Aggiornato alle: 19:07 Domenica, 19 Maggio 2024 pioggia moderata (MC)
Sport Matelica

Serie B, impresa "capitale" per l'Halley Matelica: batte la Virtus Roma ed è testa di serie nei playoff

Serie B, impresa "capitale" per l'Halley Matelica: batte la Virtus Roma ed è testa di serie nei playoff

Missione compiuta, anzi compiutissima. Una Halley Matelica da urlo parte male, si ritrova e poi esonda nel fortino della Virtus Roma nello spareggio per il primo posto del Play-In Gold e centra l’obiettivo prefissato: la testa di serie numero 1 nei playoff che scattano fra 17 giorni.

Eppure i biancorossi non erano certo entrati al meglio in partita sul parquet del bollente PalaCentro. Il pick and roll Mariani-Musci mette subito in ritmo a livello offensivo la Halley, che scatta bene dai blocchi di partenza (4-8 al 3’ con Musci già quota 5), ma dietro i matelicesi soffrono tanto, concedendo troppi secondi tiri ai capitolini.

Roma (priva di Petrucci) ringrazia e con un parziale di 15-2 gira l’inerzia del match (19-10 al 7’). La Vigor scende ripetutamente a -10 in apertura di secondo periodo e perde pure Morgillo gravato di 4 falli, ma di colpo l’attacco dei padroni di casa s’inceppa e l’Halley riemerge. La fiammata la produce il solito Mariani, che nell’ultimo minuto prima dell’intervallo lungo prima firma il sorpasso e poi con il lay-up nel traffico tiene la Halley davanti al ritorno negli spogliatoi (35-36).

Sembra tutto apparecchiato per un secondo tempo di battaglia in pieno stile playoff e invece la Halley cambia marcia. Due bombe di Provvidenza aprono lo strappo, Mariani lo certifica con un altro canestro pesante e in un amen i biancorossi sono schizzati a +11 (42-53 al 28’). Roma non ha più l’energia del primo tempo e in attacco la difesa biancorossa ora morde su ogni linea di passaggio. Coach Tonolli scava sul fondo della panchina e trova risorse preziose in Banach e Frisari, sfodera anche la zona 2-3 per provare a creare difficoltà a una Matelica che ora sciorina basket di altissimo livello, ma è troppo poco per girare un match in cui la Vigor comanda con autorità. E quando Riccio, dopo il lungo lavoro difensivo alle calcagna di Rocchi, mette il suo graffio con la tripla del +17 (49-64 a 7’ dalla sirena) la fuga è davvero realtà. La Virtus è alle corde, la Halley gestisce senza patemi e si regala il tanto agognato quanto meritato primo posto.

Ora due settimane e mezzo di pausa per lasciare spazio alle Finali nazionali Under 19, poi l’8 maggio via con i quarti di finale playoff: l’avversaria sarà la Fmc Ferentino dell’ex biancorosso Samuele Polselli. Così coach Trullo a fine partita: «Abbiamo concesso 10 rimbalzi d’attacco nei primi due quarti, una volta risolto quel problema loro hanno fatto molta più fatica e nel terzo e quarto quarto abbiamo legittimato questa vittoria. Hanno provato a cambiare difesa, ma abbiamo attaccato benissimo la loro zona costruendo 3-4 ottimi tiri, ma abbiamo fatto lo stesso contro i loro cambi difensivi sulla difesa a uomo».

«Sono contento perché siamo stati lucidi e concentrati e ci siamo guadagnati un primo posto sì meritato, ma che non era facile da centrare su questo campo. Oggi è stata una partita da playoff, ma tutta la seconda fase è stata di altissimo livello, come livello credo paragonabile alla seconda metà della classifica della Serie B Nazionale. Ci siamo guadagnati il diritto di giocare tutti i playoff col fattore campo a favore, ma ho vinto campionati partendo da dietro e ne ho persi partendo dal primo posto: è un buon vantaggio, ma non significa nulla, perché ora inizia un altro campionato. Eravamo arrivati primi con 4 punti sulla seconda nella prima fase, grazie a questa formula astrusa dalla realtà siamo dovuto ripartire dal quinto e siamo comunque arrivati primi: penso che sia stato un grande risultato e di questo mi complimento con la squadra, con la società che ci ha sempre supportato e con i tifosi che ci seguono anche in trasferta sempre più numerosi. Ora stare fermi per 17 giorni non è il massimo, ma sarà così per tutti. Avremo tempo di preparare la sfida con Ferentino, una squadra forte che soprattutto in casa è molto insidiosa. Allena Gianluca Lulli che ho allenato tanti anni fa proprio a Roma, sarà una sfida insidiosa come tutte nei playoff: abbiamo fatto benissimo fino ad ora, dobbiamo continuare così».

 

VIRTUS ROMA-HALLEY MATELICA 62-76

 

ROMA: Banach 2, Whelan 24, Frisari 4, Casale, Valentini 8, Zoffoli 2, Pellegrinotti, Giorgi 9, Rocchi 13, Giacomi, Fokou. All.: Tonolli.

MATELICA: Provvidenza 17, Mutombo ne, Morgillo 2, Carone, Mazzotti 9, Ciampaglia 1, Mentonelli, Riccio 9, Mariani 22, Musci 14. All.: Trullo.

ARBITRI: Faro, Collura.

PARZIALI: 25-18, 10-18, 10-20, 17-20.

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni