Appuntamenti ed eventi

Macerata: venerdì 26 maggio Macchini chiude la serie di spettacoli "Cabaret in Filarmonica"

Macerata: venerdì 26 maggio Macchini chiude la serie di spettacoli "Cabaret in Filarmonica"

 Sarà Piero Massimo Macchini a chiudere la fortunata serie di appuntamenti con la comicità di Cabaret in Filarmonica venerdì 26 maggio. Attore, comico, mimo, fantasista e clown nato a Fermo, Macchini arriva a Macerata con "ScherziAMO, chi nasce per gioco non può che vivere in allegria!" di Piero Massimo Macchini e Domenico Lannutti per la regia di Max Giusti, uno spettacolo comico di un'ora e mezzo impreziosito da raffinate tecniche visual, pezzi di mimo e suggestivi numeri di magia. Sul palco della Filarmonica, Macchini è un anti-eroe contemporaneo che, tra le righe, sdrammatizza la crisi non solo economica ma emotiva e culturale dei nostri giorni. Ricco il curriculum artistico del comico fermano: come Dolly Bomba, Macchini ha portato nei cinque continenti gli spettacoli Brainstorming e Fuori Porta, mentre in Italia lavora come attore su diversi fronti, improvvisazione teatrale, teatro per ragazzi e teatro comico. Complesso di Edipo in Tour vince nel 2012 il primo premio al Festival della comicità, città di Eboli, il premio menzione speciale della critica al premio Alberto Sordi di Faenza nel 2013 e nel 2014 è vincitore dell’Oscar del Comico a Forano, spettacolo registrato nella trasmissione Ottovolante di Radio Rai 2. Nel 2015 debutta con Radical Grezzo, Provincialotto a Km 0! Piero Massimo Macchini è noto anche grazie alla sua presenza su numerose reti televisive: nella trasmissione comica Ci Pensa Fotticchia su Agon Channel, in Eccezionale Veramente su La7 e Challenge Four su Rai4. Nel 2012 fonda il progetto Web-TV-Live MARCHE TUBE, Conoscere le Marche senza Capirci un Tube! All'ultimo Salone del Libro di Torino ha presentato Piacere, Provincialotto per i tipi di Giaconi Editore. L’appuntamento con Cabaret in Filarmonica e Piero Massimo Macchini è per venerdì 26 maggio nell’ormai consueta formula che prevede alle 20 una cena a buffet firmata dal Catering Due Cigni e dalle 21.30 l’ingresso gratuito per assistere allo show. Per partecipare ad entrambi è necessaria la prenotazione chiamando il 333-1721308.  

"Strage silenziosa": alla Mozzi-Borgetti presentazione del libro di Sergio Senigaglia

"Strage silenziosa": alla Mozzi-Borgetti presentazione del libro di Sergio Senigaglia

Mercoledì 24 maggio, alle ore 18, presso la sala Castiglioni della biblioteca Mozzi Borgetti a Macerata, verrà presentato il libro di Sergio Sinigaglia "Strage silenziosa". A moderare l'incontro Roberto Pasqualetti e Alfredo "Edo" Antomarini. Il libro è un giallo, ma non solo: è un atto di accusa verso una società antropocentrica, in cui da sempre una specie vivente opprime tutte le altre. Sergio Sinigaglia  è nato ad Ancona nel 1954, ha lavorato come libraio presso la CLUA e successivamente come giornalista in una società di comunicazione. Ha pubblicato Di lunga durata (affinità elettive 2002), Fuori Linea (affinità elettive 2005), La piuma e la montagna (manifesto libri 2008, con Francesco Barilli), Altremarche (affinità elettive 2010), Il diario ritrovato (Italic Pequod 2014).

Il concerto della Banda Musicale Città di Camerino in omaggio a San Venanzio Martire

Il concerto della Banda Musicale Città di Camerino in omaggio a San Venanzio Martire

Venerdì scorso si è tenuto il tradizionale Concerto al Santo Patrono che la parrocchia di San Venanzio Martire di Camerino organizza in occasione dei solenni festeggiamenti in onore del Santo e che vede protagonista da sempre la Banda Musicale Città di Camerino.Quest'anno il concerto è stato eseguito non nello spettacolare scenario che offre la Basilica con la stupenda statua argentea del Santo alle spalle dei musicisti, ma in un tendone posizionato presso il quartiere delle Mosse dove oramai la comunità parrocchiale si ritrova. Le emozioni che ha regalato la musica dei giovani componenti della Banda Città di Camerino guidati dal 1982 da Vincenzo Correnti hanno reso l'atmosfera ugualmente magica.Il concerto si è aperto con il solenne Inno a San Venanzio e l'Inno ufficiale della Città di Camerino, composto dal maestro Correnti. Poi i brani tratti da colonne sonore e musiche originali nello stile che la formazione camerte propone oramai da anni.La serata è scorsa velocemente, lo stesso direttore Vincenzo Correnti ha vestito i panni di un collaudato presentatore scherzando con il pubblico e con gli stessi componenti. "Il sisma non fermerà la musica" ha affermato a fine concerto.Il direttivo dell'Associazione Adesso Musica (Istituto Musicale Biondi e Banda Città di Camerino) ringraziano il parrocco Don Marco Gentilucci e tutto il comitato festeggiamenti per aver dato la possibilità a tutti i componenti della Banda di ritrovarsi insieme.

Terroir Marche: un buon inizio per il festival dei vini bio

Terroir Marche: un buon inizio per il festival dei vini bio

È partita con il piede giusto la manifestazione Terroir Marche Festival, l’evento dedicato ai vini biologici all’interno di alcuni dei palazzi storici del centro di Macerata, con un buon afflusso di visitatori che hanno partecipato sia all’incontro con i produttori sia alle tre degustazioni guidate dedicate ai vini rossi del Conero, ai Pecorini del Piceno e ai vitigni minori con un originale abbinamento tra vini e opere d’arte. Anche domani elle sale degli Antichi Forni (dalle 11 alle 19) a disposizione degli appassionati ci sono in degustazione e vendita 150 etichette di 21 produttori marchigiani, francesi e tedeschi mentre per chi volesse approfondire ci sono due appuntamenti con le degustazioni guidate, alle ore 11 con i vini francesi della Borgogna, ospiti del gemellaggio di quest’anno e alle 15 con i Verdicchi di Jesi e di Matelica, entrambi nelle sale del Teatro della Società Filarmonica Drammatica. La manifestazione è ideata e promossadal Consorzio Terroir Marche che riunisce 16 aziende vitivinicole biologiche marchigiane,ed èorganizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Macerata, con il San Severino Blues Festival e con le aziende BF Imbottigliamento,

Scatolificio Lucarini,

Enovetro,

Grafiche Federighi Etichette, Banca Carifermo, con il supporto tecnico dell’Associazione Italiana Sommelier Marche e con il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata. I possessori del biglietto del Festival o dei laboratori, potranno assaggiare le specialità alimentari dei Cuochi di Campagna epartecipare alle visite guidate gratuite ai luoghi più belli del centro storico di Macerata (punto di ritrovo alle 15,30 dalla Torre dell’Orologio di piazza della Libertà) e alla mostra fotografica dedicata a Mario Dondero ospitata a Palazzo Buonaccorsi. Il programma completo su: www.terroirmarche.com/tm-festival/tm-festival-2017  

La pioggia ferma "Acqua day": rinviata la festa di Aato3 all'Abbadia di Fiastra

La pioggia ferma "Acqua day": rinviata la festa di Aato3 all'Abbadia di Fiastra

Rinviata a causa del maltempo Acqua Day, la grande festa in programma domenica 21 maggio all’Abbadia di Fiastra. Aato3 Macerata, l’ente organizzatore, viste le previsioni meteo, ha scelto di non rischiare e di rinviare l’evento a data da destinarsi. “La festa dell’acqua rinviata a causa dell’acqua – dice Francesco Fiordomo, presidente di Aato3 –. Abbiamo aspettato fino all’ultimo sperando in qualche miglioramento meteo, ma a malincuore le previsioni ci costringono a rinviare la festa. Da lunedì provvederemo ad individuare una nuova data che sarà presto comunicata”.  

Motogiro d'Italia: la carovana lascia Tolentino tra ammirazione e meraviglia

Motogiro d'Italia: la carovana lascia Tolentino tra ammirazione e meraviglia

Nei giorni scorsi il MotoGiro d’Italia ha fatto tappa a Tolentino accolto dall’organizzazione locale del Moto Club Conti che ha dimostrato una grande accoglienza. Tanti i partecipanti che, in sella ai loro scintillanti bolidi, percorrono le strade più suggestive di Umbria, Marche, Lazio e Toscana, per 1500 Km in sei tappe. Oltre 100 partenti con esemplari di varie epoche che hanno fatto la storia del motociclismo. Come tradizione, il Motogiro coniuga al meglio lo sport con la cultura e la storia del nostro paese, attraversando città grandi e piccole che si distinguono sempre per la loro unicità e le loro tradizioni. Un target molto apprezzato dai partecipanti soprattutto stranieri. Il Motogiro agonistico che si è corso fra il 1953 e il 1957, ovvero prima dell’abolizione di tutte le gare di velocità su strade aperte al traffico in seguito alla tragedia di De Portago alla Mille Miglia, partiva da Bologna, questo per rendere omaggio alla Ducati suo partner organizzativo.  Molte le moto che hanno destato la curiosità e l’interesse degli appassionati in occasione delle numerose soste nelle varie città che la carovana motociclistica ha attraversato, ma l’attenzione maggiore è stata concentrata sulla Rudge Ulster 500 guidata dal collezionista inglese Jeremy Lode che oltre ad essere rarissima è anche la moto originale impiegata dall’attore Peter O’Toole nel celebre film “Lawrence d’Arabia”.  A Tolentino, in sella ai loro bolidi, c'erano piloti provenienti da Olanda, Germania, Stati Uniti, Spagna, Inghilterra, Italia e squadre di case motociclistiche come Ducati, MV Agusta, Mondial, Gilera, Bianchi e Rumy, tutte moto che hanno partecipato alla gara degli anni cinquanta e hanno la sciato un segno indelebile nella storia del motociclismo. Ammiratissimi i veri e propri gioielli della meccanica ormai rarissimi come la Rudge Ulster 500 del 1937 o la Vincent Black Shadow 1000 del 1948 che fanno buona compagnia alla Velocette MSS 500 e alla Harley Davidson Liberator 750, entrambe dell’immediato dopo guerra. Fra gli oltre 100 partecipanti, anche personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo, appassionati di queste manifestazioni. Molto apprezzata l’ospitalità offerta dal Moto Club Conti che ancora una volta si è distinto per una iniziativa molto bella dedicata alle moto d’epoca e che ha anche allestito una piccola esposizione con alcune moto storiche.. A salutare gli intervenuti l’Assessore al Turismo Orietta Leonori che ha anche ricevuto una targa ricordo da parte egli organizzatori del MotoGiro d’Italia.  

All'Abbadia di Fiastra tornano i concerti di Musica da Bosco

All'Abbadia di Fiastra tornano i concerti di Musica da Bosco

Da domani, domenica 21 maggio, tornano i concerti di Musica da Bosco, la rassegna che trasforma il bosco dell'Abbadia di Fiastra in una straordinaria sala da concerto. Sostenibili da un punto di vista ambientale, i concerti uniscono l'armonia delle note all'armonia dei colori, dei profumi e dei suoni della natura che vibra intorno al pubblico. L'ambiente naturale non offre né palco né sedute per gli spettatori, che dovranno raggiungere il luogo del concerto seguendo i sentieri della Riserva per poi accomodarsi a terra con coperte e cuscini. Tre gli appuntamenti in programma. Il 21 maggio il Quartetto Sassofoni del Conservatorio di Fermo: Vincenzo De Angelis (sax soprano), Letizia Illuminati (sax contralto), Yu Yuan Feng (sax tenore) e Adolfo Del Guercio (sax baritono), che eseguiranno musiche di Haendel, Joplin e Henry Mancini. I concerti sono gratuiti e si terranno nella radura vicino al lago "Le Vene" con inizio alle 18. (Foto e fonte: ANSA)

Il 21 maggio al Lauro Rossi “Antigone semper”: in scena gli studenti del Liceo Leopardi di Macerata

Il 21 maggio al Lauro Rossi “Antigone semper”: in scena gli studenti del Liceo Leopardi di Macerata

Domani, domenica 21 maggio, alle ore 21, al teatro Lauro Rossi di Macerata, il Liceo Classico Linguistico “Leopardi” di Macerata porta in scena "Antigone semper", polittico teatrale multilingue con testo ricercato ed elaborato dai ragazzi del progetto laboratorio TEATROaSCUOLA, con la regia di Francesco Facciolli. “Dopo l’esperienza di 'Aspettando chi?' - afferma Francesco Facciolli - quest’anno abbiamo affrontato il mito di Antigone. Un viaggio nel tempo e nello spazio alla scoperta delle 'Antigoni' che hanno percorso la storia non solo del teatro ma anche della storia e della cronaca. Come già l’anno scorso, c’è stata la collaborazione di molti insegnanti, non solo delle lingue, nello spirito di collaborazione e pluralità di vedute che caratterizza il progetto. Perla di quest’anno è stato l’incontro di gennaio con Cathy Marchand, attrice storica del Living Theatre, che ci ha portato la sua passione, la sua esperienza e la sua professionalità, lasciando nei ragazzi un ricordo indelebile. Sempre con questo spirito, anche il testo messo in scena è frutto di contributi forniti dagli stessi ragazzi che sono stati poi cuciti insieme facendo nascere questo 'polittico teatrale multilingue'. Uno spettacolo di immagini, immagini che nascono dalle parole e che creano pensieri ed emozioni. Almeno speriamo…”. Lo spettacolo è stato reso possibile grazie anche all’impegno di alcune aziende che affiancano la scuola in questi percorsi culturali: Infissi Design, Oro della Terra e Potemkin, studio di registrazione. “Non solo in risposta alle sollecitazioni del Ministero a svolgere attività teatrale a scuola - commenta la Dirigente Annamaria Marcantonelli - ma anche per vocazione e tradizione, al Liceo Leopardi si fa teatro, perché il teatro è il luogo della scoperta e della possibilità, lo spazio in cui fantasia e creatività possono esprimersi liberamente; perché il teatro e l’educazione sono due realtà che possiedono finalità comuni, lo sviluppo dell’immaginazione e della comunicazione; perché il teatro, che è insieme percorso individuale e lavoro di gruppo, è l’occasione per la conquista di sé e per la costruzione di relazioni positive. Per noi è importante fare in modo che la scuola non si occupi solo della preparazione culturale dei ragazzi, ma anche della loro formazione e crescita personale. Il progetto teatrale dell’anno scorso ha continuato sulla strada scelta e quindi è un teatro in lingua, sia quelle antiche che quelle moderne: inglese, francese, spagnolo, tedesco e cinese, oltre all’italiano, il latino e il greco. Diamo modo agli studenti di mettersi in gioco e condividere degli aspetti della loro personalità che magari non riusciamo a conoscere tra i banchi della scuola. Il valore del teatro non risiede soltanto nell’allestimento dello spettacolo, come prodotto finale, ma nel processo di maturazione personale e culturale, attraverso il quale i ragazzi scoprono e condividono valori, interagiscono con i coetanei e con gli adulti, sentono gli altri, anche se diversi, come una risorsa”.     Sono ben venticinque i ragazzi coinvolti che saranno impegnati nello spettacolo che andrà in scena domenica prossima: Amanze Eleonora, SadeghiLeyli, Cicconofri Aurora, Donatiello Cecilia, Rilo Lusila, Rossi Ludovica, Podurgiel Emilia, Camilli Meletani Francesca, Lu Rui Xue, Re   Elisa, Di Franco Raffaella, Pantanetti Anna, RebecchiCaterina, Zeicu Maria Athena, Ricca Angelica Nicole, Romagnoli Luca, Greco Gaia, Gennaro Rachele, Balestrini Cesare, Caranti Francesco, Young Gabriel, Palmieri Eleonora, Lo Bosco Simona, Sperandini Leonardo, Marozzi     Carla Sophia. “Il percorso effettuato con una classe aperta – sostiene Fabio Macedoni, docente referente del progetto - ha fatto registrare un’adesione attiva e molto frequentata che ha visto una buona conferma dei ragazzi del laboratorio dell’anno scorso e una folta adesione di nuovi allievi, che vanno dal primo al quinto anno sia del Liceo Classico che del Linguistico. Come già l’anno scorso, c’è stata la collaborazione di molti insegnanti, non solo delle lingue, nello spirito di collaborazione e pluralità di vedute che caratterizza il progetto. Ottimo segnale per il progetto TEATROASCUOLA, ottimo segnale per continuare a credere che questa sia la strada giusta”. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito, ma con prenotazione obbligatoria; per info 335/7681738.

