sul sentiero naturalistico delle Lame Rosse quando, per cause da accertare, è uscita di strada precipitando in un dirupo.  Sempre secondo le prime informazioni raccolte, la donna avrebbe violentemente urtato con il viso procurandosi un serio trauma facciale.  Sul posto sono arrivati immediatamente i vigili del fuoco, grazie anche al nuovo presidio antincendio di Fiastra, e gli uomini del soccorso alpino oltre al 118. Data la posizione impervia, i scoorsi hanno impegnato più di un'ora per recuperare la donna. Successivamente la persona ferita è stata affidata alle cure dei sanitari. 

15/07/2023 16:01
Il lago di Fiastra promosso da Legambiente: nessuna traccia di inquinamento

Il lago di Fiastra promosso da Legambiente: nessuna traccia di inquinamento

Buoni i risultati del lago di Fiastrache risulta non inquinato a livello microbiologico secondo quanto rilevato dai monitoraggi effettuati da Legambiente. L'esito delle analisi è stato reso noto questa mattina dall'associazione ambientalista che ha prelevato un campione di acque dalla foce del canale presso la spiaggia Verdefiastra, in località Lungo Lago a Fiastra. I valori degli esami microbiologici per enterococchi intestinali ed escherichia coli rientrano nei limiti di legge. L'analisi delle acque dei bacini lacustri italiani rientra nella campagna di Legambiente "Goletta dei Laghi 2023" che, per la seconda volta, ha fatto tappa nelle Marche. "Con grande soddisfazione constatiamo i risultati positivi del monitoraggio effettuato sul Lago di Fiastra - ha affermato Marco Ciarulli, presidente di Legambiente Marche -. Ci troviamo nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, un luogo in cui è possibile conciliare la tutela dell'ambiente con un turismo accessibile e sostenibile. La nostra sfida per il futuro è proprio questa: sviluppare l'offerta turistica dell'Appennino in armonia con la necessità di proteggere questi luoghi dai cambiamenti climatici". Per Andrea Spaterna, presidente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini si tratta di "un risultato che premia i 30 anni di politiche di tutela e conservazione del Parco. Politiche che vogliono attirare un turismo lento e rispettoso, non un turismo mordi e fuggi che rischia di fare solo male al territorio". "Lo scorso anno, Legambiente e il Touring Club hanno riconosciuto la località marchigiana con ben 4 Vele su 5, a testimonianza della sua eccellenza ambientale e dei servizi offerti ai turisti. Il nostro obiettivo è ambizioso: conquistare tutte e 5 le Vele", ha dichiarato il sindaco di Fiastra Sauro Scaficchia. Nel pomeriggio altre attività nell'ambito del roadshow promosso dal progetto Life Blue Lakes, tra cui un aperitivo "plastic free", un giro in barca elettrica e in canoa sul lago, nonché un'escursione alle Lame Rosse con visita successiva, sempre a Fiastra, al museo del camosci.

14/07/2023 18:40
Fiastra, cade durante escursione sulle Lame Rosse: recuperata e soccorsa in ambulanza

Fiastra, cade durante escursione sulle Lame Rosse: recuperata e soccorsa in ambulanza

Si infortuna a una caviglia durante un'escursione e viene soccorsa in ambulanza. È quanto accaduto intorno alle 15 del pomeriggio di oggi ad una donna, caduta sul sentiero delle Lame Rosse a Fiastra. Una squadra dei vigili del fuoco di Tolentino è intervenuta con un'autobotte e un mezzo 4x4 per recuperare l'infortunata. Dopo aver provveduto alla stabilizzazione della caviglia della signora, i soccorritori hanno provveduto ad accompagnare la donna presso un parcheggio vicino al sentiero dove è stata presa in cura dai sanitari del 118, che l'hanno poi trasferita per accertamenti al pronto soccorso.    

