Appuntamenti ed eventi

Anche a Treia la Giornata della Terra

Anche a Treia la Giornata della Terra

Come ogni anno il 22 Aprile si tiene  in tutto il mondo la  celebrazione della Giornata della Terra. Questa iniziativa è nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Anche noi della Rete Bioregionale Italiana  abbiamo utilizzato questa ricorrenza come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili. In particolare ci siamo occupati del problema  della cattiva alimentazione e della carenza alimentare in molti parti del mondo,  con nuove punte di sofferenza e malattia. Scarsi o devastati raccolti, aumento dei prezzi di alimenti primari, sistemi agricoli insostenibili sono tra i fattori che rendono la classe popolare vulnerabile ed a rischio di sopravvivenza.  Non è assolutamente accettabile che, persino in una drammatica situazione che vede morire di stenti almeno sei milioni di bambini all’anno, grosse quantità di cibo disponibile vengono usate per allevare milioni di animali da macello. In nome dell’intelligenza e della giustizia umana non è più pensabile che dai 7 ai 16 kg. di soya o altri legumi, che oltre 15.500 litri di acqua pulita, e circa 323 mq. di pascolo vengano utilizzati per la semplice produzione di un kilo di carne (sì avete letto bene 1 kg. di carne) che verrà consumato da chi ha i mezzi per concederselo. Mentre le stesse sostanze potrebbero alleggerire notevolmente la fame di chi è nel bisogno. Malauguratamente, anche se diversi esperti considerano che il sistema corrente di super produzione alimentare sia una minaccia all’ambiente alcuni di questi “esperti” consigliano alternative persino più rischiose -come gli OGM- che promettono di creare ulteriori danni al già devastato ambiente, senza sapere come andrà a finire…  Gli affamati del mondo, molti milioni di vegetariani e la gente che ha preso coscienza di questo stato di cose e cerca un’armonia con la natura, hanno diritto di chiedere ed aspettarsi dai governanti e dai detentori del potere economico e scientifico soluzioni ecologiche, intelligenti e ragionevoli.  Per queste ragioni, noi chiediamo al nuovo  governo che verrà (quando verrà) di interessarsi maggiormente alla “soluzione” vegetariana, studiandone i suoi diversi aspetti: sociali, anatomici, ecologici. economici, salutistici, etc. In vista di ottenere risultati atti a combattere la fame nel mondo e riportare l’uomo in buona salute psicofisica. Per analizzare gli aspetti di quanto prospettato ci riuniamo il 22 aprile 2018 alle ore 18, presso i Giardini di San Marco a Treia (vicino alla Torre Onglavina).  Le risultanze dell'incontro verranno successivamente discusse durante la Festa dei Precursori, che si tiene sempre a Treia nella  sede del Circolo vegetariano VV.TT., dal 27 al 29 aprile 2018.

“La responsabilità sanitaria dopo la legge n.24 del 2017”: convegno promosso dal Rotary di Tolentino e Camerino

“La responsabilità sanitaria dopo la legge n.24 del 2017”: convegno promosso dal Rotary di Tolentino e Camerino

Importante convegno a cura del Rotary di Tolentino e Camerino sul tema “La responsabilità sanitaria dopo la legge n.24 del 2017”. L’appuntamento è per il 20 aprile, alle 15, al Politeama di Tolentino. Nel corso dell’incontro verranno illustrate le principali disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché di responsabilità professionale di coloro che esercitano la professione sanitaria. Il convegno si aprirà con il saluto delle autorità: Giuseppe Pezzanesi, sindaco di Tolentino; Valerio Borzacchini, governatore del Distretto Rotary 2090; Gianfranco Coccioli, presidente del Tribunale di Macerata; Maria Cristina Ottavianoni, presidente dell’Ordine degli avvocati di Macerata; Americo Sbriccoli, presidente onorario dell’Ordine dei medici di Macerata; Alessandro Maccioni, direttore generale dell’Area vasta 3. Seguiranno, con moderatori Renzo Tartuferi, assistente del governatore e Stefano Gobbi, presidente del Rotary di Tolentino, gli interventi su “I problematici confini della responsabilità penale del medico dopo la legge Gelli-Bianco” del docente Carlo Piergallini, ordinario di diritto penale all’Università di Macerata; “Le novità in tema di responsabilità civile da attività sanitaria” di Patrizio Gattari, presidente di sezione del Tribunale di Milano; “La perizia e la consulenza tecnica nei procedimenti di responsabilità sanitaria: novità e problematiche” di Piergiorgio Fedeli, associato di Medicina legale all’Università di Camerino. L’evento è accreditato con 3 crediti formativi dall’Ordine degli avvocati di Macerata     

“Salute in cammino”: l'U.S. Acli promuove tre appuntamenti

“Salute in cammino”: l'U.S. Acli promuove tre appuntamenti

Domenica 22 aprile è la "Giornata nazionale dedicata alla salute della donna" che è stata istituita con Direttiva del Presidente del consiglio dei ministri dell'11 giugno 2015 ed è giunta dunque alla terza edizione. L'Unione Sportiva Acli, in tale occasione, vuole ricordare l'importanza di stili di vita corretti e dell'importanza del movimento come farmaco naturale e gratuito come strumento di prevenzione della salute. D'altronde da tre anni l'ente di promozione sportiva delle Acli ha stipulato un protocollo d'intesa con la Regione Marche per la diffusione dell'attività fisica tra la popolazione e da alcuni anni collabora con la Susan G. Komen Onlus Italia per organizzare iniziative di prevenzione dell'insorgere del tumore al seno, patologie strettamente connessa all'inattività fisica. Sono tre gli appuntamenti programmati dall'U.S. Acli, in collaborazione con enti pubblici e privati, proprio a ridosso della "Giornata nazionale dedicata alla salute della donna".   Sabato 21 aprile alle 15,30 si svolgerà la "Camminata per San Giorgio" a Cossignano in occasione delle festività patronali e nell'ambito del progetto "Gli itinerari della fede". Domenica 22 aprile alle ore 9,30 con partenza dal Centro commerciale Porto Grande a San Benedetto del Tronto avrà luogo la "Camminata a 6 zampe", per fare movimento in compagnia dei nostri amici cani. Lunedì 23 aprile, alle ore 21 con partenza da Piazza della libertà nel quartiere Ponterotto a San Benedetto del Tronto, ci sarà una camminata per festeggiare i 5 anni dell'avvio del progetto "Salute in cammino".

GameLABS - Festival di gioco e sul gioco: dal 20 aprile a Macerata

GameLABS - Festival di gioco e sul gioco: dal 20 aprile a Macerata

Venerdì 20 aprile in piazza della Libertà presso l’esterno del locale Magacacao, prenderà il via il primo evento del Festival del gioco e sul gioco, GameLABS. Il Festival, organizzato dall'associazione “LABS - Laboratorio Sociale” di Macerata e “StammiBene”, si terrà in vari luoghi della città, dal 20 al 24 aprile promuovendo il gioco in contrapposizione alle dipendenze patologiche ed al gioco d’azzardo. Il GameLABS nasce dall’intenzione di far comprendere come il gioco possa essere, nelle giuste modalità, promotore di socialità, integrazione e sviluppo di life skills che sono oggigiorno di primaria importanza. Il gioco non è solo per bambini ma è rivolto ad ogni fascia d’età, ed anzi può essere il miglior strumento per far comunicare ed interagire le persone. Sempre più spesso il gioco sta entrando anche in ambiti aziendali proprio grazie alla sua innata capacità di aggregare le persone e renderle più collaborative. “Giocare è qualcosa di naturale che ci fa stare bene, sorridere, stare con gli altri, imparare cose nuove,” afferma Stefania Monteverde assessore alla Cultura del Comune, “per questo un festival dedicato al gioco: per far crescere una cultura del saper giocare liberi da ogni dipendenza. Dedicato ai ragazzi e alle ragazze, ma non solo.” Durante il Festival si potranno sperimentare svariate tipologie ludiche, dai giochi da tavolo  ai giochi live come il PlayTheatre, presentato sabato sera alle 21:30 dal regista Paolo Nanni presso la Biblioteca Comunale “Mozzi Borgetti”. L’intero evento è stato realizzato dai volontari LABS e StammiBene esclusivamente grazie alle donazioni degli sponsor: Comune di Macerata, Settimi, Oltremodo, ValdiChienti, Lavanderia Cossiri, Porfiri, LM, Cibiemme, Magacacao, Talmone, Passarelli, Hanami, McFast e dai game sponsor: Asmodee, Raven, Red Glove, Bazar 48, Fumetteria 42 e Deep Dragons. Le giornate fulcro dell’evento saranno quelle di sabato e domenica, nei quali pomeriggi si potrà, presso la sede LABS in Vicolo Monachesi 9, giocare ai più disparati giochi da tavolo grazie all’aiuto dei Labbers, dalle 16 alle 20. In entrambi i giorni ci saranno, sempre nel pomeriggio, giochi speciali quali “L’Enigmista” e “Stranger Things”, e serate esclusive come quella che vedrà la messa in scena del PlayTheatre e quella di domenica, presso il teatro Don Bosco, con giochi di gruppo con meccaniche innovative e l'intervento di numerosi ospiti tra i quali Croix89, Alias di Marco Merrino, noto youtuber italiano dallo stile sferzante, che porterà un intervento inedito durante lo spettacolo. In occasione della riapertura del parco Fontescodella gli operatori dell’associazione Ludic che collaborano con il LABS e StammiBene assieme ad altre realtà quali Asur Marche, Made Again, The Rolling Gamers, CTR ed il Glatad, per la realizzazione del Festival, animeranno il pomeriggio per bambini e famiglie, per scoprire le potenzialità di crescita e relazione del gioco. Tutte le iniziative ed eventi sono totalmente gratuiti ed aperti a tutta la cittadinanza. L’intero programma dell’evento è visionabile sulla pagina facebook dell’associazione LABS: www.facebook.com/laboratoriosocialemc  

Alla Mozzi Borgetti di Macerata un incontro sul tema del conflitto sereno

Alla Mozzi Borgetti di Macerata un incontro sul tema del conflitto sereno

Sabato 21 aprile, con inizio alle ore 10, alla Sala Castiglioni della Biblioteca Mozzi Borgetti, con il patrocinio del Comune di Macerata, dell'Ordine degli Psicologi delle Marche e del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati, si terrà il secondo dei tre incontri della serie “Dopo l’amore per vivere al meglio la fine del legale”.  Nel secondo appuntamento "Il conflitto sereno. Dal litigio distruttivo al contraddittorio positivo", la psicoterapeuta Federica Rubicondo e l'avvocato Nicoletta Corneli tratteranno in chiave psicologico legale il tema del conflitto.  Si parlerà di figli, genitori e nonni: diritti, doveri e bisogni nella famiglia in trasformazione e verranno affrontate le situazioni a rischio come il mobbing coniugale e l'alienazione genitoriale. La partecipazione all’incontro è libera e aperta a tutti. Previsto, su richiesta, il rilascio di un attestato di partecipazione e per gli avvocati un credito formativo.    

A Civitanova domenica si festeggia il "World Circus Day"

A Civitanova domenica si festeggia il "World Circus Day"

Nel mese di aprile, in tutto il mondo si festeggia il "World Circus Day", evento istituito da nove anni dalla Federation Moundial du Cirque e patrocinato dalla Principessa Stephanie di Monaco, che prevede la realizzazione di una giornata di festa per bambini e famiglie.  Il Comune di Civitanova Marche, nell'ambito delle iniziative socio-culturali e ludiche rivolte ai cittadini e ai turisti, promuove una giornata circense in collaborazione con la Takimiri Productions. Domenica 22 aprile, il "World Circus Day", evento gratuito per il pubblico, sarà allestito presso lo spazio del Varco sul Mare (ex Fiera) dove i bambini potranno assistere ad un circo all'aperto stile 1800, attrezzato con pannelli in legno dipinti a mano raffiguranti acrobati, telo in velluto e scritta in legno, tappeto stellato e giro pista in legno. La giornata prevede anche parate di clown, artisti circensi e musica per le vie della città. Dalle 14, presso la pista all'aperto del circo, si susseguiranno le attività, tra cui stage gratuiti per bambini e ragazzi a cura di qualificati insegnanti circensi, spettacoli di arte circense ad alto livello artistico con professionisti di fama nazionale ed internazionale (clown, acrobati aerei, mangiafuoco, contorsionisti, equilibristi, verticalisti e giocolieri).

Il Macerata Opera Festival e IMT: opera e vino per l’estate allo Sferisterio

Il Macerata Opera Festival e IMT: opera e vino per l’estate allo Sferisterio

Dopo il successo e i progetti portati avanti nel 2017 dall’Associazione Arena Sferisterio con IMT (Istituto Marchigiano di Tutela Vini), si rinnova anche per il 2018 questa felice collaborazione grazie alla quale il programma del Macerata Opera Festival si arricchisce di numerose proposte legate al territorio e ai suoi vini, in particolare al Verdicchio dei Castelli di Jesi e al suo 50° anniversario della Doc. “Dal 1967 lo Sferisterio – afferma il sovrintendente Luciano Messi – richiama ogni estate il pubblico più esigente ad applaudire titoli che conquistano gli spettatori e la critica rinnovando la speciale “magia” di uno spazio ampio ma allo stesso tempo intimo, con un’acustica naturale perfetta per il teatro d’opera. Anche per questo le migliori realtà imprenditoriali e produttive del territorio, come quelle rappresentate da IMT, sono al fianco dell’Arena per sostenerne l’attività e cogliere insieme ad essa le enormi potenzialità offerte dall’afflusso di turisti legato al Festival che richiama ogni anno oltre 35.000 presenze paganti”. Il legame con IMT risulta particolarmente attinente al tema del festival 2018 che è #verdesperanza, pensato dal sovrintendente Luciano Messi, dalla direttrice artistica Barbara Minghetti e dal direttore musicale Francesco Lanzillotta in stretto rapporto con la comunità territoriale. I temi attorno ai quali si snoderà la programmazione artistica della prossima estate sono quelli del verde, dell’ecologia e della sostenibilità, per un’arte della “speranza” che operi gettando nuovi semi per un futuro migliore e che intrattenga, fra l’altro, uno stretto rapporto con altre realtà che si occupano di questi temi, dialogando intorno alla sostenibilità tramite l’interazione tra cultura, natura e territorio. In quest’ottica sono state scelte le tre opere in scena allo Sferisterio dal 20 luglio al 12 agosto: Il flauto magico di Mozart, L’elisir d’amore di Donizetti e La traviata di Verdi proposte in tre allestimenti che declinano alcuni aspetti specifici del tema, in particolare i quattro elementi naturali. Il capolavoro di Mozart, con l'acqua e il fuoco come elementi della drammaturgia e una nuova idea registica di Graham Vick legata al mondo di oggi, che non mancherà di far discutere; L’elisir d’amore (un vero “Elisir da mare”) si svolge, nell'idea registica di Damiano Michieletto, su una spiaggia, quindi fra sabbia e mare, terra e acqua; La traviata, nella storica produzione di Svoboda, ha la sua maggiore caratteristica nello specchio, uno specchio d’acqua riflettente. Tutto il Festival, e con esso l’intera città e il territorio, sarà quindi connotato di verde per una nuova nascita portata dalla cultura, invasiva e diffusa grazie anche al charity partner CAI - Club Alpino Italiano. “Il Verdicchio dei Castelli di Jesi – afferma Alberto Mazzoni (direttore dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini) – prodotto in alcuni centri della provincia di Macerata come Apiro e Cingoli, festeggia il cinquantesimo anniversario della Doc e per l’occasione sarà presente insieme ad altri vini Doc del comprensorio (Colli Maceratesi Ribona, Rosso Piceno, Vernaccia di Serrapetrona, Verdicchio di Matelica) a degustazioni in luoghi importanti e utili a far capire la biodiversità e le specificità di questi prodotti”. Per Antonio Centocanti, presidente IMT: “Sono ormai diversi anni che collaboriamo con Sferisterio e Macerata Opera Festival, l’intento è quello di promuovere il nostro territorio e lo facciamo mettendo insieme le nostre eccellenze, dai prodotti, alla cultura, l’arte, la gastronomia. Per questo voglio ringraziare gli amici dello Sferisterio che condividono con noi questa grande mission e il ruolo di promuovere la nostra bellissima terra”. Grazie alla collaborazione con IMT, durante il festival il pubblico internazionale che ogni anno anima Macerata potrà arricchire la propria esperienza con un articolato programma che lega musica e vino e che comprende: - Concerti in cantina. Sei appuntamenti nelle cantine più suggestive del territorio per promuovere il Verdicchio e altri vitigni autoctoni, caratteristici della zona e unici per i profumi e il suo carattere. La degustazione sarà preceduta da concerti da camera fra le botti e i paesaggi più suggestivi dei colli marchigiani. - Aperitivi in loggione con le DOC marchigiane. Tornano, grazie alla collaborazione con AIS e con più disponibilità di posti, gli aperitivi in loggione che hanno fatto furore nel 2017. Nelle dodici serate d’opera in calendario, nel punto più alto del teatro, da dove si gode un magnifico panorama, dai Monti Sibillini al Mare Adriatico, 80 ospiti potranno degustare il bianco Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc e il rosso Colli Maceratesi Doc. - Libiamo e danziamo con il Verdicchio dei Castelli di Jesi. Dopo l’ultima rappresentazione della Traviata (11 agosto), appuntamento notturno sul palcoscenico dello Sferisterio, per un originale gran ballo ottocentesco in costumi d’epoca che sarà l’occasione per brindare con il Verdicchio dei Castelli di Jesi e festeggiare i cinquant’anni della Doc. - VIP package. Acquistando un palco da sei posti, si può scegliere l’esclusiva formula VIP con parcheggio riservato, tour del teatro e catering durante l’opera.  

Pollenza, Anniversario della Liberazione: venerdì si proietta "I piccoli maestri" di Luchetti

Pollenza, Anniversario della Liberazione: venerdì si proietta "I piccoli maestri" di Luchetti

Continuano gli eventi organizzati dal Comune di Pollenza in occasione del 73° Anniversario della Liberazione dal Nazifascismo. Venerdì 20 aprile sarà il turno del film “I piccoli maestri” di Daniele Luchetti. La proiezione, ad ingresso gratuito, si terrà nella Sala Convegni del Palazzo Comunale ed avrà inizio alle 21:15. Tra gli interpreti i bravissimi Stefano Accorsi, Giorgio Pasotti e Stefania Montorsi. La pellicola trae ispirazione dal romanzo omonimo di Luigi Meneghello e ruota intorno all’esperienza formativa della Resistenza partigiana per un gruppo di giovani studenti.  Il film affronta il tema della Resistenza in chiave anti-retorica e anti-eroica, partendo dall’esperienza diretta, intimista quasi di questi ragazzi che nell'autunno del 1943 decidono di opporsi all'invasione nazista dell'Italia unendosi ad un gruppo di partigiani sull'altopiano di Asiago. Colmi di aspirazioni e ideali, imbevuti dell’entusiasmo e dell’esuberanza tipica dei ventenni, i ragazzi scoprono ben presto che la guerra è tutt’altra cosa rispetto alla vita scolastica: di fronte alla cruda realtà della lotta armata infatti nessuno di loro vuole veramente uccidere. Quando arriva il primo rastrellamento serio, il gruppo si sfalda, con l'inverno arrivano gli stenti e le difficoltà vere fino al giorno della Liberazione. Nonostante ciò, l’esperienza partigiana permette a questi ragazzi di maturare e divenire per se stessi e gli altri dei maestri di vita. L’evento è organizzato dal Comune di Pollenza e dall’A.N.P.I. – Sezione di Pollenza.  

A Recanati l'edizione 2018 della festa del libro "LibriAMOci in Quattro"

A Recanati l'edizione 2018 della festa del libro "LibriAMOci in Quattro"

L’Istituto Comprensivo “Beniamino Gigli”, con il patrocinio del Comune di Recanati, promuove la XXIX Edizione della Mostra-Mercato del Libro per ragazzi. La manifestazione avrà luogo domenica 22 aprile 2018, dalle ore 16.00, nella splendida cornice di Piazza Giacomo Leopardi, che sarà allestita con scenari legati ai quattro elementi naturali: acqua, aria, terra e fuoco. L’evento vuol essere un momento di festa condivisa tra alunni, famiglie e docenti che durante l’anno scolastico hanno lavorato sulla lettura di SILENT BOOK, i “libri senza parole”. Questi testi, che affidano alle immagini il racconto, consentendo di superare barriere linguistiche e culturali, si sono rivelati una preziosa risorsa nella scuola, poiché capaci di veicolare conoscenze e competenze di alto livello, attraverso la bellezza delle rappresentazioni grafiche. Questo lavoro è stato reso possibile dai diversi momenti organizzati dalla Commissione del Progetto Lettura sull’importanza dell’utilizzo dei silent book, con appuntamenti condotti da esperti di letteratura per l’infanzia e artisti, rivolti ad alunni, docenti e genitori. I bambini e i ragazzi saranno protagonisti indiscussi della manifestazione con lo spettacolo coreografico “I quattro elementi”; seguiranno laboratori tematici tenuti dagli studenti delle classi quinte delle scuole Primarie dell’Istituto e della Scuola Secondaria di Primo Grado Patrizi, il laboratorio "Haiku e segnalibri in giapponese" con Alice Bellesi e il laboratorio "Fumetto"  a cura di Michele Gambini; presente anche il Coro dell’istituto che si esibirà all’interno dell’atrio comunale. Immancabili le Case Editrici e i Librai del territorio che offriranno una vasta scelta di titoli per bambini e adulti. Si ringraziano per la collaborazione: BIEFFE, TERRE DI MEZZO EDITORE, BUFFETTI, TECNOSTAMPA. Sarà un’occasione di festa per sognare, leggere, imparare e divertirsi.  

