Aggiornato alle: 20:29 Mercoledì, 17 Luglio 2019 cielo sereno (MC)
Scuola e università Sanità Macerata

Obbligo vaccini: tra pubblici e privati, a Macerata (quasi) tutti i genitori hanno consegnato il certificato

Obbligo vaccini: tra pubblici e privati, a Macerata (quasi) tutti i genitori hanno consegnato il certificato

Da questa mattina niente più proroghe sul fronte vaccini e scuola. Infatti da oggi, i genitori che non hanno presentato la certificazione originale sulle vaccinazioni dei figli avranno delle difficoltà a far entrare i bambini negli istituti, siano essi pubblici o privati. Per quanto riguarda i bambini dei nidi e delle materne, se i genitori non presentano il certificato di vaccinazione o comunque del richiamo, questi potrebbero infatti addirittura essere esclusi. Nelle altre scuole invece è prevista solo una sanzione pecuniaria che può arrivare fino ai 500 euro, ma i ragazzi potranno entrare ugualmente nelle classi.

La legge Lorenzin infatti, varata nel 2017, prevede che negli asili nido e nelle scuole materne, i bambini non in regola con i dieci vaccini obbligatori indicati dal provvedimento, non possano entrare in classe. Per le elementari e le medie invece è prevista la sanzione. Una proroga come quella richiesta dal Ministro dell'Interno, Matteo Salvini, sarebbe la seconda, dopo quella di un anno accordata dalla maggioranza nel 2018.

Questo potrebbe essere comunque l'ultimo anno di applicazione della legge Lorenzin. È infatti in discussione in Parlamento, e potrebbe vedere la luce entro aprile, il provvedimento relativo al cosiddetto "obbligo flessibile", secondo il quale la vaccinazione è obbligatoria solo "in caso di emergenze sanitarie o di compromissione dell'immunità di gruppo".

Per quanto riguarda gli asili del capoluogo maceratese, questa mattina non si sono registrati particolari problemi con gli ingressi dei bambini nei nidi. Per gli istituti comunali infatti, da oltre un anno, la normativa regionale impone che, alla richiesta di iscrizione al nido, segua anche il certificato del vaccino, mentre per chi era già iscritto vengono effettuati mirati controlli. Con largo anticipo, l’Ufficio Scuola del Comune di Macerata, ha quindi regolato tutte le situazioni non conformi alla norma e questa mattina non si sono registrati disagi.

Una situazione pressoché simile si è verificata anche negli asili privati. “Abbiamo richiesto l’autocertificazione da due anni tramite la fotocopia del libretto vaccinale – ci spiegano alcune responsabili dei vari nidi -. Non abbiamo trovato nessun genitore che ha avuto qualcosa in contrario riguardo questa richiesta e questa mattina tutti i bambini sono entrati regolarmente a scuola.”

C’è comunque qualche mosca bianca in alcuni istituti di Macerata. “C’è ancora bisogno di un po’ di tempo in alcune situazioni – ci spiega una dirigente -. Ci sono infatti alcuni genitori che non hanno ancora portato il certificato ma hanno la prenotazione del vaccino.”

 

 

Picchio News
Il giornale tra la gente per la gente.

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Direttore Editoriale: Alessandra Bastarè

Copyright © 2019 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433
Registration Login
Sign in with social account
or
Lost your Password?
Registration Login
Registration
Comuni