07/07/2023 18:22
Gli alunni raccontano il territorio: festa di comunità per l’assegnazione del Premio Salvi

Gli alunni raccontano il territorio: festa di comunità per l’assegnazione del Premio Salvi

Un momento di confronto tra passato, presente e futuro che è riuscito a coinvolgere e unire diverse generazioni all’apparenza, ma solo all’apparenza, distanti tra loro e ad avvicinare al mondo della scuola anche istituzioni e famiglie. E, ancora, un’occasione unica che ha ridato un senso di appartenenza a una splendida comunità rimasta sempre unita, nonostante le difficoltà dettate dall’emergenza terremoto. Si è svolta la prima edizione del Premio Salvi, concorso destinato agli alunni dell’Istituto comprensivo “Mons. Luigi Paoletti”, di cui fanno parte le scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado dei Comuni di Valfornace, Pieve Torina, Fiastra, Visso e Muccia. L’iniziativa, ideata dalla dottoressa Laura Salvi e subito accolta con entusiasmo dai docenti e dagli alunni del Comprensivo, aveva come titolo il tema: “Raccontiamo il nostro paese: nuove prospettive di comunità”. Agli alunni è stato chiesto di sviluppare, attraverso diverse tipologie di elaborati, la loro idea di territorio. Gli alunni dell’Infanzia di Pieve Torina hanno così voluto ricreare, attraverso un plastico, uno spazio all’aperto dove sentirsi liberi, in cui divertirsi con i genitori e i nonni, uno spazio pieno di colori che esclude lo sguardo a tutta la distruzione che ci circonda, uno spazio di vero benessere e spensieratezza. I bambini dell’Infanzia di Valfornace, invece, attraverso la narrazione e le memorie dei nonni e delle nonne, il lavoro di ricerca e consultazione delle fonti, le uscite sul territorio, il cooperative learning, le relazioni sociali, gli incontri di comunità, hanno realizzato un maxi depliant illustrativo per rappresentare una sorta di mappa di comunità attraverso cui dare significato proprio al territorio vissuto nel quotidiano, con le sue caratteristiche e le sue tradizioni, ma anche le sue trasformazioni e un’idea del futuro che verrà. La Primaria di Fiastra è partita dalla storia del lago di Fiastra e ha ricostruito, dopo aver ricercato foto e fonti storiche, il prima della diga e il dopo per rispondere così alla domanda: se tu fossi il sindaco cosa vorresti? Da qui la successiva descrizione delle nuove prospettive di comunità. La Secondaria di Fiastra ha valorizzato il proprio territorio realizzando una mappa immaginaria con i loro luoghi “del cuore” che sono divenuti lo sfondo di un racconto fantastico. Infine, gli alunni hanno ricreato, con materiali di scarto, i personaggi protagonisti della loro storia. Per la Secondaria di Valfornace i ragazzi si sono divisi in tre gruppi: il primo ha prodotto un documenta-video sul laghetto di Boccafornace mentre gli altri due gruppi hanno reinventato alcuni giochi da tavola ambientandoli presso i luoghi più rappresentativi del proprio paese: il Gioco dell’oca è diventato il Gioco dei cigni, il Monopoly è divenuto Pievopoly. I lavori sono stati realizzati anche con metodologie innovative, come QR code e spazi virtuali. Infine gli alunni della Secondaria di Visso hanno partecipato al concorso raccontando il territorio attraverso la metodologia dello storytelling e del digital storytellig. Si sono svolte diverse attività laboratoriali, dalla ricerca delle fonti storiche, laboratori di arte con elaborati creativi inerenti il patrimonio culturale, una parte tecnologica sulla progettazione di spazi in chiave sostenibile con utilizzo di energie rinnovabili e materiali di riciclo in vista della ricostruzione post sisma. L’occasione è servita anche per sviluppare competenze linguistiche e digitali con la creazione di un sito web di promozione territoriale. lla fine la commissione esaminatrice composta dalla dirigente dell’Istituto comprensivo “Mons. Paoletti” e dell’Istituto comprensivo “De Magistris” di Caldarola, Fabiola Scagnetti, dal giornalista Mario Sensini, dalla psicologa e psicoterapeuta Gerardina Santosuosso e dalla psicologa Laura Salvi, in qualità di presidente, ha deciso di premiare tutti i lavori presentati complimentandosi con gli alunni e con le insegnanti Paola Gerini e Silvana Nicolini (Infanzia di Valfornace), Monica Caddeo e Daniela Mazzanti (Infanzia di Pieve Torina), Laura Breccia (Primaria di Fiastra), Savio Doronzo, Santori Patrizia e Maria Cristina Mancinelli (Secondaria di Visso), Michela Gentili, Cecilia Paciaroni e Patrizia Santori (Secondaria di Fiastra), Cecilia Paciaroni, Patrizia Santori, Lucia Bravetti, Monica Raponi e Samuela Massi (Secondaria di Valfornace). Tutti i lavori che hanno preso parte al concorso sono stati presentati nel corso della cerimonia finale di assegnazione del premio, concretizzatasi nella consegna di 6 buoni spesa da 100 euro ciascuno, ospitata al palazzetto dello sport di Valfornace alla presenza del sindaco, Massimo Citracca, del primo cittadino di Muccia, Mario Baroni, di quello di Fiastra, Sauro Scaficchia, del vice sindaco di Fiastra, Claudio Rastelletti, del vice sindaco di Pieve Torina, Giancarlo Ciuffetti, del consigliere regionale Pierpaolo Borroni, del presidente dell’associazione Visso d’Arte, Venanzina Capuzi, del presidente dell’associazione Spaziocultura di Recanati, Antonio Perticarini, e di Jorges Quinones della ProPieve Pro Loco di Pievebovigliana. La conclusione della manifestazione è stata affidata alle note musicali suonate dalla Banda Città di Fiastra.

24/05/2023 11:00
Dopo 7 giorni riparato il guasto all'acquedotto di Acquasanta: finita l'emergenza in quattro Comuni

Dopo 7 giorni riparato il guasto all'acquedotto di Acquasanta: finita l'emergenza in quattro Comuni

"È stata ultimata la riparazione del guasto all’acquedotto dell’Acquasanta che si era verificato nei giorni scorsi nel territorio del Comune di Fiastra. L’attuale portata è più elevata di prima e il servizio di erogazione dell’acqua è in fase di normalizzazione”. È quanto rende noto l'amminsitrazione comunale di Camerino. La rottura dell'acquedotto comunitario– che aveva coinvolto anche alcune zone dei Comuni di Muccia e Valfornace - si era verificata nei giorni antecedenti la Pasqua e aveva creato non pochi disagi ai cittadini. La Assm, infatti, era stata costretta ad apportare un servizio di trasporto d’acqua con autobotti (leggi qui). Dei lavori di riparazione si è occupata la ditta Cagnini costruzioni, oltre ai tecnici del Comune.

14/04/2023 18:11
Rottura dell'acquedotto di Acquasanta: quattro comuni restano a secco a Pasqua

Rottura dell'acquedotto di Acquasanta: quattro comuni restano a secco a Pasqua

Guasto all'acquedotto di Acquasanta: i comuni di Fiastra, Muccia, Valfornace e Camerino restano a secco di acqua. Da stamane è stato disposto un servizio di autobotti sui vari territori per sopperire all'emergenza.  Nel tardo pomeriggio di Pasqua, il sindaco di Fiastra Sauro Scaficchia ha diramato la seguente ordinanza: "In questi giorni, sul territorio comunale, si è verificata una grave rottura della condotta dell'acquedotto dell'Acquasanta in loc. Acquacanina tra le frazioni di Meriggio e Oppio causando una grave carenza di acqua; prospettata la necessità di provvedere che tutti i cittadini possano avere un quantitativo di acqua sufficiente ai bisogni primari; ritenuta l'urgenza di provvedere in merito, costituendo la mancanza di acqua grave pericolo per l'igiene pubblica; ordina con decorrenza immediata, nelle località di Fiastra Capoluogo, Campobonomo, Acquacanina, Sant'Ilario, Polverina e San Marco la limitazione del consumo di acqua, consigliando il non utilizzo per scopi alimentari".  "Si è verificato un guasto all'acquedotto dell'Acquasanta nel territorio del comune di Fiastra. I tecnici del Comune di Fiastra si sono già attivati per eseguire la riparazione seppur al momento non è possibile stimare quando la situazione potrà rientrare - si legge in una nota del sindaco di Camerino, Roberto Lucarelli -. Il guasto coinvolge i Comuni di Fiastra, Muccia, Valfornace e Camerino". "Le zone della cittá coinvolte dal disservizio sono Morro, Casale, Calcina, S.Gregorio, Torrone, Sabbieta, Capolapiaggia, Pozzuolo, Teggiole, Statte, via Madonna dei Giustiziati. Si raccomanda un uso attento dell'acqua", aggiunge il primo cittadino. 

10/04/2023 11:00
Fiastra, i cambiamenti climatici nel presepe: tra il mondo di ghiaccio e il deserto c'è la Natività

Fiastra, i cambiamenti climatici nel presepe: tra il mondo di ghiaccio e il deserto c'è la Natività

Si rinnova, per il quarto anno, l'appuntamento con il Presepe di Acquacanina. Si tratta di un presepe con statue a grandezza naturale fatte con materiali di recupero e allestimenti dipinti a mano dalla comunità. È possibile ammirarlo sino all'8 gennaio presso i giardini pubblici di Acquacanina.  "Il nostro è un presepe tradizionale ma al cui interno ogni anno coniughiamo una tematica diversa e attuale" spiega Caterina Belli, presidente dell'associazione 'RicostruiAmo Fiastra', costituitasi all'indomani del Sisma 2016 a supporto della comunità fiastrana. "Lo scorso anno la tematica affrontata era quella dei diritti fondamentali dell’uomo, mentre quest’anno - racconta - abbiamo scelto la tematica dei cambiamenti climatici che ci sta a cuore da sempre e che stava a cuore al nostro caro amico e guida esperta tragicamente scomparso quest’estate, Michele Sensini, al quale abbiamo voluto dedicare questa edizione del Presepe". Parte delle offerte raccolte saranno destinate proprio all’apertura di un sentiero dedicato a Michele.  "Crediamo che il significato più profondo che possa avere oggi allestire un presepe sia quello di dare non una speranza generica - aggiunge Caterina -, lontana da noi nel tempo e nello spazio, ma una speranza che un futuro migliore sia possibile qui ed ora se tutti facciamo la nostra parte attraverso atti concreti volti alla tutela del benessere altrui".  "Così, il nostro presepe quest'anno rappresenta i 'cambiamenti', non solo i cambiamenti naturali ma anche quelli umani necessari ad arginarli. In un mondo sempre più alla deriva, cambiare è sopravvivere, cambiare è immaginare il futuro. Tra catastrofi ambientali e distruzione dell'ecosistema, c'è ancora una speranza per questo pianeta per evitare stravolgimenti irreversibili, sta a noi fare la differenza: questo è il messaggio che vogliamo lanciare con il nostro presepe" conclude la presidente dell'associazione 'RicostruiAmo Fiastra'. Nel presepe saranno proposti tre scenari: uno ghiacciato (con orsi polari e i trichechi), uno desertico (tra cammelli e dromedari) e, infine, un'oasi felice in cui è inserita la Natività.     

29/12/2022 11:30
Fiastra, il viaggio di Babbo Natale degli "Eroi nel quotidiano": regali e auguri nelle Sae e in pediatria

Fiastra, il viaggio di Babbo Natale degli "Eroi nel quotidiano": regali e auguri nelle Sae e in pediatria

Un gesto di solidarietà in pieno spirito natalizio: l’Associazione “Eroi nel quotidiano” porta un sorriso nelle zone colpite dal sisma del 2016. Un tour nel cratere durante il quale il Babbo Natale dell’associazione ha consegnato regali ai bambini nelle scuole e negli ospedali. Dopo la prima tappa presso la scuola di Fiastra – Acquacanina, il viaggio è proseguito a Pieve Torina, passando per Visso e Norcia fino ad arrivare ad Accumoli e Amatrice, epicentro nel 2016. I volontari hanno portato gli auguri di Natale e tanta vicinanza ai molti che ancora oggi abitano nei villaggi SAE, con la ricostruzione che, come un miraggio, sembra ancora lontana dalla realizzazione.  “Un grazie di cuore ai Vigili del Fuoco di Norcia che ci hanno permesso di passare un po’ di tempo in loro compagnia – commentano i  volontari dell'associazione- facendoci salire sul loro mezzo per esplorare tutta l'attrezzatura in dotazione”. Il tour si è concluso con la visita presso l’Ospedale di Garbagnate Milanese e il San Paolo di Milano, dove i membri dell’associazione hanno regalato giocattoli e sorrisi ai piccoli pazienti dei reparti di pediatria.  

28/12/2022 11:21
Banche, mantenere gli sportelli nelle aree interne delle Marche: presto incontro tra sindaci e Regione

Banche, mantenere gli sportelli nelle aree interne delle Marche: presto incontro tra sindaci e Regione

Impegno della Giunta regionale delle Marche a programmare con urgenza un incontro con i sindaci dei Comuni di Fiastra, Valfornace, Bolognola e degli altri delle aree interne che, per scelte aziendali degli istituti bancari, potrebbero trovarsi nelle medesime situazioni di difficoltà. Lo prevede una risoluzione approvata all'unanimità sul mantenimento degli sportelli bancari nelle aree interne delle Marche.  L'atto condivide e arricchisce i contenuti di due diverse mozioni presentate rispettivamente dal gruppo Pd e dai consiglieri Dino Latini (Udc), Gianluca Pasqui, Jessica Marcozzi (Fi) e Giacomo Rossi (Civici Marche). Attraverso la risoluzione, la Giunta viene impegnata a programmare con urgenza un incontro con i sindaci dei Comuni di Fiastra, Valfornace, Bolognola e degli altri delle aree interne che, per scelte aziendali delle banche, potrebbero trovarsi nelle stesse situazioni di difficoltà; ciò al fine di delineare un quadro istituzionale di possibile collaborazione. Nella risoluzione si chiede, inoltre, di definire un'intesa con la Commissione regionale Abi Marche, con la partecipazione di Banca Italia, finalizzata a scongiurare i disservizi determinati dalle chiusure delle filiali, che costituiscono un grande danno per le comunità delle aree interne.  In base all'atto approvato, l'intesa deve essere garantita per un periodo non inferiore ai cinque anni. Da ultimo la Giunta viene chiamata a considerare gli uffici postali operativi anche come sportelli finanziari, fornendo ulteriore possibilità di collaborazione condivisa con gli istituti di credito.

04/10/2022 19:06
Si infortuna durante un'escursione sulle Lame Rosse: recuperata e soccorsa in ambulanza

Si infortuna durante un'escursione sulle Lame Rosse: recuperata e soccorsa in ambulanza

Si infortuna durante un'escursione e viene soccorsa in ambulanza. È quanto accaduto intorno alle 14:30 di lunedì ad una donna, caduta sul sentiero delle Lame Rosse a Fiastra. Una squadra della stazione di Macerata del soccorso alpino è intervenuta per recuperare l'infortunata che poi è stata stabilizzata ed accompagnata all'ambulanza per un trauma alla spalla e al gomito destro. Inoltre, durante l'intervento alcuni operatori della stazione sono stati dirottati nella medesima zona per procedere al recupero di un altro gruppo escursionisti, sorpresi dal temporale. 

30/08/2022 19:21
Parco dei Sibillini, a settembre al via il monitoraggio degli anfibi: si cercano volontari

Parco dei Sibillini, a settembre al via il monitoraggio degli anfibi: si cercano volontari

Nell’ambito del progetto di monitoraggio e conservazione degli anfibi, del cervone e della vipera dell’Orsini affidato allo Studio Naturalistico Hyla, anche quest’anno vi è la possibilità di partecipare come volontari al monitoraggio e agli interventi di ripristino di alcuni abbeveratoi e piccole zone umide all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Tali ambienti rappresentano importanti habitat riproduttivi per molte specie di anfibi che rischiano di andare incontro a un inesorabile declino su scala globale. “Il turno di volontariato verrà effettuato dal 5 al 10 settembre, con base logistica nella zona di Fiastra. La parte formativa e la partecipazione alle attività, per cui è prevista una copertura assicurativa, è gratuita, mentre saranno a carico e cura dei partecipanti il vitto e l’alloggio”, fa sapere l’ente parco dei Sibillini.  “Per partecipare sarà sufficiente compilare e sottoscrivere un apposito modello, scaricabile dalla sezione “In primo piano” del sito del Parco (www.sibillini.net), che dovrà esser successivamente inviato all’indirizzo mail della società Hyla (info@studionaturalisticohyla.it) entro il 31 agosto 2022”. Il Parco si riserva di ammettere fino a un massimo di 15 volontari, seguendo il seguente ordine di criteri di preferenza: studenti universitari in corsi di laurea nei settori delle scienze naturali, veterinarie, forestali e ambientali; altri studenti universitari; ordine temporale di arrivo delle domande

11/08/2022 18:29
Fiastra, perdono l'orientamento  sulle Lame Rosse: soccorsi due ciclisti

Fiastra, perdono l'orientamento sulle Lame Rosse: soccorsi due ciclisti

Perdono l’orientamento sulle Lame Rosse: soccorsi due ciclisti. I Vigili del fuoco sono intervenuti ieri sera nel comune di Fiastra, località Lame Rosse, per una coppia che, visto il sopraggiungere del buio, non riusciva a orientarsi per tornare sulla strada del ritorno. I due ciclisti sono state localizzati e consigliate sul sentiero da seguire, quindi sono state raggiunte in breve tempo dalla squadra  dei vigili del fuoco  del distaccamento di Camerino che li ha accompagnati alla terrazza Belvedere. Le due persone  hanno mostrato solo segni di fatica e non è stato necessario per loro l’intervento del 118.

25/07/2022 09:02
Terremoto, accusato di falso e truffa aggravata per il Cas: prosciolto da ogni accusa

Terremoto, accusato di falso e truffa aggravata per il Cas: prosciolto da ogni accusa

Per oltre un anno è stato indagato con l'accusa di falso e truffa aggravata. Al termine del processo, Patrick Bresciani, 45enne di Fiastra, è stato prosciolto da ogni accusa perché il fatto non sussiste. "Ma il danno che ho subito è stato pesante e ne pago tuttora le conseguenze", ha dichiarato. La Guardia di finanza aveva aperto le indagini accusando Bresciani di aver "indebitamente" percepito il Cas (Contributo di Autonoma Sistemazione n.d.r.), a seguito del crollo della sua abitazione per il terremoto del 2016. A maggio scorso la conclusione del caso e l'archiviazione. "Giustizia è stata fatta, ma senza dubbio resta il danno per il mio assistito", commenta l'avvocato Tiziano Luzi di Civitanova Marche, che ha seguito il caso. Tutto ha avuto inizio nel 2021 con un controllo a campione delle Fiamme Gialle su Cas e Sae. "Una ventina di giorni prima della grande scossa di terremoto del 30 ottobre 2016 - continua Bresciani - presi la residenza a Fiastra, presso la casa dei miei genitori, dove avevo intenzione di vivere stabilmente lasciando il comune di Bolzano, nel quale lavoravo precedentemente". "Neanche il tempo di organizzarmi e il sisma mi distrusse l'abitazione, e quindi feci prima richiesta del Cas e poi della Sae. Ma secondo la Finanza non ne avevo diritto, perché lavoravo a Bolzano e così mi sono ritrovato indagato e con tutti i conti in banca bloccati e nel frattempo avevo aperto una tabaccheria a Roma. Vi lascio immaginare cosa ho dovuto affrontare e cosa sto ancora affrontando per risollevarmi. Il tutto si poteva evitare se si fosse svolta un'indagine mirata e non a campione". "Ricostruire la vicenda e dimostrare che il mio assistito aveva tutte le carte in regola per chiedere il contributo non è stato semplice, ma alla fine la verità dei fatti è stata acclarata", spiega l'avvocato Luzi. "Bresciani aveva preso la residenza a Fiastra solo pochi giorni prima del sisma e anche le utenze erano ancora a nome del padre, ma alla fine il giudice ha compreso che il mio assistito non poteva certo prevedere l'arrivo del terremoto e quindi non poteva aver preso la residenza nelle Marche per truffare lo Stato". (Fonte: ANSA Marche)

10/07/2022 16:08
Escursionista morto a Fiastra, Legnini: "Stretti intorno al dolore della famiglia Sensini"

Escursionista morto a Fiastra, Legnini: "Stretti intorno al dolore della famiglia Sensini"

Il commissario straordinario Giovanni Legnini e i colleghi della Struttura Sisma 2016 si stringono con affetto attorno a Michela, al piccolo Pietro e alla famiglia di Mario Sensini, per la dolorosa perdita di Michele, amato e conosciuto da tanti di noi". Così sulla propria pagina Facebook, il Commissario straordinario ricostruzione sisma 2016 ha partecipato al dolore per la morte di Michele Sensini, fratello di Mario, capo dell'ufficio stampa della stessa Struttura commissariale. Michele Sensini, 47 anni, guida escursionistica, ha perso la vita precipitando in un canalone sui monti dell'Appennino marchigiano durante una sua uscita in bici. "Nel ricordo del suo sorriso, della sua passione e impegno per il territorio dei monti Sibillini, proveremo a ricomporre, giorno dopo giorno, questa lacerante ferita, anche in memoria di Michele", si legge ancora nel post delia Struttura che fa capo a Legnini. “Perdiamo un uomo di valore, un amante della montagna, una guida esperta ma, soprattutto, un amico con cui abbiamo condiviso tante esperienze al Parco, dove ha lavorato per anni”. È Andrea Spaterna, presidente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, ad esprimere a nome di tutto il personale e dei collaboratori dell’Ente Parco, profondo cordoglio per la scomparsa di Michele Sensini.  "Ci stringiamo idealmente alla sua famiglia, alle persone a lui più vicine. Abbiamo apprezzato di Michele le doti umane e professionali, la sua grande capacità comunicativa, la sagacia, la simpatia e la passione che ha sempre nutrito per la natura. Siamo affranti ed increduli di fronte a questa morte così improvvisa e inaccettabile. Ci mancherai Michele, ma terremo vivo il tuo ricordo nei nostri cuori”.  

30/06/2022 16:40
Dramma a Fiastra, scompare dopo giro in bicicletta: Michele Sensini trovato morto

Dramma a Fiastra, scompare dopo giro in bicicletta: Michele Sensini trovato morto