Macerata: la Polizia presenta e consegna l'agenda "Il mio diario"

Macerata: la Polizia presenta e consegna l'agenda "Il mio diario"

  Il Questore di Macerata, insieme al Direttore dell’Ufficio scolastico provinciale, oggi 19 maggio ha celebrato l’iniziativa denominata il “Il mio diario" per l’anno scolastico 2017-2018, con la consegna delle agende scolastiche presso alcune scuole primarie della provincia di Macerata. Il progetto voluto a livello nazionale dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero dell’Economia e Finanze, è giunto ormai alla 4^ Edizione, prevede la distribuzione di 50.000 copie dell’agenda agli studenti delle classi 3^ della scuola primaria in 10 provincie sul territorio nazionale, tra cui, unica nelle Marche, Macerata. Gli incontri sono avvenuti nelle seguenti scuole di Macerata la Salvo d’Acquisto, dell’Istituto comprensivo Enrico Mestica, la f.lli Cervi dell’Istituto comprensivo Dante Alighieri ed il Convitto Nazionale Leopardi. A Civitanova Marche invece sono state visitate le scuole Anita Garibaldi e Silvio Zanatti dell’Istituto comprensivo Ugo Bassi. Complessivamente la Polizia di Stato ha incontrato oltre 340 bambini frequentanti le classi terze della primaria ed ad ognuno di loro è stata consegnato il diario da utilizzare per il prossimo anno scolastico. In ogni scuola la consegna dell’agenda è stata l’occasione per illustrare i due super eroi, chiamati “Vis” e “Musa”, raffigurati nelle pagine del diario, dove Musa rappresenta l’ispiratrice delle azioni di legalità e Vis la forza e l’impegno che deve accompagnare ogni azione diretta al rispetto delle regole. In tal modo la Polizia di Stato ha avuto modo di tenere una breve spiegazione sul senso della legalità incentrata sull’importanza dell’osservanza delle regole, basata in primis sul rispetto degli altri, pilastro fondamentale della pacifica convivenza dei cittadini. Gli incontri si sono conclusi con un impegno ad un nuovo incontro con gli stessi bambini che frequenteranno la 4 primaria, nell’anno scolastico 2017/2018, nonché con le stesse insegnati, al fine di scoprire i risultati ottenuti nella lettura quotidiana dell’agenda per il prossimo anno, durante il quale gli scolari avranno il compito di scoprire i segreti per diventare un bravo cittadino. Le scuole che non sono state visitate oggi, saranno raggiunte nei giorni successivi, entro la fine del mese di maggio, in tal modo garantendo a tutti gli studenti degli istituti scolastici delle primarie dell’intera provincia (poco meno di 3.000) la possibilità di avere l’agenda scolastica della Polizia di Stato, da utilizzare per il prossimo anno scolastico.

Al via Terroir Marche festival: a Macerata si festeggiano i vini bio

Al via Terroir Marche festival: a Macerata si festeggiano i vini bio

  “Amava il buon cibo e il buon vino e, dei vini, amava quelli che avevano con la terra e con gli uomini un rapporto stretto, intimo”. Il ricordo di Mario Dondero è nelle parole della sua compagna degli ultimi anni Laura Strappa e in quelle di coloro che hanno sempre apprezzato il grande fotografo marchigiano la cui cifra distintiva è stata proprio quella di cogliere gli aspetti più particolari della sua terra dall’Adriatico ai Sibillini, dei volti e delle attività artigianali o legate alla pesca, all’agricoltura e alla pastorizia. E’ stato questo il sentimento che ha caratterizzato l’inaugurazione della mostra fotografica “Le Marche di Dondero” a Palazzo Buonaccorsi (fino al 2 luglio), promossa e finanziata dal consorzio indipendente Terroir Marche che riunisce 16 produttori vitivinicoli biologici marchigiani in collaborazione con la Fototeca di Altidona e con la famiglia Dondero, alla presenza del sindaco di Macerata Romano Carancini, del vice sindaco e assessore alla cultura Stefania Monteverde, di Andrea Del Zozzo vice presidente dell’associazione Altidona Belvedere che gestisce l’archivio fotografico, di Alessandro Bonci presidente di Terroir Marche. “Siamo rimasti affascinati dal progetto Terroir Marche Festival – ha detto il sindaco Carancini – e dal significato della parola terroir che mette insieme due concetti, terra e umanità. Due concetti che sono anima e identità del territorio marchigiano e maceratese e noi lo sentiamo addosso. Un’iniziativa che unisce il senso della partecipazione attiva e la proposta associata al valore cultura a cui teniamo molto, soprattutto in questo momento in cui Macerata si è candidata a capitale italiana della cultura per il 2020”. Un legame che è proseguito con la presentazione del libro “I sapori del vino. Percorsi di degustazione per palati indipendenti” scritto da Fabio Pracchia per SlowFood Editore, con la presenza dell’autore affiancato dal giornalista Giampaolo Gravina. Anche qui, come per Dondero, l’elemento caratterizzante è la distanza che i produttori di Terroir Marche dal mainstream culturale che costringe il mondo del vino a percorsi obbligati nei quali il vino negli ultimi decenni si è affermato come prodotto dell’industria e dunque condizionato dal mercato più che come prodotto di un’agricoltura sana e rispettosa della natura e dei suoi tempi con i quali l’uomo è solo un compagno di viaggio che lo conduce alla bottiglia e all’apprezzamento di un consumatore sempre più attento all’identità territoriale. “La nuova viticoltura – ha spiegato Pracchia – è sempre più sensibile al rispetto dei luoghi in cui si pratica e questo influenza anche l’approccio alla degustazione che tende a restituire al vino quegli elementi originali e densi di carattere in cui i valori storici e geografici tornano protagonisti. Nel degustare un vino con un vino oggi è bello comprendere e scoprire la grande diversità del panorama enologico italiano e in questo il territorio marchigiano si pone come un laboratorio di grande biodiversità”. Sarà questo il filo conduttore di Terroir Marche Festival, l’evento dedicato ai vini biologici in programma oggi venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 maggio 2017 nel centro storico di Macerata con la possibilità di degustare 150 etichette di 21 produttori nelle sale degli Antichi Forni per la degustazione e la vendita dei vini (dalle 11 alle 19) e di approfondire la conoscenza di alcune delle eccellenze enologiche marchigiane guidati da grandi firme del giornalismo italiano e straniero: il Rosso Conero (sabato ore 11), i Pecorini del Piceno in verticale (sabato ore 15), mentre altre zone delle Marche saranno protagonisti di un interessante degustazione tra vino e opere d’arte (sabato ore 17); quindi spazio ai vini francesi della Borgogna, ospiti del gemellaggio di quest’anno (domenica ore 11) e ai Verdicchi di Jesi e di Matelica (domenica ore 15). La manifestaizone è ideata e promossadal Consorzio Terroir Marche che riunisce 16 aziende vitivinicole biologiche marchigiane,ed èorganizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Macerata, con il San Severino Blues Festival e con le aziende BF Imbottigliamento,

Scatolificio Lucarini,

Enovetro,

Grafiche Federighi Etichette, Banca Carifermo, con il supporto tecnico dell’Associazione Italiana Sommelier Marche e con il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata. La quota di ingresso agli Antichi Forni è 12 euro (10 euro per soci Ais, Fis, Fisar, Onav, Slow Food, Aspi e Aies). Tutti i laboratori sono aperti su prenotazione (info@terroirmarche.com) con una quota di 30 euro con ingresso gratuito agli Antichi Forni. I possessori del biglietto del Festival o dei laboratori, potranno assaggiare le specialità alimentari dei Cuochi di Campagna epartecipare alle visite guidate gratuite ai luoghi più belli del centro storico di Macerata (punto di ritrovo sabato e domenica alle 15,30 dalla Torre dell’Orologio di piazza della Libertà), alla mostra fotografica e al concerto del Francesco Pìu Quartet “Peace&Groove tour”organizzato dal San Severino Blues Festival (Teatro della Società Filarmonico Drammatica, sabato ore 22). Per il programma definitivo si può consultare il sito www.terroirmarche.com/tm-festival/tm-festival-2017  

Macerata: domenica 21 maggio ultimo appuntamento con i concerti della scuola civica Scodanibbio

Macerata: domenica 21 maggio ultimo appuntamento con i concerti della scuola civica Scodanibbio

  Ultimo appuntamento domenica 21 maggio, alle ore 18, nell’auditorium dell’asilo Ricci,  con i concerti della scuola civica di musica Stefano Scodanibbio che vedono come esecutori gli insegnanti della scuola. Dopo il successo del primo appuntamento con l'integrale dei concerti di Bach per pianoforte e quintetto d'archi,  e del secondo concerto con il pianoforte solista e il coro gospel, domenica si esibiranno Claudia Piccinini ( flauto) e Mirte Goldmann (pianoforte), Silvano Paolillo (tenore) ed Adamo Angeletti (pianoforte), Matteo Torresetti (violino). “Questa terza edizione dei concerti sono un'importante occasione per tutta la città, in primis per gli allievi e le famiglie della scuola che hanno l'occasione ascoltare in concerto i propri docenti – affermano gli organizzatori. - In una società come quella di oggi in cui la musica classica è sempre più lontana dal pubblico, la presenza a Macerata di stagioni concertistiche e della scuola di musica offre la possibilità di educarsi all'ascolto di repertori che hanno fatto la storia della musica e di godere della bellezza che tale tipo di musica possiede”. Info al 320 9184169 tutti giorni escluso il sabato, dalle ore 14 alle ore 17. L'ingresso è gratuito.

Arriva "Il fiore all'occhiello": a Recanati un week end all'insegna del verde e della natura

Arriva "Il fiore all'occhiello": a Recanati un week end all'insegna del verde e della natura

Stand floreali, mostre fotografiche, show cooking, aperitivi verdi, sfilate di moda e laboratori per bambini. Tutto questo e anche di più per la prima edizione de "Il fiore all'occhiello", in calendario a Recanati in questo week end, sabato 20 e domenica 21 maggio. A promuoverlo è l'Assessorato al Commercio guidato da Roberta Pennacchioni e il florovivaista Alessandro Magagnini, le cui realizzazioni sono divenute celebri in tutta Italia anche grazie alle numerose comparse in Tv. Piazza Giacomo Leopardi e corso Persiani si apprestano a divenire un enorme giardino con molteplici iniziative che vanno dalla mostra di quadri naturalistici di artisti recanatesi a quella a cura del fotocineclub "Natura e paesaggio", dalla più grande esposizione delle Marche di Bonsai promossa dal BonsaiClub 95 ai laboratori per bambini grazie alla collaborazione dell'Avulss e il gruppo Nasi Rossi che promuoverà anche palloncini colorati, truccabimbi e una baby dance. Ci sarà anche un laboratorio per bambine curato da Giusy Lettica, "Il sogno all'uncinetto di Giusy", che per l'occasione insegnerà alle bambine a lavorare all'uncinetto. Il ricco programma scatta sabato 20 maggio alle 18. Le iniziative saranno accompagnate dal tradizionale mercatino del borgo con produttori e artigiani provenienti dalle zone terremotate. Domenica 21 maggio l'appuntamento è dalle 10 alle 20 con due particolari eventi in cartellone: lo show cooking a cura dello chef Alessandro Rapisarda , che promuoverà piatti floreali, e il flsh mob "Un fiore per cappello", una singolare sfilata di moda con protagonisti i copricapi di piante vive realizzati da Alessandro Magagnini. Il tutto sarà accompagnato da allestimenti floreali, speciali aperitivi verdi promossi dai commercianti del centro e dal contest fotografico riservato agli studenti delle scuole dell'infanzia e della primaria di Recanati e a tutti i visitatori con la partecipazione dell'associazione "Il giardino delle donne". Per partecipare basterà indossare un cappello di piante e condividere l'immagine sulla pagina facebook dei Fratelli Magagnini. Le tre foto più belle saranno premiate prima della chiusura dell'evento. Nel corso della due giorni sarà presentato anche il libro di Alessandro Magagnini "Il fiore all'occhiello".

A Serrapetrona arriva il Festival della Biodiversità Agraria - Gusto e tradizione marchigiana

A Serrapetrona arriva il Festival della Biodiversità Agraria - Gusto e tradizione marchigiana