Torna a Corridonia il laboratorio di cucina Pippo Masterchef 3

Torna a Corridonia il laboratorio di cucina Pippo Masterchef 3

Tortellini alla bolognese, biscotti della nonna e sushi time! Torna il laboratorio di cucina Pippo Masterchef 3 per cucinare insieme divertendosi. Il percorso laboratoriale è aperto a tutti i bambini e le bambine e si terrà al Centro socio culturale e ricreativo “Monsignor R. Vita” di Corridonia in collaborazione con la cooperativa sociale Pars onlus, il Cag “Pippo per gli amici” e l’amministrazione comunale. In questa terza edizione si realizzeranno appetitose novità: verranno coniugati piatti tipici della cucina nazionale a quella internazionale asiatica. Alle esperte cuoche-nonne del Centro anziani, infatti, si aggiungerà anche un nuovo cuoco per preparare, insieme ai piccoli, il sushi vegetariano. Dopo la grande affluenza della precedente edizione, quest’anno il laboratorio di cucina sarà organizzato in una doppia turnazione, così da poter dare la possibilità a tutti di partecipare. Per il primo gruppo, gli incontri saranno il 20 e il 27 aprile e il 7 maggio, per il secondo gruppo, il 9, 16 e 21 maggio. Tutti gli incontri inizieranno alle ore 16:30.  Il corso vuole dare la possibilità ai bambini di imparare a cucinare in una cucina semi-professionale guidati da chef-docenti di vecchia e nuova generazione. Un’opportunità di gioco per socializzare e creare nuove relazioni stimolando i cinque sensi. La quota di iscrizione valida per l’intero corso è di 6 euro. Si raccomanda di portare un grembiulino. Il Centro socio culturale e ricreativo “Monsignor R. Vita” si trova in via Bartolazzi n. 22 a Corridonia. Per informazioni e iscrizione contattare il numero 340 2135634 oppure scrivere un messaggio alla pagina Facebook del Cag Pippo.  

I terremotati incontrano i neo parlamentari sabato 21 aprile a Tolentino

I terremotati incontrano i neo parlamentari sabato 21 aprile a Tolentino

Sabato 21 aprile presso il Teatro Spirito Santo di Tolentino alle ore 17.30 si terrà l'incontro tra i terremotati per elencare le richieste ai neo parlamentari. L'evento nasce grazie all'idea di Peppe Mariani, ex sindaco di Roccafluvione (Ascoli Piceno) e attualmente terremotato. Peppe Mariani è molto attivo sui diritti dei terremotati e in un suo post su facebook dedicato a tale incontro sostiene: "Non dobbiamo mollare..Nessuno meglio di me e pochi altri, sa bene che è difficile farsi ascoltare... è da settembre 2016 che "urlo".. Mi auguro comunque,che si ricrei quella atmosfera di "rabbia positiva" e di voglia di lottare, la stessa che lo scorso anno a gennaio portò migliaia di terremotati in piazza.. prima a Grisciano  poi a Roma.. uniti e senza personalismi e "capipopolo", nè interessi personali, politici e neanche campanilistici..  Nel mio piccolo, ho sempre detto e fatto tutto quello che ritenevo e ritengo ancora, utile ai terremotati di tutto il cratere.. Magari sbagliando e certamente senza risultati apprezzabili.. Ma questa è una guerra e le battaglie saranno ancora molte. Abbiamo interi paesi distrutti, decine di migliaia di persone senza più casa,. le risposte date finora dalle istituzioni sono sbagliate, inadeguate e tardive. C'è bisogno di un cambio di passo. Aiutiamoci a non far morire questi territori meravigliosi. Per questo credo sia giusto incontrarsi e farci sentire dai nuovi parlamentari eletti. Quale che sarà il nuovo governo, noi dovremo chiedere all'intero parlamento di prendere degli impegni chiari e concreti nei nostri confronti". (Giovanni Maria Pontieri)

Macerata, riparte “Camminando” a spasso con la cultura

Macerata, riparte “Camminando” a spasso con la cultura

Con il saluto dell’assessore ai Servizi sociali, Marika Marcolini, il prossimo 19 aprile, alle 15.30 alla sala Castiglioni della Biblioteca Mozzi Borgetti e la visita a un luogo inesplorato di Macerata, ripartirà "Camminando", la serie di passeggiate storico – artistiche a favore della terza età. Il progetto, che guida gli anziani nella riscoperta dei beni artistici e culturali del territorio, è promosso dal Comune di Macerata e si avvale delle guide turistiche della cooperativa Meridiana srl. I nuovi appuntamenti saranno poi il 17 maggio a Sforzacosta con la visita a villa e boschetto Ricci e poi alla cantina La Murola a Mogliano, il 14 giugno le mete saranno il centro storico, le cisterne romane, il teatro dell'Aquila e il duomo di Fermo, il 21 giugno tutti alla Fattoria Lucangeli di Macerata per la rievocazione storica della trebbiatura, il 13 settembre a Monte San Martino per ammirare il suo centro storico, la Pinacoteca Ricci e la chiesa di San Martino, il 4 ottobre intera giornata a Rimini per godere del centro storico e del Tempio malatestiano e poi passeggiata nel cuore di Sant'Arcangelo di Romagna, il 15 novembre sarà la volta di Osimo dove si andrà anche al santuario Campocavallo  e infine il 6 dicembre di nuovo a Macerata con le chiese santa Croce e della Pietà. Le partenze saranno alle 14,30 da diversi punti della città: davanti alla sede della UBI Banca di corso Cairoli, Sferisterio, viale Leopardi all’altezza della ex Oviesse, davanti al liceo classico in corso Cavour, via Roma (concessionaria Calisti) e all’altezza dell’Eurospin. Per partecipare è prevista una quota di partecipazione ed è necessario registrarsi presso la stazione degli autobus di piazza Pizzarello il giovedì precedente ogni gita dalle ore 15,30 alle ore 16,30. La prenotazione, massimo per 4 persone, va ripetuta di volta in volta. Eventuali momenti conviviali e ingressi ai monumenti sono a carico dei partecipanti. Info: tel. 0733 202942.   

San Severino, abbandono dei rifiuti: la maratona in bici "Keep Clean And Ride" ha fatto tappa in piazza Del Popolo

San Severino, abbandono dei rifiuti: la maratona in bici "Keep Clean And Ride" ha fatto tappa in piazza Del Popolo

La corsa ecologica per la sensibilizzazione alla raccolta differenziata dei rifiuti #KeepCleanAndRide ha fatto tappa in piazza Del Popolo, a San Severino Marche, nel lungo itinerario di oltre 1100 chilometri che, partito da Bari, arriverà a Chioggia giovedì prossimo, 19 aprile. L’eco-atleta Roberto Cavallo, accompagnato dal suo coach e compagno d’impresa Roberto Menicucci, è stato accolto dal sindaco, Rosa Piermattei, e dall’assessore comunale al Turismo, Jacopo Orlandani. Il primo cittadino ha dato il benvenuto alla piccola carovana, scortata da un camper d’appoggio e dagli agenti della Polizia Locale, intrattenendosi con i due protagonisti cui ha parlato dell’attenzione della Città di San Severino Marche, sottoscrittrice fra l’altro del Patto per il Clima, alle questioni ambientali. L’iniziativa, organizzata da Aaica, Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale, con la collaborazione della società cooperativa Erica e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, ha fatto una piccola deviazione, rispetto all’itinerario iniziale, dopo le scosse di terremoto di un anno e mezzo fa ed è giunta fino a San Severino Marche proseguendo poi per altre cittadine del maceratese. #KeepCleanAndRide è l’evento centrale italiano “Let’s Clean Up Europe!”, una campagna di comunicazione europea volta a sensibilizzare la popolazione sul tema del littering, un crescente malcostume che vede i rifiuti gettati o abbandonati con noncuranza nelle aree pubbliche invece che negli appositi bidoni o cestini dell’immondizia. “Un triste fenomeno – sottolinea il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei – che purtroppo interessa anche i nostri centri storici e le nostre periferie. E che ogni anno ci costringe a un’opera di manutenzione straordinaria non indifferente, basti pensare all’impiego dei nostri operatori ecologici e dei nostri operai per la raccolta di ogni genere di cosa”. Alla fine del suo lungo percorso il littering uccide i nostri mari ed è per questo che va contrastato nei suoi luoghi d’origine, ovvero nell’entroterra. “Tutti possono fare due semplici gesti per combatterlo – spiega Roberto Cavallo – E cioè evitare di abbandonare i propri rifiuti e chinarsi per raccogliere quanto sta già inquinando l’ambiente”. Della tappa settempedana dell’iniziativa ha anche parlato l’inviata del Tg1, la giornalista Felicita Pistilli, raccontando l’esperienza di chi, in nome dell’ecologia, si è messo in bici a raccogliere rifiuti (http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d50ff5d8-6c9e-4247-a725-538057d7edd8-tg1.html).  

A Civitanova un corso sulle emozioni per genitori e educatori

A Civitanova un corso sulle emozioni per genitori e educatori

Si avvicina il terzo appuntamento dell'iniziativa dell'A.Ge. Civitanova Marche rivolta a genitori ed educatori. Spesso l'educazione emotiva è lasciata al caso. I genitori non riescono a comunicare le proprie emozioni ai figli ed hanno difficoltà ad aiutare i ragazzi a gestire le proprie emozioni.Per questo motivo l'Associazione Genitori (A.Ge.) di Civitanova Marche ha organizzato il percorso di educazione all'affettività ed alla sessualità per educatori intitolato “Tu chiamale se vuoi... emozioni”: cinque incontri gratuiti pensati per i genitori, per aiutarli ad essere a fianco ai propri figli in modo responsabile e consapevole.  Il corso di formazione per educatori, iniziato lo scorso 6 aprile, prosegue sabato 21 aprile, alle ore 8.30, presso la parrocchia S. Carlo Borromeo di Civitanova Marche, con un "laboratorio sulle emozioni" guidato dallo psicologo Paolo Scapellato. Quattro ore dedicate ad intelligenza emotiva, empatia e gestione dei sentimenti. Il percorso promosso dall'A.Ge. – con la preziosa partnetship di C.S.V. Marche, Movimento per la Vita, Associazione “Sentinelle del Mattino”, I.C. “S. Agostino” di Civitanova Marche – terminerà con l'intervento del dott. Ezio Aceti – psicologo dell'età evolutiva, accattivante formatore ed autore di numerosi libri di successo – che tratterà il sensibile tema dell' “Educazione alla sessualità” negli incontri conclusivi di venerdì 18 maggio (ore 15-19) e sabato 19 maggio 2018 (ore 8.30-12.30).  Per info e iscrizioni: agecivitanova@libero.it

Le costruzioni in terra cruda protagoniste a Macerata

Le costruzioni in terra cruda protagoniste a Macerata

Nell’Ambito del progetto DADA-Distretto Attività Diffuse Aggregative Internazionale, promosso dall’Associazione Culturale Ricreativa OZ di Macerata in qualità di capofila, con i partner Gruca Onlus, ESN Macerasmus, Strade d’Europa e Comune di Macerata, in occasione della Giornata Mondiale della Terra, domenica 22 Aprile sarà possibile visitare la mostra fotografica  “Costruizoni in terra cruda nel mondo” presso gli spazi dell’Ecomuseo Villa Ficana, il borgo di case in terra di Macerata. La mostra, organizzata in collaborazione con il CedTerra e con l’Ecomuseo Villa Ficana, vuol essere un momento di condivisione e conoscenza sulla terra cruda: secondo una stima dell’UNESCO circa la metà della popolazione mondiale vive in case costruite con la terra. E’ in terra cruda che le più antiche civiltà hanno edificato le loro città, da Gerico alla più antica città della storia Çatalhöyük in Turchia, da Chan Chan in Perù alla celebre Babilonia in Iraq. Diverse città moderne hanno mantenuto l’uso della terra, ad esempio Santa Fè negli Stati Uniti e il centro di Bogotà in Colombia. L’esposizione proporrà case e luoghi in cui la terra cruda è protagonista, immagini fotografiche scattate per il concorso “Le case di terra – Paesaggio di architetture” proposto da diversi anni dal CedTerra – Centro di Documentazione sulle Case di Terra Cruda che ha la sua sede a Casalincontrada (CH). Il progetto DADA si avvale del cofinanziamento della Regione Marche e del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, è riservato ai giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni e intende contribuire allo sviluppo di un centro giovanile multiculturale di aggregazione, essere un punto di riferimento e di incontro tra i giovani maceratesi e i giovani stranieri che vivono in città, diventando a tutti gli effetti un’opportunità di crescita della cittadinanza attiva e creativa. La mostra sarà visitabile gratuitamente presso l’Ecomuseo Villa Ficana, Borgo Santa Croce 87 a Macerata  nel pomeriggio di Domenica 22 Aprile dalle 15.00 alle 19.00 Come sempre sarà anche possibile effettuare visite guidate del Borgo, alla scoperta dell’architettura in terra cruda di fine ‘800.  Ulteriori informazioni sul sito www.progettodada.jimdo.it  o sulla pagina facebook  @progettodada

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2018 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433