Aggiornato alle: 22:54 Martedì, 17 Maggio 2022 cielo sereno (MC)
Politica

Elezioni Quirinale, quinta fumata nera: Casellati la più votata, ma il centrodestra si spacca

Elezioni Quirinale, quinta fumata nera: Casellati la più votata, ma il centrodestra si spacca

Quinto giorno di seduta per l’elezione del Presidente della Repubblica, dopo quattro nulla di fatto, anche stavolta non è stato raggiunto il quorum di 505 voti. L’attuale presidente del Senato, Elisabetta Casellati, è stata la più votata con 382 preferenze, cifra però ben al di sotto dei numeri dei grandi elettori del centrodestra e comunque meno di 400, la soglia fissata dalla coalizione per riproporla nella seconda votazione del pomeriggio.

Voti anche per il presidente della Repubblica uscente, Sergio Mattarella, che ha ottenuto 46 preferenze. Trentotto quelle ottenute, invece, dal magistrato Nino Di Matteo, mentre 11 sono state le schede bianche. Qualche preferenza ottenuta altresì da Silvio Berlusconi (8) – tra gli altri – e Pier Ferdinando Casini (6), mentre sono stati ben 406 gli astenuti.  Da oggi la votazione è doppia, la seconda è alle 17.

La conferenza dei capigruppo congiunta di Senato e Camera ha approvato le richieste arrivate in questi giorni da quasi tutti i partiti, da Italia viva al Pd. Una decisione che tende a complicare le mosse di Matteo Salvini e di tutto il centrodestra che oggi è andato alla conta per il Quirinale portando in Aula il nome, appunto, di Elisabella Casellati.

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Commenti

Copyright © 2020 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registrazione al Tribunale di Macerata n. 4235/2019 R.G.N.C. - n. 642/2020 Reg. Pubbl. - n. 91 Cron.
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni