Cultura ed eventi

Giornata de "I Parchi letterari": a Recanati full immersion  nella poesia di Leopardi

Giornata de "I Parchi letterari": a Recanati full immersion nella poesia di Leopardi

Quest’anno Giacomo Leopardi arricchirà ulteriormente la quarta giornata europea dedicata a I Parchi letterari, in programma domenica 21 ottobre, nel nome di una letteratura senza confini. Dalla Sicilia al Circolo Polare Artico, passando per Recanati, i parchi letterari saranno protagonisti di spettacoli, letture, percorsi naturalistici e itinerari per sognare, incontrare le persone e rivivere i luoghi che hanno ispirato alcune delle più celebri opere della letteratura. Per l’occasione, il Comune di Recanati e la Società Sistema Museo che gestisce i musei della città, in collaborazione con la società Dante Alighieri, organizzano il "Colle dell’Infinito experience con Giacomo Leopardi”, un’esclusiva passeggiata alla scoperta del luogo che ha ispirato il celebre componimento del poeta recanatese. Una sosta davanti alla Chiesa di Monte Morello, dove il poeta fu battezzato, una passeggiata al Colle passando per la scalinata di Nerina, una giovane tessitrice di cui Leopardi si era innamorato e, infine, luogo simbolo della poesia e dove nel 1819 il poeta compose il celebre idillio. I visitatori saranno accompagnati nella passeggiata per le vie del centro storico recanatese da un attore che vestirà gli abiti di Giacomo Leopardi. Sono due i tour in programma per domenica: alle 12 e alle 16, il luogo di ritrovo e l’ufficio Iat – Tipico.tips. Il tour esperienziale è gratuito per coloro che acquistano il biglietto unico del circuito Recanati Musei. Per informazioni e prenotazione 071981471 | recanati@sistemamuseo.it | www.italytolive.it | www.infinitorecanati.it Su ww.parchiletterari.com l’elenco di tutti i parchi letterari che aderiscono all’evento.  

16/10/2018
50 anni dalla pubblicazione degli Xenia: Teatri Sanseverino incontra Ezio Bartocci

50 anni dalla pubblicazione degli Xenia: Teatri Sanseverino incontra Ezio Bartocci

La rassegna “Incontri con l’Autore” dei Teatri di Sanseverino propone per domani sera (mercoledì 17 ottobre), alle ore 21 a palazzo Governatori, la conferenza di Ezio Bartocci dal titolo: “All’insegna del Martin pescatore: dal bestiario di Eugenio Montale e di Luigi Bartolini”. L’evento culturale rientra nel programma di iniziative dell’Archivio storico tipolitografia Bellabarba per ricordare i cinquant’anni dalla pubblicazione degli Xenia di Eugenio Montale avvenuta a San Severino Marche. Ezio Bartocci, artista visivo e grafico di lungo corso, prende spunto da un’incisione tra le più importanti del Novecento per mettere in evidenza il ruolo dei circoli culturali, dei luoghi di ritrovo, dei rapporti diretti tra estimatori e artisti, sottolineando la conoscenza tra Montale e Bartolini per la “complicità” del Martin pescatore, al centro di una delle più note poesie di Montale, “Gloria del disteso Mezzogiorno”, nonché protagonista del capolavoro all’acquaforte di Bartolini, di cui Montale, neo appassionato di grafica, s’innamorò e riuscì ad acquistare. Varie sono le presenze animali nelle poesie di Montale e altrettante nell’opera incisa e letteraria di Bartolini. L’accostamento per un bestiario tra poesia e grafica attraverso le opere di due maestri del ‘900 dai modi espressivi così diversi è stimolante: invita a conoscere e a riconsiderare presenze dimenticate, anche attraverso opere oggi poco note ma emblematiche.  

16/10/2018
A Macerata buona la prima: lo Show dei Motori fa il boom di presenze

A Macerata buona la prima: lo Show dei Motori fa il boom di presenze

È andata ben al di là di ogni più rosea aspettativa la prima edizione maceratese e marchigiana de Lo show dei motori. Per due giorni, sabato 13 e domenica 14 ottobre, migliaia e migliaia di persone hanno infatti affollato i padiglioni e gli spazi esterni del centro fiere di Villa Potenza. Un fine settimana in cui, accanto all’esposizione di auto sportive, di lusso e d’epoca, si sono susseguiti gli spettacoli e le esibizioni, vero tratto distintivo della manifestazione dedicata alle due e quattro ruote: dal free style motocross, con le acrobazie volanti del team Daboot, alle evoluzioni di Franco Medici e del suo stunt team a bordo di camion motrici e drift car, fino alle velocissime Ape-proto e all’off-road dei 4x4. E accanto a questo, simulatori professionali di Formula1, gare di tuning, novità nel campo dell’automotive e aree bambini. “Nemmeno nei sogni migliori avrei potuto pensare a un simile successo – ha commentato l’organizzatore Emily Granieri –. Il popolo di Macerata si è riversato in massa alla manifestazione e le aspettative non sono state deluse. Porterò questo weekend nel cuore per tutta la vita perché mi ha veramente ripagato del grande lavoro fatto in questi mesi. Tutto questo entusiasmo e la grande attenzione che gli viene riservata stanno a dimostrare che Lo show dei motori sta diventando una realtà importante nell’intero centro Italia e nel panorama motoristico nazionale”. Sull’onda dell’entusiasmo per l’ottima riuscita dell’evento, Emily Granieri ha quindi già annunciato una grande novità per il 2019. “Mancano solo pochi dettagli – ha dichiarato il patron della manifestazione – ma ormai è certo che Lo show dei motori il prossimo anno sbarcherà ancora in una nuova regione, in quella che è considerata una vera e propria patria del settore motoristico: l’Emilia-Romagna. A breve pensiamo di poter dare la notizia e ufficializzare così la nuova data”.  

16/10/2018
Weekend ricco di appuntamenti al Mugellini Festival di Potenza Picena

Weekend ricco di appuntamenti al Mugellini Festival di Potenza Picena

Un fine settimana denso di eventi attende il Mugellini Festival, la rassegna culturale di musica ed arte, giunta alla sua terza edizione, organizzata dall’Amministrazione Comunale di Potenza Picena e dall’Associazione Centro Culturale con il patrocinio della Regione Marche. Dopo due appuntamenti da tutto esaurito, con Claudio Orazi e Enrico Pace, la kermesse potentina continua ad inanellare eventi che la pongono di diritto tra i principali osservatori regionali sulla musica e l’arte visiva. Si inizia sabato 20 ottobre, alle ore 21.15 presso la Cappella della Congrega dei Contadini, con il concerto di Giulio De Padova. Giovane civitanovese, classe 1986, è considerato uno dei pianisti più interessanti della sua generazione. Dotato di un suono di rara bellezza, vanta un repertorio considerevole, compresi i 12 Studi trascendentali di Liszt eseguiti in diverse città italiane. Ha già al suo attivo oltre 100 recital solistici e con orchestra e numerosi primi premi assoluti in prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali. Accanto a lui, le installazioni dell’artista jesino Andrea Papini. Domenica 21, alle 17.30, è ancora la Cappella della Congrega dei Contadini a fare da scenario ad un nuovo evento artistico di rilevanza nazionale: lo scultore laziale Jago per la prima – ed unica – data nelle Marche del suo Jago Live Talk, conversazione spettacolo su cosa significhi oggi lavorare nel mondo dell’arte. Scultore sopraffino, considerato il nuovo Michelangelo, a 30 anni è già protagonista dei principali contesti artistici internazionali. Le sue opere sono state esposte in prestigiosi appuntamenti in Europa e negli Stati Uniti. La sua particolare attenzione per i social e le sue doti da comunicatore lo hanno reso un fenomeno “virale”, relatore per i TED e primo performer di scultura 3D in Italia. Con più di 237 mila follower attivi sulla sua pagina Facebook e oltre 13 milioni di visualizzazioni del documentario a lui dedicatogli da FanPage, Jago condivide la propria arte sui social in maniera indipendente. Per questo motivo da molti viene definito un Social Artist. Ingresso gratuito. Info e prenotazioni su www.mugellinifestival.it  

16/10/2018
"Il giallo di Veronica" in scena al Lauro Rossi nell'ambito della rassegna "Premio Angelo Perugini"

"Il giallo di Veronica" in scena al Lauro Rossi nell'ambito della rassegna "Premio Angelo Perugini"

Continua la Rassegna di Macerata Teatro "Premio Angelo Perugini", giunta alla 50° edizione, con una settimana ricca di eventi, protagonista lo spettacolo "Il giallo di Veronica" scritto da Andrea Carraro e messo in scena dalla Compagnia del Giullare di Salerno. Si parte da mercoledì 17 ottobre con un incontro-dibattito in compagnia del Prof. Valerio De Angelis dell'Università di Macerata e da una degustazione gratuita offerta da "DiGusto - Macerata", alle ore 18:00 presso la Sala Castiglioni della Biblioteca Mozzi Borgetti di Macerata. A seguire sabato 20 ottobre alle ore 21:00, nell'ambito del progetto "Marche InVita" promosso dalla Regione Marche, "Il giallo di Veronica" andrà in anteprima gratuitamente a Fiastra presso una tendostruttura. La settimana si concluderà con lo spettacolo presso il Teatro Lauro Rossi di Macerata domenica 21 ottobre alle ore 17:15, dove già sono andati in scena i primi due lavori selezionati dalla Calabresi Te.Ma. Riuniti per questa edizione della "Rassegna Perugini". «Abbiamo riscontrato un grande apprezzamento da parte del pubblico per i primi due spettacoli, "Oh... che bella guerra! " e "Spoiler!" portati in scena dalle compagnie GAD di Trento e LU.PA. di Maratea (PZ). » commenta la presidente della CTR Fulvia Zampa «Abbiamo scelto spettacoli brillanti, di nuovo respiro, moderni sia sul piano tecnico che su quello emotivo. Scelta apprezzata sia dai ragazzi e dalle ragazze che stanno partecipando sempre più numerosi, sia dal pubblico più affezionato alla Rassegna che è riuscito ad immedesimarsi e comprendere appieno le tematiche contemporanee messe in scena dalle compagnie». Info biglietti spettacolo al Teatro Lauro Rossi: Biglietteria dei Teatri, Piazza Mazzini 10, Macerata (durante la settimana) tel. 0733 233508/230735 Botteghino del Teatro Lauro Rossi (le domeniche di spettacolo) tel. 0733 256306 Costo biglietti da un minimo di €3 (loggione per studenti) a un massimo di €12 (intero platea e palchi).  

16/10/2018
Montelupone, i bambini protagonisti delle varie iniziative nel centro storico

Montelupone, i bambini protagonisti delle varie iniziative nel centro storico

Bambini protagonisti, nel centro storico di Montelupone, in occasione della giornata “Autunno Bandiere Arancioni – Aggiungi un Borgo a Tavola”. Alcuni piccoli, infatti, hanno assunto la funzione di “guide turistiche” in erba e hanno guidato gruppi di turisti alla visita dello storico teatro “Nicola Degli Angeli” progettato dall’architetto Aleandri. Ragazzini ben preparati e spigliati che, con fanciullesca sicurezza, hanno illustrato al meglio una struttura architettonica piuttosto particolare. Altri bambini invece hanno fraternizzato con gli amati Pompieri del presidio di Macerata e si sono affidati loro nelle “azzardate esperienze” di Pompieropoli. I genitori, con sguardo un po’ apprensivo e un bel po’ orgoglioso, hanno osservato “le gesta” dei pargoli alle prese con la palestra delle arrampicate, il percorso pompieristico e le prove di evacuazione. Affollata oltre le attese, infine, la sala espositiva “La pietà” per l’Open-day di avvio dei bambini alla musica. I piccoli hanno toccato con mano vari strumenti, li hanno provati a loro modo, hanno vissuto la magia di suoni e melodie che escono da quegli oggetti speciali e, di sicuro, qualche seme è stato gettato, quasi un imprinting, per farli attrarre dalla musica e, come dire, dalla bellezza.  

16/10/2018
A Roma la mostra organizzata da Camilla Boemio "Los Angeles is, once again"

A Roma la mostra organizzata da Camilla Boemio "Los Angeles is, once again"

Dagli anni sessanta Los Angeles è un terreno fertile per la sperimentazione, ed un contesto ideale per plasmare nuovi modelli di produzione artistica e di presentazione dell’arte. Per anni la luce peculiare della California del sud e la possibilità di ottenere spazi più accessibili hanno attratto gli artisti d’arte visiva decretando la città il “luogo chimerico” nel quale creare il proprio lavoro in una invidiabile miscela di dinamica vita urbana e di serena vita da spiaggia. In questo particolare contesto l’arte di Los Angeles si è orientata verso la luce, lo spazio e le influenze Asiatiche. Questa posizione sul bordo del pacifico ha ampliamente fatto si che si sviluppassero empatie verso l’Asia e l’Europa; per poi successivamente estendersi verso New York. In questa città unica, le pratiche artistiche sviluppano metodologie espanse e diverse fruizioni delle pratiche partecipative nelle quali l'attivismo e l'azione collettiva dell'arte sono all’apice. La scena artistica di Los Angeles cambia se stessa ogni pochi anni, attuando una sorta di rigenerazione e un dinamismo fautore di libertà espressive completamente diverse dal resto degli Stati Uniti. In questo ecosistema tutto suo –  Los Angeles is, Once Again esplora i temi dei "microclimi artistici" con particolare attenzione all'estetica del rinnovamento artistico della città. La mostra collettiva offre una visione poliedrica delle pratiche artistiche di Los Angeles con diverse ricerche e linguaggi d'arte. I lavori di Dani Dodge, Ed Gomez, Sean Noyce, Max Presneill, Ty Pownall, Curtis Stage, Alison Woods, Gul Cagin, Roni Feldman e Joe Davidson, molti dei quali sono stati realizzati appositamente per questa mostra, compongono una narrazione caleidoscòpica dell'arte di Los Angeles; mostrando diversi tipi di linguaggi e di materiali: dai disegni, ai dipinti, alle fotografie fino alle installazioni. Per l’opening di Los Angeles Is, Once Again alla Temple University Rome Art Gallery, l'artista di Los Angeles Sean Noyce esporrà Proserpina, un dipinto di grande formato che sviluppa il punto di incontro tra tecnologia e stregoneria. L’inaugurazione includerà anche il rituale performativo di Noyce e di sua moglie, l’artista Katya Usvitsky, che tenterà di comunicare con la dea Proserpina. I dipinti di Noyce sono configurati sulle somiglianze degli antichi manufatti romani acquistati dalla Getty Foundation di Los Angeles, includendo anche quelli che sono stati  saccheggiati, contrabbandati o ottenuti attraverso i mezzi illeciti. A suo merito, la Getty Foundation ha restituito alcuni degli artefatti che sono stati ottenuti in questo modo, inclusa la figura rappresentata nel dipinto di Noyce. Sebbene il Getty Museum sia al centro della serie di Noyce, la dubbia pratica del saccheggio della cultura occidentale è in corso da secoli, ignorandone completamente l'intento originale dei mistici, degli sciamani e degli artisti che hanno creato queste opere. Non si può fare a meno di chiedersi quanti altri artefatti siano stati ottenuti in modo similare dalle maggiori istituzioni del mondo. La performance verrà eseguita il 30 ottobre, alle 19.30, è un'offerta di pace nella speranza di guarire le vecchie ferite attraverso il rispetto reciproco. Il rituale includerà la consacrazione di un cerchio magico con candele e incenso, così come l'uso di una superfice riflettente — il processo di lettura dei simboli e degli schemi in cera fusa e l’acqua. La coppia di artisti detterà le loro scoperte su un foglio di pergamena, che verrà posizionato con le candele e gli altri resti come prova del rituale. L’opening della mostra alla galleria della Temple University di Roma sarà il 30 ottobre alle 19:00; la performance alle 19:30.  La mostra si potrà visitare fino al 22 novembre.      

16/10/2018
Recanati, il 27 ottobre apre la sede dell’ASD Circolo Scacchi

Recanati, il 27 ottobre apre la sede dell’ASD Circolo Scacchi

Il prossimo 27 ottobre è una data molto importante per il neo nato Circolo Scacchi Recanati! A partire dal 27 ottobre e per tutti i sabato, apre definitivamente dalle 17:00 alle 19:00, la sede del Circolo Scacchi e tutti possono venire a giocare liberamente a scacchi. La sede del Circolo Scacchi Recanati è in Via Risorgimento, presso i locali del Circolo ricreativo culturale “B. Gigli” nel quartiere Castelnuovo di Recanati. Il circolo avrà anche altre aperture nel dopo cena, secondo un calendario che sarà comunicato successivamente. Nella sede del Circolo Scacchi Recanati verranno anche svolte attività aggiuntive di: corsi di apprendimento del gioco degli scacchi, lezioni di approfondimento del gioco degli scacchi, lezioni strutturate per età e livello di apprendimento, tornei di scacchi e molto altro. A partire dal 27 ottobre inizieranno anche le iscrizioni al Circolo Scacchi Recanati, per bambini, ragazzi ed adulti che vogliono frequentare il circolo per il gioco libero, nelle date ed orari di apertura, e iscriversi alle attività aggiuntive offerte dal circolo. Per le iscrizioni al Circolo Scacchi Recanati e informazioni sulle attività offerte ci si può rivolgere agli organizzatori nella sede a partire dal 27 ottobre. È possibile anche chiedere informazioni alla seguente e-mail cscacchirecanati@gmail.com .

16/10/2018
Le calzature ecologiche di Naike Pascucci al Maker Faire di Roma

Le calzature ecologiche di Naike Pascucci al Maker Faire di Roma

Si è svolto nel fine settimana a Roma, il Maker Faire, il più importante spettacolo al mondo sull’innovazione, dove erano presenti invenzioni in campo scientifico e tecnologico, biomedicale, manifattura digitale, internet delle cose, alimentazione, agricoltura, clima, automazione e anche nuove forme di arte, spettacolo, musica e artigianato. Un evento family-friendly ricco di invenzioni e creatività, che celebra la cultura del "fai da te" in ambito tecnologico. Non una fiera per addetti ai lavori ma una manifestazione nata per soddisfare un pubblico di curiosi di tutte le età che vuole conoscere da vicino e sperimentare le invenzioni create dai makers. Al Maker Faire di Roma, quest'anno, erano presenti anche le innovative calzature Be Veggie di Naike Pascucci, la designer di Loro Piceno che produce scarpe in legno di ciliegio ed altri materiali innovativi ed ecosostenibili, usando materie prime vegane, 100% bio e cruelty free. "Sono molto contenta di questa esperienza - ci dice soddisfatta la stilista - perché c'è stato grande interesse per le mie creazioni, di cui, tramite il negozio della mia cliente romana Carlotta Filippini, esponevo la nuovissima linea invernale. Abbiamo avuto tanti visitatori allo stand, sia incuriositi per i materiali utilizzati che attratti dalla linea e dallo stile delle stesse e questo ci fa ben sperare per il futuro".

16/10/2018
Giornata del Fai d’autunno: boom di presenze a Loro Piceno

Giornata del Fai d’autunno: boom di presenze a Loro Piceno

Duemila persone a Loro Piceno per vedere tutti i luoghi d’interesse aperti per il tradizionale appuntamento d’autunno del Fai. Boom di presenze nel Comune in provincia di Macerata, scelto come unico della zona dalla delegazione locale. In tanti, nella giornata di ieri, domenica 14 ottobre, hanno raggiunto il centro di Loro Piceno per visitare la cucina seicentesca del castello di Brunforte, per vedere la chiesa di Santa Maria di Piazza, l’arco di Porta Pia, il chiostro di San Francesco e il  museo del vino cotto, quello delle Due Guerre e della Filatelia dell’Unione dei Monti Azzurri. Luoghi da scoprire, raccontati e resi ancora più interessanti dai ragazzi della scuola media cittadina, i volontari del Comune e del Fai e da tutti gli operatori che si sono resi disponibili per fare da ciceroni. Un’occasione, graditissima dai molti visitatori presenti, per vedere anche luoghi insoliti che per l’occasione sono stati aperti al pubblico. La giornata è stata arricchita anche da due appuntamenti importanti, la Corale Crux Fidelis di Francavilla d'Ete, diretta dal maestro Annarosa Agostini che si è esibita in concerto nella chiesa di Santa Maria in Piazza. Nel pomeriggio si sono tenuti anche i festeggiamenti per gli 80 anni di apertura della storica macelleria di Peppe Cotto, uno dei simboli del paese, e una delegazione del Comune di Campalto, in provincia di Venezia, è arrivata a Loro Piceno in bicicletta per ufficializzare l’amicizia.  

15/10/2018
Astronomia a Montecosaro: al via la terza edizione di CosmoCosaro

Astronomia a Montecosaro: al via la terza edizione di CosmoCosaro

Si presenta alla terza edizione la rassegna dedicata dall’astronomia sostenuta dal Comune di Montecosaro e dal nome assolutamente originale “CosmoCosaro”.   La rassegna nata tre anni fa con la sola installazione del planetario itinerante Nemesis Planetarium, nello scorso anno si era arricchita inserendo i laboratori didattici e in questa edizione cresce ancora di più aggiungendo alle due attività iniziali un Corso di Osservazione astronomica dedicato ai ragazzi e ragazze fra i 10 e i 13 anni.   Gli incontri saranno 3 durante i quali saranno approfonditi tre diversi temi di frontiera per la ricerca astronomica: 21 ottobre “Buchi neri e materia oscura”, 4 novembre “Il cielo dei popoli antichi” e 18 novembre “Altre terre: esopianeti”. L’altra novità di questa edizione vede la divisione dei partecipanti in due gruppi, per fascia di età, 10-13 appunto e 6-9 anni, con l’obiettivo di proporre contenuti ottimizzati nel linguaggio e adattati alle differenze di apprendimento. “Quest’anno” spiega la d.ssa Molisella Lattanzi, presidente dell’Associazione Nemesis Planetarium, promotrice del progetto planetario “CosmoCosaro proporrà due percorsi diversi a seconda dell’età. Il primo per i più piccoli riproporrà al formula ben riuscita dello scorso anno con laboratorio didattico e planetario a seguire, un percorso della durata di 2 ore. Il secondo, per i più grandi durerà invece tre ore in cui i ragazzi e ragazze saranno dapprima impegnati nel corso di astronomia osservativa, poi coinvolti nei laboratori ed infine ospitati nel planetario. Diverse durate e diverse modalità valutate appunto sulle potenzialità di attenzione e concentrazione propria di ogni età.” L’appuntamento è di domenica pomeriggio con inizio per entrambi i gruppi alle ore 16 e presso i locali del palazzo comunale di Montecosaro in via Gatti, 3.  I laboratori sono curati dal blog di astronomia Nane Brune www.nanebrune.it mentre il corso di astronomia vedrà come formatore Cristian Fattinnanzi, uno dei migliori astrofotografi d’Italia www.cristianfattinnanzi.it . Per prezzi e prenotazioni (consigliate) contattare il 347 9609032 o scrivere a info@nemesisplanetarium.org .    

15/10/2018
Unicam, giovedì 18 la pianista Gloria Campaner all'auditorium Benedetto XIII

Unicam, giovedì 18 la pianista Gloria Campaner all'auditorium Benedetto XIII

Il prossimo giovedì 18 ottobre alle ore 21 l’auditorium Benedetto XIII di Camerino ospiterà uno straordinario evento musicale, che vedrà protagonista Gloria Campaner, pianista di fama internazionale. I terribili eventi sismici non hanno infatti spento il desiderio di rinascita di un territorio ricco di storia e cultura. Gloria Campaner presenterà un programma dove musica, scienza, storia dell’arte e letteratura si intrecciano per una serata speciale. Ad accompagnarla il chimico Claudio Pettinari, lo storico dell’arte Alessandro Delpriori, con la voce narrante di Maria Sole Cingolani. “Questo progetto – sottolinea Gloria Campaner – nasce dal desiderio di contribuire all'ampliamento del Campus Universitario di Camerino, necessario per sopperire alla mancanza di alloggi per gli studenti nelle residenze private distrutte o danneggiate dal sisma. L'iniziativa è stata fortemente voluta e sostenuta da HeartQuake - Together for reconstrACTION, una charity fondata a Londra nel 2017 da Anna Marra con l'obiettivo di contribuire alla ripresa economica, artistica e culturale delle aree del centro Italia colpite dai sismi del 2016-2018. L'idea mi è parsa subito di grande valore e ho pensato di appoggiare la raccolta fondi offrendo un concerto per l’Università e per la comunità. Non sarà un semplice recital pianistico, ma un evento ancora più coinvolgente perché i brani saranno intervallati da diversi interventi parlati riguardanti l'arte, la scienza e la letteratura; una voce recitante accompagnerà poi l’intera serata. Tra le pagine di vari compositori che interpreterò ho scelto, ad esempio, L’elegia di Sergej Rachmaninov come triste ‘memento’ delle tragedie avvenute, ma anche L'isle joyeuse di Claude Debussy come inno alla vita e alla gioia". “Ringrazio ancora di cuore Gloria Campaner – dichiara il Rettore Unicam Claudio Pettinari – per questo suo gesto, così significativo per l’intera comunità universitaria e per il nostro territorio, ed Anna Marra, che si è messa a disposizione per supportarci con l’iniziativa della sua charity. Come Ateneo, luogo deputato non solo alla formazione, ma alla diffusione della cultura nella sua accezione più ampia, abbiamo sempre fortemente voluto offrire ai nostri studenti ed alla cittadinanza momenti come questi, nella convinzione che sia un aspetto importante e da non trascurare nella formazione delle nuove generazioni. Questo evento ha per noi anche una forte valenza simbolica: a due anni dal sisma, vogliamo sottolineare come la bellezza dell’arte possa essere anche strumento di speranza e rinascita”. Grazie alla generosità dell’artista e al sostegno di Unicam e HeartQuake, l’evento è ad ingresso libero a supporto del progetto #ilfuturononcrolla per l’ampliamento del Campus universitario. E’ possibile donare liberamente in loco oppure collegandosi ai siti www.ilfuturononcrolla.it e www.heartquake.org.uk. La comunità universitaria, la cittadinanza e quanti interessati sono invitati a partecipare      

15/10/2018
Civitanova Marche, al via la rassegna Wall Movie con Giulio Vesprini

Civitanova Marche, al via la rassegna Wall Movie con Giulio Vesprini

Si chiama Wall Movie ed è la nuova rassegna cinematografica promossa dall’Azienda dei Teatri, ideata e curata da Giulio Vesprini, architetto civitanovese che dal 2005 si occupa di arte urbana in Italia e in Europa. Tre appuntamenti, uno al mese fino alla fine dell’anno, che attraverso il cinema apre un focus sulla street art, percorso creativo entrato anche nelle gallerie d’arte. Al via il 17 ottobre con Vedo a colori 2017, docufilm con interviste a pescatori e agli artisti protagonisti dei magnifici murales del molo Est realizzati nei 10 anni di lavori; quindi il  21 novembre c’è l’esclusiva di Boom for real sulla vita artistica di Jean Michel Basquiat per concludere l’11 e 12 dicembre con la pellicola dell’anno: The man who stole Banksy, narrato da Iggy Pop. Per questo ciclo saranno riconosciuti dei crediti formativi. L’inaugurazione vede quindi la proiezione del primo documentario ufficiale di Vedo a Colori-Street Art alle 21 al cinema Cecchetti. La pellicola, diretta da Caterina Marchetti, racconta l’esperienza di questo progetto di riqualificazione per il porto di Civitanova Marche: un museo a cielo aperto che restituisce ai cittadini questo luogo. Dal 2009, anno di inizio dei lavori, si sono alternati per Vedo a Colori circa 100 artisti, che hanno dipinto oltre 2000 metri quadri di muri, tra molo e cantieri navali, dando un nuovo aspetto alla città. L’ingresso al cinema Cecchetti è libero. Per informazioni è attivo il numero TDiC informa: 351/5715757, dalle 11 alle 23, tutti i giorni ci sarà sempre un operatore a disposizione.    

15/10/2018
San Severino, il prossimo fine settimana torna il “Weekend dell’apicoltore”

San Severino, il prossimo fine settimana torna il “Weekend dell’apicoltore”

Sabato e domenica prossimi (20-21 ottobre) la Città di San Severino Marche torna a ospitare la rassegna “Weekend dell’apicoltore”, iniziativa giunta alla ottava edizione  che viene promossa dall’Artistica Settempedana nella propria sede di via Lorenzo D'Alessandro. La due giorni sarà aperta dalla cerimonia del taglio del nastro, prevista per sabato 20 ottobre alle ore 10 alla quale prenderà parte il sindaco, Rosa Piermattei. A seguire l’azienda biologica certificata Apicoltura Ambrosino Mario presenterà il convegno sul tema: “Il polline: curiosità, benefici” con una degustazione guidata. Dopo la pausa pranzo tavola rotonda sul tema: “Tecniche apistiche, varroa e lotta alle malattie” con la partecipazione di Vincenzo Menna e Luca Finocchio, apicoltori abruzzesi, Riccardo Terriaca, direttore Conaproa Molise, Mario Ambrosino, presidente Aiacena Campania, Domenico Piscitelli, allevatore di api regine della Campania, Sebastiano Privitera, apicoltore professionista siciliano, e Stefano Gavaudan, veterinario marchigiano. Modera l’incontro Piergiorgio Greco, giornalista esperto in analisi sensoriale del miele. Domenica 21 ottobre, alle ore 9,30, convegno di Maria Lucia Piana sulla valorizzazione del miele di qualità. Nel pomeriggio, invece, scambio di idee e prodotti tra apicoltori. Per informazioni tel. 0733634572 oppure 335462158.  

15/10/2018
Al Giometti di Tolentino riprende la rassegna la "Decima Musa" con film di qualità

Al Giometti di Tolentino riprende la rassegna la "Decima Musa" con film di qualità

Ad ottobre al multiplex Giometti di Tolentino, in collaborazione con Unitre, riprende la rassegna cinematografica "La decima musa", con l’introduzione alla visione filmica del prof. Alberto Cingolani, con due film di alta qualità e con il buffet offerto da Cellulopoli, e proseguirà per tutto l’anno accademico. Questa sessione della rassegna si apre giovedì 18 ottobre alle ore 21.15 con il film ‘Un affare di famiglia’ del regista giapponese Kore’eda Hirokazu, premiato con la Palma d’Oro nello scorso Festival cinematografico di Cannes. La trama è semplice, ma al contempo fa emergere la complessità della famiglia: in un umile appartamento vive una piccola comunità di persone, che sembra unita da legami di parentela. Così non è, nonostante la presenza di una ‘nonna’ e di una coppia, formata dall’operaio edile Osamu e da Nobuyo, dipendente di una lavanderia. Quando Osamu trova per strada una bambina che sembra abbandonata dai genitori, decide di accoglierla in casa. Il conflitto tra legge morale e legge sociale trasforma i toni quasi da commedia della rappresentazione della famiglia in un dramma colorato di nero, che colpisce come una sferzata, dopo aver aperto il cuore al sentimento. Il film è uno squarcio su un Giappone marginale, in cui le tensioni sociali sono messe a fuoco dal basso. Quello del divario socio-economico è un tema che il regista nipponico ama incrociare alla sua tematica prediletta, quella dei rapporti fra generazioni diverse. Mentre giovedì 25 ottobre la mini rassegna ottobrina si chiude con il film ‘La ragazza dei tulipani’ del regista americano Justin Chadwick, premiato con 4 Oscar: nella città di Amsterdam del XVII secolo il ricco mercante Cornelis Sandvoort sposa la giovane Sophia, cresciuta orfana in un convento. Nella spasmodica attesa di un erede, i due posano di fronte al pittore Jan van Loos per un ritratto che cambierà le loro vite. Quando, infatti, Sophia si innamorerà del pittore, i due escogiteranno un piano per vivere la loro passione clandestina, con l’aiuto della cameriera Maria. Impossibile non far correre la mente alla grande pittura seicentesca olandese vedendo il film diretto da Justin Chadwich: non solo la trama, ma anche luci e ombre, colori e inquadrature sono debitori dichiarati dell’arte fiamminga, Veermer in testa.  

15/10/2018

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Guido Picchio

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433