In occasione della Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare, per questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21 maggio, ASSAM, Regione Marche e Comune di Serrapetrona hanno organizzato il Festival della Biodiversità Agraria - Gusto e tradizione marchigiana. Un'iniziativa di valorizzazione territoriale intorno al tema della Biodiversità agraria marchigiana, occasione per: approfondimenti tematici con i tecnici ASSAM, ricercatori del CREA e dell'UNIVPM che aggiorneranno sugli studi fatti, le attività di ricerca in corso e le prospettive di divulgazione sul tema; degustazioni dei prodotti con gli stessi produttori, con uno show cooking a tema e con i ristoratori della zona che proporranno nel menù della domenica i piatti della biodiversità; racconti della tradizione, le testimonianze degli agricoltori locali riguardo al recupero di alcune varietà nel territorio di Serrapetrona; animazione per i più piccoli in materia di paleontologia e orticoltura; mostra mercato con gli agricoltori custodi e prodotti della biodiversità agraria marchigiana. Inoltre, per l'evento LA NOTTE DEI MUSEI, che da anni nelle Marche coincide con il Grand Tour Musei promosso dal settore Musei della Regione Marche, presso la Fondazione Claudi ( www.fondazioneclaudi.it ) saranno aperte al pubblico - anche sabato sera - due importanti mostre: una su Vittorio Claudi e una mostra paleontologica "Attrezzi, ornamenti, armi e corazze".   In un momento di difficoltà per le comunità colpite dal sisma, eventi come questi rappresentano una spinta positiva verso il futuro.

Una "Domenica bestiale": il 21 maggio a Potenza Picena

Una "Domenica bestiale": il 21 maggio a Potenza Picena

Organizzata dall’amministrazione comunale di Potenza Picena in collaborazione con l’ASPP – Farmacie Comunali, il prossimo 21 maggio, si svolgerà la seconda edizione della rassegna canina denominata “Domenica…bestiale”. La manifestazione si svolgerà da piazza della Stazione a piazza Douhet, attraverso Traversa Torresi, a Porto Potenza Picena. La peculiarità dell’evento sarà la presenza diretta degli allevatori di varie razze canine e di volatili. Ben 34 saranno gli espositori presenti a partire dalle ore 9 provenienti da tutta la Regione Marche. In mattinata, nel tratto di spiaggia antistante la sede della Croce Rossa, si svolgerà una seduta di training di salvataggio in mare dell’Associazione Pegasus. Durante tutta la giornata saranno operativi laboratori per bambini curati dall’AmaDown e dall’Associazione Ca’ di Luna. Sarà inoltre visitabile una mostra statica di rapaci. Il programma proseguirà in piazza della Stazione dove alle ore 18 si terrà una dimostrazione dell’Unità cinofila della Guardia di Finanza, alle ore 19 la simulazione di ricerca e ritrovamento operata dall’Unità Cinofila da Soccorso dell’Associazione Vigili del Fuoco. Chiuderà alle ore 19,30 un’esibizione di falconeria. Sarà, inoltre, presente per consigli e suggerimenti l’ambulatorio veterinario Sant’Anna.  

I ragazzi della scuola Urbani “emozionano” il pubblico del teatro Verdi di Pollenza

I ragazzi della scuola Urbani “emozionano” il pubblico del teatro Verdi di Pollenza

Dal 15 al 21 Maggio l’Istituto Comprensivo “Vincenzo Monti” di Pollenza presenta "Tuttascena", la XVI Rassegna Regionale di Teatro nella scuola, che vede coinvolti ragazzi delle scuole pollentine e provenienti da altri istituti del territorio maceratese. Evento sostenuto dal Comune di Pollenza e da alcuni sponsor e che si svolge al teatro “Giuseppe Verdi” di Pollenza. Nell’ambito di tale manifestazione, nella serata di giovedì 18 maggio scorso, le classi V^ A e V^ B della Scuola Primaria C. Urbani di Casette Verdini hanno messo in scena un adattamento del celebre film “Inside Out”, riadattando l’opera cinematografica in chiave teatrale, alternando le parti recitate con dei balletti moderni. I giovani attori ci hanno messo grande impegno e coinvolgente entusiasmo, mostrando notevole duttilità nell’alternare la recitazione al ballo e alla narrazione, dando voce, cuore e anima alle emozioni Gioia, Tristezza, Rabbia, Disgusto e Paura. Fondamentale, per la buona riuscita dello spettacolo, si è dimostrata la supervisione dell’esperta teatrale Laura Giacomini, la quale ha collaborato con gli insegnanti Erminio Saggese, Alessandra Coccia, Sabrina Sopranzi e Mary Foglia, che hanno avuto l’arduo compito di preparare gli alunni. Lo spettacolo ha riscosso grande apprezzamento da parte del pubblico presente, con una calorosa “standing ovation” finale a tutti i protagonisti. 

Quotidiano Online Picchio News

Indirizzo: Corso della Repubblica 10, 62100, Macerata, MC, ITALIA

Direttore Responsabile: Roberto Scorcella

Copyright © 2017 Picchio News s.r.l.s | P.IVA 01914260433