Scompare dopo un giro in bicicletta: trovato morto il 47enne Michele Sensini. Non si avevano più notizie dell'uomo da ieri pomeriggio, quando - alle 16:30 - l'esperto escursionista aveva fatto perdere le proprie tracce nella zona di Fiastra. Era stato visto l'ultima volta in bicicletta in direzione della diga del Lago di Fiastra, con una maglia scura e con il casco da bici. Si trovava nella zona - come riferito dai familiari - probabilmente per un sopralluogo in vista di una gita, nei dintorni del lago. Le ricerche, in corso dal primo pomeriggio di oggi, hanno avuto un drammatico esito. Impegnati nelle operazioni i Vigili del Fuoco (con l'unità di crisi locale), i Carabinieri, il personale del Soccorso alpino e del Cai insieme all'Aeronautica militare con l'ausilio di un elicottero. Poi, in serata, il drammatico ritrovamento del corpo dell'uomo in fondo a un canalone nella zona di San Lorenzo al lago (poco distante dalla diga). I soccoritori, giunti sul posto, non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'escursionista. Alle ricerche aveva partecipato anche il fratello del 47enne, Mario Sensini, che nel pomeriggio di oggi aveva lanciato anche un appello via social nella speranza che qualcuno lo potesse aiutare a trovare Michele. Speranza purtoppo divenuta vana con il drammatico rinvenimento del corpo senza vita.   Michele Sensini - addetto stampa del Comune di Fiastra e per tanti anni del parco dei Sibillini - oltre ai fratelli Mario e Angelo, lascia la compagna e un figlio di pochi anni. Le esequie funebri si terranno venerdì 1 luglio, alle 20, presso il cimitero di San Martino, a Fiastra. Prevista anche una piccola cerimonia laica, alle 18:30, nel giardino della casa di famiglia in via Moreggini, sempre nella frazione di San Martino, a Fiastra.  LEGGI ANCHE: IL RICORDO DEL COMMISSARIO LEGNINI E DEL PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI     

29/06/2022 15:52
Orso bruno marsicano, nuovo avvistamento tra i Sibillini. “Non è pericoloso, ma serve precauzione”

Orso bruno marsicano, nuovo avvistamento tra i Sibillini. “Non è pericoloso, ma serve precauzione”

Nuovo avvistamento dell’orso bruno marsicano all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Stavolta, però, ad immortalarlo ci hanno pensato le fototrappole di servizio dei Carabinieri Forestali. Lo scatto risale ai primi giorni di maggio ed è stato effettuato nel comune di Valfornace (MC). “Le fototrappole sono ausili posizionati dalle Stazioni Carabinieri Forestali per monitorare la presenza di fauna selvatica”, ha dichiarato il Tenente Colonnello Silvano Sampaolesi, Comandante del Reparto Carabinieri del Parco. “In questo caso si tratta di una fototrappola posizionata nell’area dalla Stazione Carabinieri di Fiastra”. “Ribadiamo che l’orso non è un animale pericoloso – ha aggiunto il presidente del Parco Andrea Spaterna -, tuttavia è opportuno, in caso d’incontro, assumere un comportamento corretto atto a non spaventarlo. Quindi non correre, non fare movimenti bruschi, non cercare di avvicinarlo ma, anzi, indietreggiare lentamente ed evitare qualsiasi approccio che possa essere interpretato come una minaccia”. “Era già successo in passato – prosegue Spaterna - che orsi giovani di sesso maschile uscissero dal loro areale, localizzato nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, in cerca di femmine, ed è probabile che oggi ci troviamo nella stessa situazione. Stiamo aspettando, però, l’esito delle analisi genetiche per capire se gli avvistamenti, che si sono susseguiti in queste settimane, riguardino un unico individuo o più e se si tratti appunto di maschi o di femmine”. “Di certo - conclude il presidente - questa presenza, anche se solo momentanea, è indice di un habitat naturale equilibrato in grado di accogliere un plantigrado di tali dimensioni: un ulteriore arricchimento della biodiversità del territorio che tuttavia andrà gestito per evitare danni soprattutto agli apicoltori, mediante l'uso di opportune protezioni delle arnie”. Nel frattempo, è stato pubblicato nel sito del Parco (www.sibillini.net) un bando per finanziare la realizzazione di recinzioni adeguate a prevenire proprio l’avvicinamento dell’orso.

01/06/2022 16:56
Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.